Perché tutte le ragazze dovrebbero fare sesso anale

Di Kara Crabb

Preparatevi a una bella colonscopia, perché sto per dimostrarvi che tutto ciò che la Signorina Banal ha scritto è MERDA. Il sesso anale è meraviglioso perché la distruzione, la degradazione e il dolore sono DIVERTENTI. Il perché ve lo spiegherò nei paragrafi che seguono, ma la lezione fondamentale che dovete ricordare è questa. Se riuscirò a perseguire il mio obiettivo, per la fine dell’articolo avrete un dito che marcia curioso in direzione dell'ano mentre con lo sguardo cercate qualcosa di divertente da infilarci. 
 

PENSATE CON L’ANO

Ovviamente fare sesso anale è "sbagliato." Ed è per questo che ne vale davvero la pena. Per le ragazze, il sesso anale è un tabù. È la prima cosa che tutte noi abbiamo imparato: “L’ano mi serve a espellere cose, non a inserircene.” Brava ragazza. Ma parte del brivido sta proprio nel disobbedire alle regole base della fisiologia. Il sesso anale è divertente per lo stesso motivo per cui è divertente fare incazzare i professori o fare pipì sulla macchina della polizia, o dar fuoco a una chiesa—con la differenza che l’unica autorità a cui vi starete ribellando, in questo caso, siete voi stessi. È un livello successivo, in più non vi licenzieranno per averlo fatto e rimarrete comunque un membro della società a tutti gli effetti. 
 

DOVETE VOLERLO

Il sesso anale non può ridursi a un piccolo esperimento che fate per dare quel pizzico di trasgressione al vostro rapporto. Voglio dire, immagino che non sia male nemmeno così, ma è proprio quello il frangente in cui rischiate di farvi distrarre da pensieri come “Oh, ma non sarà spiacevole?” o, “Mamma mia, spero di non prendere malattie.” Non è l’atteggiamento giusto per il sesso anale. Il desiderio deve venire dal bisogno di degradazione, ed è un qualcosa che deve essere espresso con il linguaggio del corpo, NON da compromessi del tipo “Ok amore, lo facciamo se mi prometti che verrai al matrimonio di mio cugino.” (Gesù, ci sono davvero persone che fanno negoziazioni sessuali del genere?) Sono convinta che esistano un tempo e un luogo per il sesso anale, e voi saprete esattamente quando verranno—ve lo dirà il vostro uomo. (Scherzo.) (Un po’.)
 

UN’ULCERA ANALE FORMA IL CARATTERE

È vero, una volta il mio ano ha sanguinato per settimane (non costantemente, quello sarebbe stato da ospedale) e lasciate che vi dica una cosa: è un’esperienza che non cambierei con nessun'altra al mondo. Infatti, sono convinta che provare sulla vostra pelle un’ulcera anale possa migliorare la vostra comprensione del mondo, e indovinate perché? Perché la vita consiste nell’avere a che fare con cose con cui non vorreste dover avere a che fare, come sangue che vi esce dal culo. Dovrete affrontare giorni in cui non vorrete mangiare perché non vorrete cagare perché non vorrete riaprire il tessuto cicatriziale che—se tutto è andato bene—si è formato nel vostro ano, però, e questo è l’importante, alla fine l’ulcera si chiude e voi a) vorrete farlo di nuovo e affrontare di nuovo tutte le conseguenze o b) prenderete precauzioni, la prossima volta. 
 

MIORILASSANTI

Mi sono imbattuta nel favoloso mondo dei rilassanti muscolari praticamente per caso. Una volta un ragazzo ha infilato il pene nel mio sedere senza alcuno sforzo, e io ho pensato “Ma come? Non avrebbe dovuto far male?” Poi me ne sono andata in giro senza più pensarci, avendo attribuito la cosa al fatto di avere uno sfintere insolitamente lasso. Mi ci è voluto un po’ per capire che la fluidità dell’intera manovra era dovuta al fatto che stessi prendendo ogni giorno pastiglie di miorilassanti (non importa perché). I lubrificanti anali sono puttanate. Con una buona dose di Robaxin, potete farvelo mettere nel culo da mattina a sera—ehi, capoccia del Robaxin, vi ho appena trovato uno slogan. Prego, non c’è di che. Il prossimo?
 

CAGHERETE SPERMA

Non è una cosa divertentissima? Per un millesimo di secondo il fatto di espellere liquido che-dà-la-vita dal vostro corpo di femmine vi darà una sensazione di potere, e subito dopo non potrete fare a meno di ricordare che il tutto sta uscendo dal buco della cacca. È un’immagine molto bizzarra e, a posteriori, vi sembrerà un progetto di educazione artistica: la ricontestualizzazione. O di letteratura femminista: “CAGARE SPERMA: l’alba del Matriarcato.”
 

DEGRADAZIONE? SÌ GRAZIE

No, non mi molestavano quando ero piccola. E mio padre non mi picchiava, né i miei genitori mi hanno mai abbandonata. Perché non riuscite semplicemente a convincervi che alle ragazze PIACE fare sesso? Siamo state create per quello. Ci hanno fatte per prenderlo. È quello che facciamo. E la cosa non mi fa sentire inferiore né impotente, ma felice. Prima di capire che mi piace essere trattata come un cane facevo del noioso sesso tradizionale. Iniziava con la virile cavalleria di lui e finiva poco dopo con un debole orgasmo per cui dovevo anche sforzarmi. Non dovrebbe andare così!
 

STARETE BENE

Il peggio che può succedervi è che vi venga un’ulcera anale. Bazzeccole. Proprio come con il sesso tradizionale, ci vuole un po’ per prenderci la mano, e all’inizio vi farà strano. Ma, come dice il detto: se all’inizio va male, continuate a mettervi cazzi nel sedere finché non riuscite al meglio. 
 
Mary-Ann, ragazzina, ti ho fatto nera.
 

Leggi anche:
 
 
Altri problemi col sesso?
 
 
 

Commenta