Motherboard

Perché l’Istituto per la protezione ambientale è stato occupato dai suoi ricercatori

Gli occupanti raccontano i loro 75 giorni di resistenza all'interno dell'ente di ricerca e controllo ambientale più importante in Italia.

di Marco De Vidi
21 agosto 2017, 11:25am

L'occupazione dell'Ispra, per il momento, è sospesa. L'iniziativa dei lavoratori precari dell'Istituto per la protezione e la ricerca ambientale, è durata 75 giorni e 74 notti, due mesi e mezzo, e si è svolta con l'insediamento pacifico in un'aula del complesso di via Brancati, nel quartiere dell'Eur, a Roma.

Venerdì 4 agosto gli occupanti hanno deciso di sospendere la mobilitazione in seguito alle aperture della dirigenza e all'approvazione della Risoluzione della Commissione Ambiente alla Camera, votata all'unanimità, che "impegna il Governo a fornire le necessarie risorse finanziarie per garantire il funzionamento dell'Ispra e per la stabilizzazione del personale precario".

Continua a leggere su Motherboard - Perché l'Istituto per la protezione ambientale è stato occupato dai suoi ricercatori