è una hit

"Ready For War" dei Tauro Boys e Knowpmw è una hit

La nostalgia per il pop punk e i primi anni zero ha un po' rotto, ma ci sono casi—come questo—in cui contagia il rap creando capolavori.

di Elia Alovisi
08 maggio 2019, 12:42pm

Fotografie di Dali Geralle

"È una hit" è una rubrica in cui uno di noi vi dice perché secondo lui un pezzo è una hit. Poi magari c'è dentro qualcosa d'altro, tipo un video e delle foto come in questo caso, ma il punto è solo uno: questa è una hit.

Durante il boom economico degli anni Sessanta, l'Italia era un mercato bello appetitoso per un sacco di industrie, tra cui quella musicale. E dato che non c'era poi così tanta gente che sapeva l'inglese e i dischi inglesi e statunitensi non è che arrivavano tutti nei negozi in giro per lo stivale, qualcuno ebbe l'idea di prendere le hit del rock and roll e del beat e del folk e di quelle cose lì e di farci delle cover in italiano.

Il risultato fu che molti giganti della musica italiana cominciarono la loro onorabile carriera prendendo una canzone già fatta, mettendoci due modifiche due e cantandole in italiano. "Sono bugiarda" di Caterina Caselli era "I'm a Believer" dei Monkees, "Luglio" di Riccardo Del Turco era "I'm Gonna Try" dei Tremeloes, "Pregherò" di Celentano era "Stand By Me" di Ben E. King. Se guardate il canale YouTube della splendida e buongiornista Radio Birikina ce ne sono un sacco, evidenziate nella loro rubrica 50/50.

Oggi le canzoni invece sono ovunque subito e in tutto il mondo, ma noi siamo ancora qua a prenderle e rifarle nella lingua che ci piace e col testo che ci piace, e magari a farle diventare un po' senza volerlo un ariete per sfondare le orecchie e il cuore di chi sta all'ascolto. Guardate, per dire, gli amici di Napoli con il reggaeton.

E così hanno fatto i Tauro Boys, che con la loro cover di "Erase Your Social" di Lil Uzi Vert cantata da Prince hanno sfondato i miei. Quella melodia ipercatchy cantata in italiano, ripetuta con gioia, intrisa di cazzonaggine vaporosa, era davvero perfetta per trasformarsi in uno di quei vermiciattoli che strisciano nel timpano e lì si fanno il nido. Poi l'hanno quasi rifatto, i Tauro, con "Dieci Ragazze", che non è proprio una cover del vecchio Lucio ma ci strizza l'occhio, e la seduce, e la porta in viaggio nel mondo del rap che vive su internet e gioca con le chitarre.

tauro boys ready for war
L'artwork di "Ready For War" dei Tauro Boys e Knowpmw, cliccaci sopra per ascoltarla su Spotify.

"Ready For War" insieme a Knowpmw, di cui esce oggi il video ufficiale, è la dimostrazione che Maximilian, Prince e Pava hanno assimilato le componenti fondamentali di queste mezze cover—la melodia memorabile, l'effetto nostalgia delle chitarre—e le hanno messe, per la prima volta, in una canzone interamente loro, e ci hanno aggiunto un enorme senso di coralità.

Il ritornello di Maximilian è costruito come quelli che di solito, ai concertoni di una volta, facevano alzare gli accendini, facevano battere le mani al ritmo di una lenta marcia—chessò, quella di "We're Not Gonna Take It", quella di "We Will Rock You". Il suo perno, come capita spesso nei Tauro, è l'amore disperato ma abbastanza cheeky da non risultare sdolcinato: ci sono i messaggi lunghissimi e un'eclissi da comprare, sì, ma c'è anche un all you can eat su una bitch.

Attorno ci ruotano le strofe di Prince e Pava, esempi da manuale di quella "scrittura pop" che dava valore al TauroTape2. Il ruolo di Knowpmw, nel pezzo, è invece quello di dare tensione prima del crescendo finale: a lui viene affidato il bridge, cinque frasi in croce che sono candido bragging col sorriso (cioè il suo valore—le stesse cose, dette in modo diverso, sarebbero banali) e si trasformano in puro suono quando viene tirato in mezzo Yves Saint-Laurent.

