VICE News

Fuitine in Kirghizistan - Parte 2

Il prossimo video partirà in {s} secondi Clicca qui per rimanere su questa pagina

Nella regione Issyk-Kul del Kirghizistan la tradizione regna sovrana. Il polo viene ancora praticato con una capra appena uccisa e gli uomini sposano le donne alla vecchia maniera: le rapiscono per strada e le costringono a diventare loro mogli. Il rapimento della sposa è un’usanza antica che è tornata in voga dopo la caduta del comunismo e ora rappresenta quasi la metà di tutti i matrimoni. Abbiamo viaggiato per la campagna del Kirghizistan per seguire e aiutare un giovane sposo di nome Kubanti mentre stupisce la sua fidanzata Nazgul con il suo dono di matrimonio/rapimento

Nella seconda parte, una donna del posto piange il suicidio della figlia causato proprio dal marito-rapitore, mentre Kubanti e i suoi amici vanno a prendere con la forza la sua futura sposa, che urla e scalpita mentre viene portata nella iurta nuziale. 

Commenta