Il 18enne americano che ha sfidato i genitori no-vax arrivando fino in Senato

"Ho vissuto tutta la vita senza aver ricevuto i vaccini fondamentali contro malattie come il morbillo, la varicella e la poliomielite," ha detto Lindenberger​.

|
07 marzo 2019, 6:54am

Ethan Lindenberger testimonia davanti al Senate Committee on Health, Education, Labor, and Pensions, il 5 marzo 2019. Grab via YouTube.

Ethan Lindenberger è uno studente dell'Ohio di 18 anni. Martedì ha preso la parola di fronte al Senate Committee on Health, Education, Labor, and Pensions degli Statu Uniti dichiarando di essere assolutamente contrario alle opinioni della madre (no-vax) sui vaccini, e di aver sviluppato questa convinzione dopo aver analizzato prove scientifiche inconfutabili a favore dei vaccini.

La madre non l'aveva vaccinato da piccolo, come suggerisce l'American Academy of Pediatrics, perché credeva che le vaccinazioni potessero aumentare il rischio di complicazioni per la salute.

"Ho vissuto tutta la vita senza aver ricevuto diversi vaccini fondamentali contro malattie come il morbillo, la varicella e la poliomielite," ha detto Lindenberger ai senatori. "Sono cresciuto credendo a quello che diceva mia madre, che i vaccini sono pericolosi."

La riunione straordinaria della commissione al Congresso è stata indetta a seguito dell'improvviso aumento di casi di malattie che si potrebbero evitare o prevenire grazie ai vaccini—in particolare morbillo—registrati in tutti gli Stati Uniti. Nello stato di Washington, come nello stato dell'Ohio dove vive Lindenberger, i genitori possono decidere di negare le vaccinazioni necessarie ai propri figli, per motivi personali o morali.

Dopo aver partecipato a un gruppo di dibattito della scuola, ha detto Lindenberger alla commissione, si è reso conto che non c'erano dati validi contro i vaccini. In un primo momento, ha tentato di illustrare alla madre le prove scientifiche sulla sicurezza dei vaccini, tra cui anche ricerche ufficiali finanziate dalle più importanti agenzie statali, ma lei ha sempre rifiutato ogni obiezione.

"Mia madre consultava i gruppi online di no-vax e sui social media alla ricerca di prove a suo favore," racconta Lindenberger, che ha poi dichiarato che la madre avrebbe agito in questo modo per paura, nel tentativo di proteggere i figli da disturbi come l'autismo (sebbene non esistano prove che confermino il legame tra autismo e vaccini, come ha confermato un importante studio pubblicato martedì).

Convinto della sua idea, a novembre Lindenberger ha postato su Reddit chiedendo informazioni su come fare per ottenere le vaccinazioni nello stato dell'Ohio. "I miei genitori sono ignoranti e non credono nei vaccini. Ora che ho 18 anni, dove posso farmi vaccinare? Posso farmi vaccinare alla mia età?" chiedeva Lindenberger nel suo post alla community.

Il mese successivo, Lindenberger si è rivolto all'unità sanitaria locale e ha ricevuto le vaccinazioni tradizionali contro Epatite A, Epatite B, influenza e papilloma virus, secondo quanto riporta il Washington Post.

"Contro la diffusione di malattie che potrebbero essere prevenute, l'informazione è fondamentale," ha detto Lindenberger davanti al Congresso martedì.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter di VICE per avere accesso a contenuti esclusivi, anteprime e tante cose belle. Ogni sabato mattina nella tua inbox. CLICCA QUI.