FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Street art politica

28.11.07

Non puoi fare dieci passi nell'East End senza trovarti davanti uno stencil ritraente una bambina abbracciata ad un missile Polaris o Ronald McDonald in groppa a un aspirapolvere Dyson. Le strade sono state assaltate da teppisti politicamente impegnati che dipingono i muri dei palazzi e scappano prima che la polizia riesca ad annusare l'odore della loro pittura/rivendicazione.

Al giorno d'oggi, con tutta la gente che ci tiene a renderci partecipi del suo pensiero politico, le occasioni di vedere qualcosa di veramente artistico/divertente/intelligente sono rare. Ma è troppo facile catalogare tutto come spazzatura. E proprio ora, mentre entriamo nell'ultimo anno del mandato di George Bush, forse è giusto dare un occhio alle cose migliori che il suo governo e le sue espressioni scimmiesche sono riusciti ad ispirare.

Pubblicità

* Tutte le immagini sono tratte da Street Art and the War of Terror, un nuovo catalogo con copertina rigida contenente messaggi di protesta spruzzati sui muri in giro per il mondo.

Buenos Aires, Argentina

Baghdad, Iraq (la didascalia recita: Hey Americani! Prendetevi pure tutto il nostro petrolio!)

Ramallah, Cisgiordania

Melbourne, Australia

Seattle, USA

Londra, Inghilterra