FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

La giornata dei goth a Disneyland

Disneyland ospita per un giorno tutti quelli che, nei cartoni animati, preferiscono i cattivi.
31 maggio 2012, 12:00pm

La scorsa settimana sono stato alla dodicesima edizione del “Bats Day in the Fun Park”. Scommetto che dal nome non l’avevate immaginato, ma è il giorno in cui centinaia di goth convergono alla Disneyland californiana per un po' di sano divertimento da inversione dei ruoli (sinceramente, chi cazzo ha deciso di chiamarlo così? Che vuol dire?)

L’evento principale della giornata è la foto di gruppo scattata davanti al castello di Cenerentola. Vedete, tutti si spintonano per prendere posto. Il tipo in viola dava l’impressione che non si sarebbe schiodato dal suo posto per niente al mondo.

Ecco che si scatta. Niente “cheeeeeese”, ci vuole un'alternativa più a tema—tipo “sangueeee!”, o forse “mi sono sempre identificata più con Ursula che con Arieeeeel!”

Non sono riuscito a indietreggiare a sufficienza per inquadrare tutti, ma questa foto vi dovrebbe dare un’idea di quante persone ci fossero. Ho fatto una stima approssimativa del numero di dark presenti: un casino.

Questi non li vendevano lì, bisognava ordinarli online, e così ecco una cosa che ho imparato: i dark sono molto organizzati.

Questa bimba potrebbe benissimo non avere la minima idea di quello che succede. Secondo voi guarda Paperino e Topolino e pensa che anche loro si siano vestiti così solo per andare a Disneyland?

A meno che non siate degli ottantacinquenni che non possiedono una tv, molto probabilmente sapete che la sottocultura dark è massificata come tutte le altre. Sono persone totalmente normali, a parte per il fatto che la stupidità dei loro vestiti è diversa dalla stupidità dei vestiti delle persone normali, e che fingono di essere appassionati di occulto. Forse alcuni di loro hanno davvero a che fare con l’occulto. Ma sono abbastanza sicuro che quel tipo di dark sia in giro per la Svezia a fare sacrifici, non a un parco divertimenti.

A parte la quantità di nero e dei souvenir di Nightmare before Christmas che avevano addosso, l’unica vera differenza che ho notato tra i dark e i “normali” è che quando un tipo normale si avvicina a un dark per fare una foto, il dark si prende davvero bene e per qualche minuto sembra davvero soddisfatto.

Come questa donna che ho fotografato. Dopo, mi ha messo in mano il suo biglietto da visita.

Strana roba da mettere in mano a qualcuno a Disneyland.

A parte questo, non sembrava che i dark fossero lì per assaltare il castello della Bella Addormentata. Sembravano piuttosto soddisfatti del loro divertimento standard disneyano, come girare sulle tazze da tè…

... o entrare nella Casa dei Fantasmi per cinque volte di seguito, cosa che non ha sorpreso nessuno.

O, come una scioccante quantità di altre persone, aspettare un’ora e mezza per andare sulle montagne russe…

O fare un giro su una barchetta…

O indossare magliette inappropriate proprio di fianco a una giostra piena di preadolescenti…

O avere addosso troppi, troppi strati per una soleggiata domenica di maggio in California...

O comprare merchandising di Toy Story

O ascoltare musica in cuffia mentre fanno un giro con la figlia (non potete capirlo perché la foto qui ha dimensioni ridotte, ma ve lo assicuro, lo sta facendo. Mamma dark, ma che cazzo fai?)

Più tardi c’è stata una seconda foto, questa volta per i bambini, presumibilmente perché possano guardarla tra dieci anni e giurare che non parleranno mai più ai loro genitori.

Ehi bambini! Mi dispiace che i vostri genitori vi abbiano vestiti in quel modo. A meno che a voi piaccia così. In quel caso va bene!

Oh, c’è stata anche un’eclissi. In effetti, non penso che abbiano scelto quel giorno proprio a caso.

Non sono un esperto nel fotografare eclissi (l'avrete notato dalla foto precedente), ma sono abbastanza sicuro che la vostra non sarà una buona foto, ragazzi.

C’è stata un’altra sessione di foto sui gradini della Casa dei Fantasmi alla fine della giornata. Ma questa era la fila e io ero già stato abbastanza goticizzato, quindi ho deciso di andarmene a casa.

Andandomene sono passato di fianco a questa splendida ragazza. Ho visto una donna che copriva gli occhi dei suoi bambini mentre la superavano. Fantastico.

Per farla breve: Dark + Disney = Una gran bella giornata!

Segui Jamie su Twitter: @JLCT