FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Vice Interviews - Bis

18.6.07

Per tipo quattro anni, c'erano solo tre band che mi interessavano veramente. Per pura coincidenza tutti e tre i gruppi cominciavano con la lettera B - i Beatles, i Blur e i Bis. Quel periodo che ti porta dalla pre-adoloscenza all'adoloscenza è davvero importante. E poi è decisivo per gli anni a venire…

Quando ho sentito che i Bis stavano programmando di rimettersi insieme per tre concerti celebrativi dei dieci anni dall'uscita del loro primo album, non ho resistito all' idea di poter intervistare gli idoli della mia prima adoloscenza…

Pubblicità

Vice: Avete tutti accettato con entusiasmo l'idea di una reunion?
Steven: John era abbastanza riluttante all' inizio. Abbiamo dovuto convincerlo.

Perché?
Steven: Non lo so. Forse perché si vergognava un po'… Ci ho lavorato su, ma penso si sia convinto.

Siete consci della rinascita dei Bis che sta per aver luogo?
John: Bè, ora come ora essere un fan dei Bis è più cool che mai.

Esatto, ma come mai secondo voi?
John: Musicalmente è tutto molto diverso oggi. Ci sono gruppi in giro attualmente, che a causa del loro suono e della loro immagine, ci rendono tutto molto più semplice a sto giro. La gente che ci ascoltava dieci anni fa ora è nell'età in cui esce coi dischi, quindi ci ritroviamo con band come CSS e The Automatic che abbiamo piacevolmente scoperto essere dei fan dei Bis.

Voi alla fine non facevate parte di nessuna scena, giusto?
John: Esatto, nessuna scena. Ci siamo limitati a mettere insieme un po' di suoni vari senza punti di riferimento: un po' di riot grrl, un po' di Blur, elementi del 2-tone e della dance music, ma non ci siamo mai troppo interessati di cosa andava in classifica. Forse all'epoca non avevamo molto senso ma stranamente ce l'abbiamo adesso.

Forse allora dovreste riprovarci, no?
Steven: Siamo troppo vecchi. Stavamo pensando di mettere su un gruppo in franchising alla S-Club Juniors.
Manda: Il tempismo è sempre stato il nostro problema.
Steven: Eh si, eravamo tipo dieci anni in anticipo e quindici in ritardo. Ma se arriva un'etichetta con molto soldi, perché no.

Quale sperate che sarà la vostra eredità?
Manda: Penso sia già abbastanza essere ricordati con affetto. Nei mesi che hanno preceduto questi concerti abbiamo ricevuto così tante e-mail da gente per cui abbiamo significato qualcosa, che per me è già fantastico così. Le band che ti accompagnano per tutta la vità sono così rare.

JAIMIE HODGSON