• Gli spacciatori brasiliani vanno pazzi per i social network

    Nel tentativo di contrastare il traffico di droga e la criminalità, gli abitanti delle favelas hanno iniziato a diffondere online foto e video degli scontri tra gang. A livello di attività su Facebook, Twitter e Instagram, però, gli spacciatori non sono da meno.

  • Katowice è un paradiso

    Katowice non è un paradiso nel vero senso della parola—a meno che siate fan di città minerarie dal cielo grigio, piene di muri pericolanti e edifici abbandonati. Ma essendoci nata, non posso fare a meno a meno di fotografarla.

  • I punk di Disneyland

    Sarebbe un'esagerazione chiamarle gang. Con nomi come Main Street Elite, Disney's Resort Imbeciles, Turbo Jugend Disneyland e Mickey's Pink Ladies, ho buone ragioni di credere che nessuno le consideri una minaccia.

  • Le maestose tombe della mafia georgiana

    Mentre era in Georgia, Sergey Stroitelev ha scoperto l'esistenza dei cimiteri di Kutaisi, "la culla dei ladri nella legge," e ha passato il resto della sua vacanza a fotografare le tombe dei criminali.

  • E se qualcuno vi stesse spiando?

    Non è una domanda retorica, ma il nuovo passatempo di Zachary Pointon. Che vuole trasformare il voyeurismo domestico in una forma d'arte.

  • Isn't she lovely: Lucía

    Ragazze che ci piacciono ritratte da fotografi che ci piacciono.

  • Strasburgo è un paradiso

    Vincent è nato e cresciuto a Strasburgo, e ci ha detto che ad eccezione dei mercatini di Natale la città è talmente tranquilla da mettere alla prova la creatività di ognuno. Ci è sembrata una candidata perfetta per questa serie.

  • Nell'URSS aspettare l'autobus era sempre una festa

    Chris Herwig è un fotografo che a un certo punto della sua carriera ha sviluppato un'ossessione per le pensiline degli autobus dell'ex Unione Sovietica. Ha messo da parte un po' di foto, e ora ha lanciato una campagna su Kickstarter per farne un libro.

  • Le bottiglie molotov di Kiev

    I manifestanti di EuroMaidan a Kiev hanno usato il fuoco. Lo hanno usato per difendere le loro barricate, per avanzare e rafforzare le loro posizioni. Donald Weber ha fotografato alcune delle loro bombe molotov.

  • Gli uomini sono più sinceri quando li si spinge al limite

    Nei suoi progetti, Michael Christopher Brown insegue facce e luoghi in transizione: dalla Libia alla Russia, da Broadway al Congo, cerca di esplorare la "relazione tra la distanza e l'onestà" attraverso la fotografia.

  • Varsavia è un paradiso

    Mi scuso con tutti i miei amici per aver pubblicato queste foto. Il fatto è che per me loro sono l'essenza di Varsavia. Senza di loro, la vita qui non sarebbe la stessa.

  • Devo dirti una cosa

    In occasione di una nuova mostra a Seattle Adrain Chesser ci ha parlato del suo progetto del 2003. Quando, per “I Have Something to Tell You”, ha fotografato amici e parenti nel momento in cui rivelava di avere l'AIDS.

  • Una giornata ai "Tranny Awards"

    Nonostante la parola "tranny" sia considerata offensiva dalla comunità LGBT, i partecipanti all'evento che premia persone transessuali nell'industria del porno sembravano disposti a fregarsene, almeno per una notte.

  • The Sochi Project, un promemoria della triste eredità delle Olimpiadi

    Negli ultimi cinque anni, il fotografo Rob Hornstra e il regista Arnold van Bruggen hanno documentato gli enormi contrasti tra gli abitanti di Sochi e la stravaganza dei Giochi. Ora che le Olimpiadi sono finite, li abbiamo chiamati per capire come la pensano.