Questo gioco per 'pick-up artist' ti insegna a essere un vero viscido

Secondo 'Super Seducer' le donne sono NPC che puoi battere con la mossa giusta.
Immagine: Super Seducer 

Il 6 marzo prossimo, Steam aprirà le vendite di Super Seducer, "il simulatore di seduzione più realistico del mondo."

Il gioco è composto da una serie di spezzoni video dove un uomo ci prova con diverse donne. In momenti chiave, il giocatore può decidere cosa far dire al personaggio nel video, con risultati diversi, tipo libro-game. L'obiettivo di questo gioco, che millanta di offrire "centinaia di segreti che distinguono un capo della seduzione da chiunque altro," è insegnare agli uomini come ottenere il numero di una donna o "sedurla" in qualsiasi altro modo.

Pubblicità

L'autore di queste tecniche è il "noto guro della seduzione" Richard La Ruina, autore di The Natural: How to Effortlessly Attract the Women You Want. La Ruina è il personaggio principale nei video, dove dice cose tipo, "se non sai cucinare, sarà meglio che tu sappia succhiare il cazzo" (La Ruina spiega che queste non sono cose che dovresti dire a una donna.)

Super Seducer emerge dalla filosofia dei 'pick-up artist' (PUA in breve), secondo cui ci sono determinate cose che gli uomini possono dire e fare per aumentare la ricettività di una donna al loro approccio. Tipo fare complimenti ambigui ("negging") per spingere le donne a cercare attenzione positiva, o "fare il cavernicolo" — ovvero aumentare esponenzialmente il contatto fisico.

Oltre a fraintendere del tutto le basi del comportamento umano civile, la filosofia PUA è stata criticata per essere tossica e oggettivare le donne. Divide il mondo in due: gli uomini, che navigano il mondo con le tecniche di approccio imparate nei libri e nei seminari, e le donne, ridotte a prede dai comportamenti prevedibili e facili da sfruttare.

le critiche alla filosofia PUA sono diventate argomento di discussione in USA nel 2014, quando il 22enne Elliot Rodger ha sparato a sei persone nei pressi dell'Università della California, a Santa Barbara. Rodger postava su PUAHater, un sito per uomini che hanno creduto alla visione PUA, capito poi che era una truffa, ma che vedono ancora le donne come oggetti che spettano loro di diritto.

Pubblicità

LEGGI DI PIÙ:

Il triste mondo della gente convinta che rimorchiare sia una scienza
Dentro la comunità di gaming illegale dell’Antartide
Perché uno dei più importanti forum di videogiochi del mondo è imploso su se stesso

"Parlava la lingua della comunità 'pick-up artist' (PUA), per cui i gruppi femministi danno l'allarme da anni ormai, perché sono un terreno fertile per rancore misogino e potrebbero incoraggiare la violenza contro le donne," ha scritto Amanda Marcotte su The American Prospect all'epoca.

"Quando un uomo disperato sborsa soldi pensando che bastino a farlo vincere 'al Gioco' e fallisce, si sfoga online," aveva scritto Petula Dvorak per il Washington Post. "Non contro gli uomini che l'hanno truffato, ma contro le donne che non ci sono cascate."

Sulla pagina di Steam di Super Seducer sono segnati due publisher, RLR Training Inc. e Red Dahlia Interactive, ma il sito ufficiale del gioco porta a PUATraining.com, che promuove i prodotti di La Ruina. Nella sezione "post popolari" campeggiano titoli quali "Come riprenderti la tua ex (anche se ti odia)" e "Come far squirtare una donna su richiesta." La firma di La Ruina chiude un articolo di luglio intitolato "PERCHÉ LE DONNE OCCIDENTALI FANNO SCHIFO E COME SEDURRE UN'ADORABILE DONNA DELL'EST."

Stando a una dichiarazione stampa di settembre 2017, il gioco è stato bannato da Kickstarter per "… una o più violazioni delle regole di Kickstarter, che potrebbero includere:

Pubblicità

Contenuto inappropriato, compreso ma non limitato a materiale offensivo o pornografico;
Spamming o comportamento abusivo, offerta di ricompense che violano le regole di Kickstarter."

