• Fotografare l'enormità di internet

    Ho sempre pensato alla fotografia come a un'attività organizzativa più che creativa, di revisione più che di scrittura. E in questo senso, Internet è una riserva quasi intatta di immagini pronte per essere selezionate, una sorta di duplicato del mondo che deve ancora essere saggi…

  • Adrain Chesser fotografa i nuovi nomadi americani

    "The Return" è il frutto della collaborazione tra il fotografo Adrain Chesser e il ritualista Timothy "Aquila Bianca", e segue le vite di una comunità di cacciatori-raccoglitori degli Stati Uniti occidentali.

  • Honolulu è un paradiso

    Di norma le Hawaii fanno pensare a spiagge idilliache e hotel di lusso. Ecco, queste foto rappresentano il "rovescio" della medaglia. E la cosa migliore di Honolulu è che succede tutto alla luce del sole.

  • Safouane Ben Slama non fotografa mai senza offrire qualcosa in cambio

    Non molto tempo fa il 26enne francese Safouane Ben Slama ha inviato alla redazione francese una mail per presentare il suo portfolio, e dato che le foto ci sono piaciute lo pubblichiamo anche qui.

  • Gli spacciatori brasiliani vanno pazzi per i social network

    Nel tentativo di contrastare il traffico di droga e la criminalità, gli abitanti delle favelas hanno iniziato a diffondere online foto e video degli scontri tra gang. A livello di attività su Facebook, Twitter e Instagram, però, gli spacciatori non sono da meno.

  • Katowice è un paradiso

    Katowice non è un paradiso nel vero senso della parola—a meno che siate fan di città minerarie dal cielo grigio, piene di muri pericolanti e edifici abbandonati. Ma essendoci nata, non posso fare a meno a meno di fotografarla.

  • I punk di Disneyland

    Sarebbe un'esagerazione chiamarle gang. Con nomi come Main Street Elite, Disney's Resort Imbeciles, Turbo Jugend Disneyland e Mickey's Pink Ladies, ho buone ragioni di credere che nessuno le consideri una minaccia.

  • Le maestose tombe della mafia georgiana

    Mentre era in Georgia, Sergey Stroitelev ha scoperto l'esistenza dei cimiteri di Kutaisi, "la culla dei ladri nella legge," e ha passato il resto della sua vacanza a fotografare le tombe dei criminali.

  • E se qualcuno vi stesse spiando?

    Non è una domanda retorica, ma il nuovo passatempo di Zachary Pointon. Che vuole trasformare il voyeurismo domestico in una forma d'arte.

  • Isn't she lovely: Lucía

    Ragazze che ci piacciono ritratte da fotografi che ci piacciono.

  • Strasburgo è un paradiso

    Vincent è nato e cresciuto a Strasburgo, e ci ha detto che ad eccezione dei mercatini di Natale la città è talmente tranquilla da mettere alla prova la creatività di ognuno. Ci è sembrata una candidata perfetta per questa serie.

  • Nell'URSS aspettare l'autobus era sempre una festa

    Chris Herwig è un fotografo che a un certo punto della sua carriera ha sviluppato un'ossessione per le pensiline degli autobus dell'ex Unione Sovietica. Ha messo da parte un po' di foto, e ora ha lanciato una campagna su Kickstarter per farne un libro.

  • Le bottiglie molotov di Kiev

    I manifestanti di EuroMaidan a Kiev hanno usato il fuoco. Lo hanno usato per difendere le loro barricate, per avanzare e rafforzare le loro posizioni. Donald Weber ha fotografato alcune delle loro bombe molotov.

  • Gli uomini sono più sinceri quando li si spinge al limite

    Nei suoi progetti, Michael Christopher Brown insegue facce e luoghi in transizione: dalla Libia alla Russia, da Broadway al Congo, cerca di esplorare la "relazione tra la distanza e l'onestà" attraverso la fotografia.