Pubblicità
Music by VICE

Eccoci alla terza edizione, il TOdays diventa grande

Anche quest’anno la periferia torinese accoglierà migliaia di appassionati che da tutta Italia si riuniranno nelle location d'eccezione del festival torinese.

di Hamilton Santià
01 agosto 2017, 9:36am

Forse la parola "indie" non ha davvero più senso (ce lo diciamo quasi sempre, e anche Pop Matters recentemente ha cercato di riflettere sul tema), ma l'estate italiana anche quest'anno è riuscita a offrire una bella rassegna di musica alternativa lungo tutta la penisola. E, come da tre anni a questa parte, la fine dell'Estate si celebra a Torino, con il Todays Festival che, non senza problemi (che abbiamo in passato cercato di raccontare), arriva alla sua terza edizione con un parterre di tutto rispetto tra big assoluti, classici della stagione d'oro della musica "indie" degli anni Zero e personaggi nuovi su cui vale assolutamente la pena concentrarsi.

Anche quest'anno la periferia torinese - il festival si svolge tutto (sia i concerti principali, che i dj set e le attività collaterali racchiuse nel ToLab, workshop dedicato all'innovazione) nel quartiere di Barriera di Milano, da anni teatro di epiche battaglie per la conquista del consenso politico - accoglierà migliaia di appassionati che, da tutta Italia (si stima che più del 40% del pubblico arrivi da fuori Torino), si muoveranno lungo l'arteria di Via Cigna per raggiungere sPAZIO 211, la Piscina Sempione, l'ex Fabbrica Incet (dove l'anno scorso ci sono stati John Carpenter e i Soulwax), la Galleria d'arte Gagliardi e Domke, gli Arca Studios negli storici Docks Dora e il parco Peccei (che ospitò Elio Germano e Teho Tardo rivisitare Viaggio al termine della notte di Cèline).

L'ex cattedrale industriale del Parco Aurelio Peccei sarà la scenografia dell'esibizione sonora e visuale di Byetone e Roly Porter con Marcel Weber MFO.

Gli headlinder di quest'anno sono PJ Harvey, Richard Ashcroft e gli Shins. Gente che, a più riprese e in momenti diversi, ha fatto la storia e, in alcuni casi, ancora la sta facendo (PJ Harvey sta portando avanti uno show di una potenza e di una bellezza impressionante). Assieme a loro, Mac Demarco, Perfume Genius, Timber Timbre e la Band of Horses. Tutte band che, per rispondere agli scettici che non leggono Noisey e si chiedono se valga la pena portare a Torino gruppi che non conosce nessuno, calcano i palchi dei principali festival internazionali.

A difendere l'orgoglio italiano, quest'anno, troviamo Giovanni Truppi, Giorgio Poi, i Pop X, i Gomma e Andrea Laszlo De Simone.

Rispetto allo scorso anno, poi, l'ex Fabbrica Incet sarà dedicata alla musica elettronica fino a tarda notte, con i set di Max Cooper, DBridge, A Made Up Sound, Shed, Mono Junk, Boston 168, Terence Fixmer e Karenn.

Per biglietti e informazioni, potere consultare il sito web di Todays.

Tagged:
Music
Noisey
todays festival torino