Un tipo ha fatto una cover di Calcutta in latino

Si chiama "Paestum" (invece di "Pesto") ed è la prova che il liceo classico serve ancora a qualcosa.
9.4.18

Ci sono una serie di fatti inconfutabili che mi portano a esortarvi a guardare il video qua sopra. 1) Calcutta è di Latina. Per la legge del calembour, cantare un suo brano in latino è perfettamente coerente.
2) Dopo l'avvento di De André canta la trap siamo ufficialmente entrati nell'era delle cover acustiche delle cose ma con il colpo di scena. Accettiamolo come un dato di fatto.
3) Il liceo classico è il più completo, dicevano. Il latino ti allena la mente, dicevano. Almeno ascoltando "Paestum" potete bullarvi un pochetto dei voti che prendevate alle superiori.
4) "Uèèèè insufficiens" > "Uèèèè deficiente". Buona visione! Segui Noisey su Instagram e Facebook.

Pubblicità