FYI.

This story is over 5 years old.

Attualità

Questo tizio chiede 25.000$ per tradurre la Bibbia in emoticon

Abbiamo parlato con Kamran Kastle, che ha l'ambizioso piano di tradurre il Vecchio e Nuovo Testamento in emoticon.
12.11.14
Image via

Questo articolo è inizialmente apparso su VICE.

La Bibbia è spesso considerato un libro piuttosto dignitoso, ma una delle più grandi critiche che gli siano mai state avanzate riguarda la sua lunghezza. Chi ha tempo per leggere tutte quelle parole? Se fosse un pochino più user-friendly potrebbe davvero diventare virale--addirittura forse sullo stesso livello di “Too Many Cooks”. Kamran Kastle comprende questo problema e sta provando a risolverlo traducendo la Bibbia--sia il vecchio che il Nuovo Testamento—in emoji. Kastle, un laureato della USC, ha avviato una campagna Kickstarter per il progetto, che si chiama semplicemente La Bibbia tradotta in Emoticon.

Pubblicità

Non è un’idea completamente rivoluzionaria, ovviamente. Moby Dick ha ricevuto un trattamento simile in un progetto chiamato Emoji Dick. Ma mentre l’editor Fred Benenson ha completato questo gigantesco compito assumendo la forza lavoro di Amazon Mechanical Turk per tradurre il testo, i piani di Kastle per la traduzione convergono tutti su di lui (anche se, potrebbe sempre chiedere una mano a Mel Gibson o al Papa).

Lavorerà anche al design delle emoji per il progetto, visto che l’Unicode Consortium (l’oscuro creatore delle emoticon original) sembra non avere personaggi abbastanza dettagliati per illustrare le tipiche parabole bibliche. Ha detto che ne creerà 5.000, e ogni supporter del progetto su Kickstarter le riceverà tutte. Per adesso ha raccolto un dollaro. Stiamo scrivendo nella speranza di poter cambiare le cose.

VICE: Hey, Kamran. Per essere chiari, stai traducendo l’intera Bibbia, giusto?
Kamran Kastle: Sì, sia il Nuovo che il Vecchio Testamento.

Hai mai pensato di tradurre altri testi iconici di altre religioni?
Sì. Alcuni mi hanno suggerito di tradurre il Corano e la Torah. Immagino che col tempo un sacco di altri testi classici riceveranno lo stesso trattamento.

Chiamerai la versione del Corano Emotiqur’an?
Ottima idea. Emotiqur’an. Mi piace.

Parlami della logistica che c’è dietro la traduzione della Bibbia in emoticon. Come funzionerà?
Beh, leggerò la Bibbia… e la tradurrò semplicemente riga dopo riga. Leggo un verso e valuto poi che emoticon usare per rappresentarlo. Ho scelto di non usare le emoji standard perché c’è un numero limitato di personaggi. Ne ho inventato diverse io. Ho dovuto. Ci sono troppe poche emoji per scopi biblici.

Pubblicità

Giusto, non ho ancora visto emoticon di Gesù; solo mani che pregavano.
Non c’è nemmeno un emoticon per la divisione del Mar Rosso. Così l’ho creata. Stessa cosa per Gesù. Non sto solo traducendo la Bibbia, sto creando un nuovo linguaggio.

Un emoticon del diavolo creata da Kastle.

Pensi che le chiese o le figure religiose useranno le emoji che hai creato?
In futuro, credo che molti luoghi, cose e persone useranno le emoticon di modo che le persone che parlano altre lingue saranno capaci di comprendere comunque qualcosa. Il simbolo più internazionale esistente potrebbe essere la croce per le chiese, o la croce rossa per gli ospedali. Le croci rosse sono usate negli ospedali di tutto il mondo, e tutte le culture capiscono cosa significa. Nella Seconda Guerra Mondiale, i medici indossavano croci rosse e né i Nazisti né gli alleati li uccidevano, a prescindere dalla loro fazione.

Molti potrebbero trovare il tuo progetto irriverente o addrittura dannoso per la religione. Come risponderai?
Alcune persone mi hanno detto che della gente potrebbe offendersi. Lo trovo strano, perché l’obiettivo della mia Bibbia in emoticon è di farla leggere a persone che normalmente non la leggerebbero.

Chi sono i traduttori con cui stai lavorando?
Non ho assunto alcun traduttore, per ora. Lo farò dopo che la campagna su Kickstarter si concluderà. Contatterò queste persone per aiutarmi con la traduzione: Mel Gibson, Mark Burnett, il Papa, Vladimir Putin, Denzel Washington (che ha tradotto l’audiolibro per Bible Experience) e il fondatore del gruppo Anschutz Entertainment, Philip Anschutz.