Cosa abbiamo imparato nella prima stagione di Off Topic podcast

In tre interviste, sangiovanni, Boyrebecca e Lil Jolie ci hanno aperto il mondo delle loro passioni e fatto capire che abbiamo tante cose in comune.

10 settembre 2021, 1:08pm

Questo contenuto è stato realizzato in collaborazione con adidas Originals.

Lo studio di adidas e Cross Radio a Cinisello Balsamo, da quando è stato aperto con la collaborazione di Sfera Ebbasta e Indie Pride nel 2020, fa la parte più importante del suo lavoro silenziosamente, dando a giovani di tutta Italia accesso gratuito a una struttura professionale per registrare la propria musica e imparare un po’ di cose su come farla diventare un lavoro. In un certo senso è un portale che aiuta a trasformare un po’ di sogni in realtà, piazzato proprio in uno di quei luoghi in cui spesso, purtroppo, mucchi di sogni si accumulano senza avverarsi mai: la periferia urbana.

Pubblicità

Ma lo studio ha aiutato anche noi a realizzare un’idea, quella di Off Topic, un podcast in cui si parla di tutto tranne che di musica. L’idea dietro Off Topic, infatti, è che anche gli artisti si stufano di parlare sempre di loro stessi, mentre ci sono argomenti su cui sono ferratissimi e tramite i quali possiamo imparare cose che non sapevamo e trovare una connessione speciale tra loro e noi. A presentarlo è Rebecca Kazadi, già co-conduttrice di 2G Rap, la trasmissione sul rap delle seconde generazioni su TRX Radio.

Rebecca Kazadi e sangiovanni nello studio di adidas Originals a Cinisello.

La prima puntata ha avuto come ospite sangiovanni, che ha scelto l’argomento della libertà d’espressione. Per la giovanissima star vicentina, che con “malibu” e il suo primo EP ha conquistato il 2021 degli italiani, la cosa più importante è l’onestà verso se stessi e gli altri, senza compromessi. Nel suo episodio del podcast, ci ha raccontato le cause che gli stanno più a cuore, ma anche i suoi film preferiti e i suoi modelli di riferimento.

Rebecca Kazadi e Boyrebecca nello studio di adidas Originals a Cinisello.

La seconda puntata invece ha avuto come ospite Boyrebecca e come argomento la moda e il design. Boyrebecca, infatti, ha un’estetica unica nel suo genere, a metà tra anime, videogame e il calore della musica latinoamericana. Nel podcast ha spiegato i suoi punti di riferimento estetici (che vanno da Takashi Miike a Britney Spears) e come ha creato il suo particolare personaggio.

Rebecca Kazadi e Lil Jolie nello studio di adidas Originals a Cinisello.

La terza puntata di Off Topic è incentrata sulla salute mentale. Lil Jolie, cantautrice napoletana che si è già fatta notare per il suo sound ibrido tra pop e r&b e le collaborazioni con Ketama126 e Carl Brave, ci ha raccontato come fin da giovanissima abbia capito l’importanza di prendersi cura della propria mente e come la musica e la scrittura l’abbiano aiutata a superare i problemi. Con Rebecca, ha sottolineato il ruolo di famiglia, scuola e amici nella salute mentale dei più giovani—ma ha anche raccontato i concerti privati che ha fatto per se stessa durante il lockdown.

C’è solo una cosa che supera la soddisfazione per le tre interviste interessanti e originali che abbiamo realizzato, ed è la curiosità per le prossime, quindi ci vediamo presto con la seconda stagione di Off Topic podcast. Nel frattempo, lo studio di adidas e Cross Radio a Cinisello Balsamo è aperto al pubblico ed è possibile andare gratuitamente a registrare la propria musica iscrivendosi con questo modulo.

Tagged:

Podcast, Articoli, Off Topic podcast

altri
articoli simili
Off Topic, episodio 2: Boyrebecca parla di moda e design
Off Topic, episodio 1: sangiovanni parla di libertà d'espressione
Off Topic, episodio 3: Lil Jolie parla di salute mentale
Abbiamo chiesto alle fan straniere dei Måneskin cosa amano di loro
I tormentoni estivi italiani del 2021
La prima intervista di Simone Panetti, da Twitch alla musica
Perché Griselda Records è un'etichetta fondamentale per il rap di oggi
Cinque persone che hanno lasciato la ristorazione dopo il Covid ci hanno spiegato perché