Il 2018 sarà l'anno del caffè di funghi e del latte alla lavanda

La catena americana Whole Foods ha detto che saranno queste le tendenze cibo 2018. In più mangeremo un sacco di cibo avanzato.
10.11.17
Photos via Flick users Mike Mozart and Rebecca Siegel.

Dopo lo storico acquisto da Amazon non ci sorprende che Whole Foods voglia dare uno sguardo al futuro e, sebbene sia una catena di supermercati americana, le sue previsioni si rivelano molto interessanti anche per gli altri paesi in tutto il Mondo.

Nel comunicato stampa rilasciato dall'azienda - "Whole Foods Market reveals top food trends for 2018," - c'è infatti anche una lista di dieci cibi che rientrano anche nella categoria "global buyers and experts."

Pubblicità

Quindi che ci sarà prossimamente sugli scaffali e sui nostri piatti l'anno scorso? Stando al team di "Analisti dei trend stagionali" con "100 anni di esperienza sulla ricerca di prodotto e sul comportamento dei consumatori" ci sarà una vasta gamma di cibi, alcuni dei quali potrebbero sembrarvi alquanto strani.

La prima previsione? Sapori floreali, come il "lavanda latte" e la "limonata al fiore di sambuco", che significa che gli americani potranno fare foraging direttamente da Whole Foods piuttosto che all'aperto, in quella cosa sporca chiamata "natura".

Subito dopo ci saranno le "super polveri" che potranno essere mischiate al tuo drink. Stando agli esperti che hanno compilato la guida delle tendenze, "I fan degli smoothie stanno brindando a polveri come spirulina, di cavolo nero, erbe, e radici per un vibrante verde che non necessita di filtri di Instagram". Un piccolo check dell'hashtag #spirulina su Instagram suggerisce che Whole Foods è sulla pista giusta in termini di popolarità gastronomiche.

Fiori e "super verdi" non sono esattamente delle tendenze che ci sorprendono, ma le cose iniziano a diventare strane nella sezione "funghi funzionali", dove il caffè e i prodotti igienici a base di funghi sono citati come futuri must-have.

Ah, sapete che anche i tacos sono un trend?

"Non rallenta il successo per tutto quello che arriva dall'America Latina, ma il trend dei tacos vive di vita propria", dice la press release, come se i tacos fossero considerati ancora un cibo strano (almeno in Usa, dove praticamente li vendono ad ogni angolo di strada). E se volete assaggiare il futuro dei tacos, sempre stando a Whole Foods, dovrete comprare quello alla Jicama [una patata messicana] o il jackfruit (Giaco) al pastor.

Altre proiezioni molto interessanti includono prodotti zero spreco come "pickled di melone, o insalata di gambi di broccoli", snack soffici "high-tech" e latti senza lattosio come il Banana Milk; e gli ingredienti del Medio Oriente come melanzane e frutta secca (in Italia non esattamente un trend, anzi).

Dopotutto Whole Foods sembra abbracciare sempre di più cibi sostenibili a base di vegetali e formati convenienti, piatti pieni di nutrienti, tutti cose che probabilmente saranno caricate, mentre parliamo, dentro la navicella spaziale dei Jeff Bezos, l'amministratore delegato di Amazon.