Non è neanche la prima volta: nel 2013, Kickstarter aveva bannato un altro progetto a tema PUA, e si era scusato per aver permesso a una "guida della seduzione" che "incoraggia comportamenti misogini" di raccogliere soldi sulla piattaforma. Da allora, "le guide alla seduzione e simili" sono proibiti sulla piattaforma.

Ho contattato Steam e Sony e questo articolo sarà aggiornato in caso di risposta. Stando a La Ruina, Super Seducer sarà pubblicato anche su PS4, ma non ho trovato pagine attive sullo store.

Nel comunicato stampa, La Ruina spiega che lui e il suo gioco sono vittime di "correttezza politica."

I pick-up artist pensano che i loro metodi siano un "gioco," e trattano le persone come se fossero personaggi di un gioco di ruolo.

"Siamo stati discriminati in quanto azienda che insegna tecniche di seduzione agli uomini," ha detto La Ruina. "È molto difficile per noi comprare spazi pubblicitari su Google o Facebook, ricevere copertura positiva o farci pubblicare. Nel clima politico attuale, l'idea che gli uomini imparino a essere migliori con le donne è ripugnante. D'altro canto, i bambini giocano a un sacco di giochi violenti. Due pesi e due misure diversi, è surreale."

Ho chiesto a La Ruina via email se temesse una cancellazione da parte di Steam e PlayStation.

Pubblicità

"No, Sony e Steam sono imprese serie non come Kickstarter," ha risposto. "Non credo che Steam abbia mai bannato un gioco e Sony non lo fa da tantissimo," ha scritto, sbagliandosi. Nel 2014, infatti, Steam ha bannato un gioco chiamato Hatred, per dire. "È più facile che dicano 'se non vi piace non ci giocate' che fidarsi di un paio di frasi lette online contro Super Seducer. Siamo stati categorizzati come M (Mature) negli USA e PEGI-16 in Europa, per cui tutto bene."

Ho chiesto a La Ruina cosa pensa delle critiche mosse contro i PUA oggi. Mi ha detto che Super Seducer incarna un approccio che è molto più "olistico," e che le donne che compaiono nel gioco e altre che l'hanno giocato "l'hanno apprezzato."

"Col termine PUA si fa riferimento tanto agli uomini che vogliono 'vendicarsi' delle donne che li hanno rifiutati, quanto ai bravi ragazzi che sono più tipo Will Smith in Hitch," ha detto. "Tra il 2006 e il 2009 era ok essere PUA, ma ora che c'è #metoo, no. Ho chiamato la mia impresa 'PUA Training' nel 2006, ma ora sono sposato e ho sempre insegnato 'il gioco naturale' con un approccio onesto… non mi piace avere ancora quell'etichetta addosso."

In un suo articolo, però, La Ruina scrive:

"Grazie al femminismo, le donne occidentali restano incinte dopo un rapporto occasionale, vanno a letto con diversi uomini senza protezioni, fanno uso di alcool e droghe regolarmente e distruggono i valori della famiglia tradizionale rifiutandosi di restare a casa a fare le brave madri."

Pubblicità

È importante sottolineare che i simulatori di appuntamenti sono un genere di giochi consolidato e popolare su Steam. Non c'è niente di intrinsecamente sbagliato. Come ha scritto Kate Gray su Waypoint l'anno scorso, Dream Daddy, A Dad Dating Simulator — dove papà escono con altri papà — funziona perché è genuinamente sano.

Il problema con Super Seducer è che vuole insegnare agli uomini un comportamento largamente considerato dannoso.

In qualche modo, ha senso per la filosofia PUA esprimersi secondo la logica di un videogioco. I pick-up artist pensano che i loro metodi siano un "gioco," e trattano le persone come se fossero personaggi di un gioco di ruolo. Nel gergo di settore, un NPC (personaggio non giocabile), è definito dal numero limitato di reazioni che ha. Tutto ciò che un giocatore deve fare è scegliere l'opzione giusta per ottenere la reazione che vuole. Esattamente come succede in Super Seducer, ma un videogioco è l'unica realtà in cui questo approccio può avere senso.

Kickstarter ha ritenuto questa filosofia tossica al punto da bannare il gioco. Su Steam, una piattaforma piena di gruppi di odio, la filosofia PUA cade a pennello.

Questo articolo è apparso originariamente su Motherboard US.