Senza una struttura musicale sensata, però, "Ready For War" non sarebbe quello che è - cioè una hit. Ma lo è perché Close Listen, producer dei Tauro, e Peppe Amore, producer di Knowpmw, condividono lo stesso viaggio musicale: la ripresa delle chitarrine pop punk e dell'emo più mainstream degli anni zero, e la conseguente nostalgia dolceamara nei loro confronti—sottolineata dall'"Io e lei, Marissa e Ryan" di Maximilian nel ritornello.

Tutto questo, però, non è applicato a una forma rap; è il cantato rap che si appoggia su un pezzo "da band", con la batteria che si prende le luci dei riflettori all'inizio dell'ultimo ritornello, il bridge di Pmw che crea tensione e il finalone con quattro voci che si affastellano e confondono fino a creare un glorioso senso di liberazione. Ed è per questo che "Ready For War" è una hit.

Qua sotto, in mezzo alle foto tratte dalle riprese del video, trovate due parole di tutti i ragazzi sul pezzo che ci siamo fatti mandare.

tauro boys maximilian

Maximilian: "Ready for War" è il nostro ritorno dopo il Tauro Tape 2 ed il nostro primo tour ufficiale. È una canzone nata molto spontaneamente dopo aver beccato Peppe e Knowpmw, con cui ci siamo trovati subito. Ci siamo beccati in un periodo in cui stavamo producendo tanta musica, gasati dai risultati del tour e del tape. Adesso stiamo tornando con delle tracce in un certo senso più mature e che per me rappresentano un approccio nuovo, più consapevole, a tutto ciò. Personalmente sento che le cose iniziano a cambiare, che io mi rapporto diversamente alla musica e che i mezzi che abbiamo a nostra disposizione sono sempre di più.

tauro boys prince

Prince: "Ready for War" è una traccia molto energica, più complessa delle solite tracce nostre. A due settimane dall'uscita sto capendo ora la sua vera portata. Parlando della mia strofa, ho deciso di darle un taglio “trap” nonostante sia un pezzo con le chitarre e batterie rock.

knowpmw ready for war

Knowpmw: "Questo pezzo nasce perchè siamo amici e ci siamo trovati la nostra wave. Ci piace uscire il venerdì e fare sex appeal, bellalalww."

tauro boys yang pava

Pava: "È il coming back dei Tauro, che sono tornati per rompere il culo a tutta la scena italiana. Stavamo a casa, è passato Marcus con Peppe, ci siamo messi a fare la traccia ed è uscita una cosa molto naturale. Abbiamo mixato la base bella cattiva con le chitarre con tutti i nostri pezzi molto differenti, e la nota trap melodica di Pmw. Per la mia strofa ho fatto una cosa molto personale."

tauro boys

Peppe Amore: "Con questo brano ho definito concretamente il mio sound, è il brano che più mi rappresenta e che evidentemente rimanda alla vita dei teenager nati negli anni novanta. Un mood ripreso da classici intramontabili dei primi anni 2000 come American Pie, Jackass, Project X, Scary Movie ed ovviamente sound del momento pop punk, che ha subito forti influenze da tutta la wave Disney Channel... come High School Musical. Sto vivendo un bel periodo, sto ricevendo un bel po di richieste di produzioni da parecchi artisti in Italia soprattutto emergenti. Ho sicuramente progetti futuri ma continuerò a collaborare ancora per un po' esclusivamente con Knowpmw e Tauro Boys, con i quali uscirà sicuramente roba nuova a breve."

knowpmw

Close Listen: "Il pezzo per me rappresenta un mix di esperienze che vanno dalla nostra preadolescenza ad oggi, e testimonia la nostra crescita e che ad oggi siamo pronti a tutto. È un momento positivo per il mio/nostro presente, siamo molto carichi."

tauro boys prince

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.