Pollo Piri Piri

Un pollo piccantissimo, una ricetta classica della cucina Portoghese che vi aprirà le vie nasali.
23.10.19
Pollo Piri Piri
Foto di Ian Stroud

Porzioni: 4
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo totale: 45 minuti

Ingredienti

Per il pollo:

  • 1/2 pollo disossato (chiedi al macellaio di farlo per te)
  • 10 g di sale fino
  • 7 g di paprika in polvere
  • zest di 1/4 di limone
  • 15 ml di olio d'oliva
  • 27 ml di olio vegetale

Per la salsa aioli:

  • 3 g di sale fino
  • 2 tuorli d'uovo
  • 75 ml di olio vegetale
  • il succo di 1/2 limone
  • 106 ml di olio d'oliva

Per la pasta Piri Piri:

  • 42 g di doppio concentrato di pomodoro
  • 28 g di salsa Piri Piri fermentata
  • 30 ml di olio d'oliva
  • 7 g di paprika in polvere
  • 5 ml di olio piccante al peperoncino
  • 2 g di semi di coriandolo
  • 7 peperoncini rossi Piri Piri

Pubblicità

Per la salsa:

  • 5 ml di olio d'oliva
  • 2 spicchi d'aglio, schiacciati e tritati
  • 1 cipolla rossa media, tagliata a dadini
  • 120 ml di vino bianco
  • 950 ml di brodo di pollo
  • 2 foglie di alloro
  • buccia di 1 limone
  • pasta di peperoncino
  • aceto di sherry, a piacere

Per servire:

  • olio d'oliva
  • patatine fritte a bastoncino

Preparazione

1. Prepara il pollo: condisci il pollo con metà del sale, paprika, scorza di limone e olio d'oliva. Capovolgi e condisci il lato della pelle con il sale rimanente. Metti il pollo nel frigorifero con la pelle rivolta verso l'alto, scoperto e lascia riposare per 24 ore.

2. Prepara l'Aioli: In una ciotola di medie dimensioni, mescola assieme sale, tuorli e succo di limone. Mentre con un frusta lo mescoli costantemente, aggiungi pian piano l'olio fino a quando non viene emulsionato. Condisci a piacere con sale.

3. Prepara la pasta Piri Piri: pesta tutti gli ingredienti insieme in un mortaio fino a quando i semi di coriandolo si saranno frantumati. Metti da parte.

4. Cuoci il pollo: scalda l'olio vegetale in una grande padella di ghisa a fuoco medio-alto. Posiziona il pollo con la pelle rivolta verso il basso e riduci un po' la fiamma. Per far aderire la pelle al fondo avvolgi un'altra padella di ghisa leggermente più piccola con carta stagnola e premi sopra il lato senza pelle del pollo. Cuoci fino a quando la pelle diventa croccante e il pollo risulta quasi cotto, dai 15 ai 20 minuti. Scola con cura il grasso dalla padella in ghisa. Quindi, gira il pollo. Togli dal fuoco la padella e lascia riposare il pollo per circa altri 10 minuti.

5. Nel frattempo, prepara la salsa: scalda olio d'oliva in una pentola capiente a fiamma medio-alta. Aggiungi aglio e fai cuocere fino a quando risulta tostato, da circa 30 secondi a 1 minuto, quindi aggiungi immediatamente le cipolle per interrompere la cottura dell'aglio. Soffriggi le cipolle fino a quando diventano morbide, in 3 minuti, quindi aggiungere la pasta Piri Piri preparata precedentemente. Cuoci per circa 30 secondi, quindi aggiungi il vino. Cuoci fino a quando si sarà ridotto a metà il vino. Poi, aggiungi brodo di pollo, foglie di alloro e buccia di limone. Fai sobbollire e riduci della metà, da 25 a 30 minuti. Condisci a piacere con aceto di sherry e sale. Tieni al caldo.

6. Per servire, trasferisci il pollo su un piatto da portata, ricopri con po' di salsa piri piri e metti in una ciotolina un po' di aioli. Condisci il pollo con una spruzzata di olio d'oliva e servi con patatine fritte.

Questo articolo è originariamente apparso su VICE US.