©2014 VICE Media LLC

    The VICE Channels

      Come fare sexting senza sembrare dei completi idioti

      March 20, 2013

      Nella vita esistono un paio di cose che chiunque abbia più di 16 anni dovrebbe essere in grado di fare: cucinare un pasto accettabile, orientarsi in una nuova città senza l'aiuto di Google Maps, godersi una sbronza e—possibilmente—portare a termine con successo una sessione di sexting. Chi ritiene di riuscire ad accalappiare il prescelto senza trasformare il proprio cellulare in un oggetto di lussuria è un povero illuso: nel ventunesimo secolo il sexting è praticamente una necessità, e avere la capacità di comunicare quanto sei eccitato via WhatsApp è essenziale.

      Come disse una volta Benjamin Franklin: "In questo mondo nulla è certo, a parte la morte e le tasse e il fatto che a un certo punto ti ritroverai sveglio alle tre di notte a pensare a un sinonimo non volgare né troppo scientifico per pene/vagina." Del resto, persino la stampa ci avverte: un adolescente su quattro fa sexting, e la cosa non riguarda più solo giovani impavidi, ma anche vecchie coppie sposate ed esseri umani perfettamente normali come la sottoscritta.

      Soprattutto la sottoscritta. Quindi, nell'eventualità che un giorno ci dovessimo incontrare nella terra del sext, ecco un paio di dritte per evitare che abbandoni immediatamente la conversazione:

      NON PARTITE PER LA TANGENTE
      Se siete dei novellini, tre o quattro parole sono tutto ciò che vi serve. Un limite di lunghezza vi obbliga ad andare dritti al punto, eliminando la possibilità di mettervi in imbarazzo da soli usando aggettivi come "pulsante", che rischia di fare della vostra passera o del vostro uccello qualcosa di vagamente simile al cuore di un animale appena macellato. Se siete ancora nervosi o vi sentite bloccati, pigiate a caso un po' di pulsanti, come se foste sopraffatti dal desiderio. Oppure, non so, mettetevi il cellulare nelle mutande e scrivete un messaggio con il vostro osso pubico. "Asdaoh23rghhsdhudffffffffffff". Ha un che di sexy, no?

      NIENTE ABBREVIAZIONI
      Siamo nel 2013 e so perfettamente che non scrivete per intero ogni singola parola dei vostri messaggi, ma xkè parl csì? Cè davv qcn1 k s eccita cn qst? Nessuno ha voglia di decifrare i vostri geroglifici sessuali. Soprattutto perché stanno al sext quanto una smutandata al flirt. Inoltre sottindende che dall'altra parte del telefono ci sia un quattordicenne—fatto che, in questo tipo di situazioni, non è il massimo.

      ATTENZIONE ALLE IMMAGINI
      Ragazzi: non inviate foto del vostro pene in erezione, a meno che il vostro sext-partner non ve lo chieda esplicitamente. Molte persone non hanno bisogno di un'immagine del vostro coso per eccitarsi, e se avete appena cominciato a scambiarvi messaggi è a dir poco terrificante. Sapete che si dice "un fatto vale più di mille parole", no? Ecco, in questo caso non vale; il sexting è letteratura erotica, le foto non gli rendono giustizia.

      Sì, ho detto letteratura.

      La stessa cosa vale per voi, signorine: l'inquadratura verticale della vostra vagina appartiene più alla sfera della medicina che non a quella della sensualità. Credetemi, otterrete risultati migliori limitandovi a inviare una foto del vostro corpo coperto da qualche bel capo di biancheria intima. Attenzione: il ricevente, prima o poi, mostrerà le foto ai suoi amici. Se la cosa non vi sta bene, non riprendetevi il volto. Se sei una figa atomica, fallo. Se lo fa Rihanna, puoi farlo anche tu.



      NON CI SONO REGOLE
      Non fa male a nessuno inventare un po' durante un sessione di sexting. Molto probabilmente l'altro sta facendo lo stesso con voi. La tecnologia vi permette di trasformare un "Sto svuotando la lettiera del gatto :(" in "Ooh sono appena uscita da un bagno caldo..." nel giro di pochi secondi. Sfruttate questo potere.

      OCCHIO ALLA PRIVACY
      Solitamente ci si preoccupa che il proprio ex possa pubblicare su internet le foto che ci ritraggono nude subito dopo aver scoperto che siamo andate a letto con suo fratello/il suo migliore amico. Salvare le foto sexy sul cellulare è ugualmente rischioso—durante la cena di Natale, mio fratello ha accidentalmente proiettato sul soffitto sopra la testa di mia nonna una mia foto in topless. (Appunto per i minorenni: il reato di diffusione di immagini pedopornografiche esiste, anche se siete voi a inviarle).

      Da qualche tempo però molti hanno iniziato a usare Snapchat, che si descrive come "un nuovo modo di condividere momenti con gli amici" e consente di inviare una foto o un video di dieci secondi a un singolo utente o a un gruppo di amici, senza offrire la possibilità di salvare o catturare le immagini e provvedendo automaticamente alla cancellazione degli allegati una volta visualizzati. 

      RILASSATEVI
      Ho scambiato sext che mi hanno fatto raggiungere un livello di eccitazione quasi pari a un contatto fisico, ma se fossi stata costretta a rileggere quei messaggi un'ora dopo penso mi sarei suicidata per l'imbarazzo. Cancellate subito, ma ricordate che scriviamo tutti cose imbarazzanti, quindi non state a preoccuparvene troppo. Se qualcuno decide di rivelare quanto sia sconcio l'interno del vostro cervello, va bene così. Probabilmente gli altri troveranno la vostra sfacciataggine eccitante e riceverete altri sext. 

      !!!#$@#$@#$
      Controllate due volte il destinatario prima di premere "invio", grazie.


      Ora potete passare al livello successivo:

      La guida di VICE al sesso orale

      Guida alla masturbazione per ragazze

       

      -

      Tag: sexting, WhatsApp, messaggi, Asdaoh23rghhsdhudffffffffffff, snapchat

      Commenti

      Sei maggiorenne?

      Quello che stai cercando potrebbe essere considerato \"osceno\" da ficcanaso, avvocati e (probabilmente) tua madre, perciò vogliamo essere certi che tu sia maggiorenne prima di mostrartelo.