FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Meet the Nieratkos - Paternità Nr.1

i
di it
16 febbraio 2010, 10:53am

Fidatevi, so che non avete voglia di sentirmi parlare di mio figlio. Sono già stato avvisato, non devo trasformarmi in uno di quei genitori che non sanno reggere una conversazione senza parlare d'altro che dei loro bambini e, lo giuro, non voglio diventare quel tipo di persona. Quindi dico: lasciatemi fare giusto per oggi e poi siamo a posto. Farò forse qualche riferimento al bimbo di tanto in tanto, ma solo se riguarda qualche episodio divertente—e non sarò quel tipo da Tutto-Bambini-Tutto-Il-Tempo.

Allora, vi presento delle foto carine del mio bambino perché dovete rendervi conto della sua tenerezza. A differenza di altri genitori tristi e patetici che devono mentire sullo stato di tenerezza della propria prole perché sanno di aver creato un mutante, il mio è un vero e proprio gioiello. La creme de la creme della tenerezza. Dovrebbe partecipare al Cute Show di VBS. Anzi, dovrebbe condurlo lui. No, dovrebbe fare il produttore visto che ha una vera sensibilità per la tenerezza.

Ed ecco un po' di cose che ho imparato nel mio primo trimestre da padre: le ho messe da parte al sicuro per quando sfornerò un manuale per genitori best-seller che farà dimenticare quel vulcaniano di Dr. Spock:

—Come succede per i vostri amici ubriaconi, acqua calda sulle mani (o anche ovunque) e se la faranno addosso. Da noi tende a succedere ogni volta che mia moglie gli imbelletta il salsicciotto dopo il bagnetto. Di solito aspetta che il salsicciotto sia vicino alla mia faccia e puntato sulla mia bocca.

—C'è un doppio standard di bellezza…
Il bambino inonda di pipì il dottore, davvero carino.
Tu inondi di pipì il dottore durante una visita, per niente carino.

—Proprio per niente, ecco. Devi spiaccicarli in bocca il cuccio. Probabilmente si comporteranno come se non lo volessero e tenteranno di sputarlo via, ma in realtà lo vogliono. Credetemi, lo vogliono.

—Non sono sicuro di come far smettere i propri figli a indossare pannolini, non ci siamo ancora arrivati. Ma vi dirò cosa non fare: non dite ai bambini che non possono guidare autocarri col pannolino. Il mio amico Steve ha detto al figlioletto di 3 anni che non avrebbero lasciato guidare autocarri a quelli col pannolino e la risposta è stata: "Ah sì? Allora fottiti".

—Se le cose non funzionano con la madre o il padre, dovrete essere preparati ad un quadretto da single. Per rimanere credibili suggerisco frasi fatte da usare ogni volta che vi svegliate nel mezzo della notte per controllare il bambino urlante nella culla. Mio figlio sembra gradire queste qui:
Hei baby. Capiti spesso da queste parti?
Baby, vuoi che ci andiamo a prendere una pizza e poi…?
È pupù, quella nel tuo pannolino, o sei contento di vedermi?

—Provate a reppare. Come gli spinaci, ehm volevo dire gli spagnoli, in futuro tutti faranno rap.
Ho provato ad insegnarlo al mio bambino. Vorrei che diventasse un bel reppuso (visto che si guadagnano un fracco di soldi col minimo della fatica), così gli ho mostrato come motivare il pubblico con queste frasette durante il cambio del pannolino:
Chi è che sbircia nella mischia? Chi, chi?! C'è pupù, gente? Dove sta la crew della pupù?
Che succede, puttane bianche?!?

—Kermit la Rana è un cazzone. So che sembra carino, ma nei miei quattro mesi passati ad ascoltare canzoncine per bambini ho trovato le prove che affermano il contrario. Ora ho capito perché esce con quel maiale—con quell'atteggiamento da povero cazzone è il meglio che si ritrova. In una canzone Grover tenta di passare del tempo insieme a lui e Kermit invece lo fa andare su e giù per delle rampe di scale un numero infinito di volte per portargli le cose di cui ha bisogno. Poi comincia a piovere e Kermit se ne va via senza aiutare Grover a portare le sue merdate dentro casa. Kermit è un cazzone. Fateci una t-shirt.

-—Non permettete a vostra moglie di farvi foto mentre baciate le nude gambine grassoccie e paffute del bambino. In qualunque modo cercherete di spiegarlo alla gente, non riuscirete a farlo sembrare normale.

(Per altre cosucce simili: Chrisnieratko.com)