La cena che si svolge contemporaneamente nei 138 ristoranti più fighi del mondo

GELINAZ è un evento in giro per il mondo che coinvolge alcuni degli chef più interessanti al mondo. Quest'anno è il 3 dicembre e vi spieghiamo come partecipare.
20 novembre 2019, 4:42pm
Gelinaz 2019
Gianluca Gorini | immagine per gentile concessione dello chef

Corre l'anno 2019 e gli chef viaggiano tanto. Tantissimo. Per partecipare a eventi dall'altra parte del mondo, organizzare cene a quattro mani nei cinque continenti, parlare a congressi con traduzioni multilingue. Ora arriva un evento che li fa stare a casa. E forse per l'ambiente non è neanche tanto male come decisione.

Il collettivo Gelinaz! è famoso per organizzare gli eventi più folli del mondo enogastronomico. Quest'anno il suo motto è: stay in. Chef, state a casa. Lavorate nelle vostre cucine. Ma con le ricette degli altri. I 138 ristoranti partecipanti sorteggeranno le ricette di un altro ristorante: 8 piatti di un altro chef (ma loro non sapranno di chi), chiamati "The Matrixes", che dovranno modificare, interpretare e adattare a piacere, secondo il proprio stile. E poi servire martedì 3 dicembre agli ospiti che si prenoteranno alla cena.

1574174347439-gelinaz_stay-in_banner_7

Ma passiamo alla parte interessante della questione: come si partecipa? Si va sul sito, si clicca sul nome dello chef, si comprano i biglietti.

I ristoranti sono letteralmente in tutti i continenti, dalle Filippine al Ghana, dalla Bolivia alla Colombia, e comprende mostri sacri come Alain Ducasse o Fulvio Pierangelini, così come talenti giovani e disruptive.

Noi ci saremo, al ristorante Marconi di Sasso Marconi, a pochi chilometri da Bologna: la chef Aurora Mazzucchelli è straordinariamente brava, si bevono vini splendidi (in gran parte naturali) e insomma, ci sono tutti i presupposti per una gran serata.

1574253131273-aurora_mazzucchelli

In Italia chi partecipa? Un sacco di nostre conoscenze: a Firenze Karime López a Gucci Osteria; a Milano Diego Rossi di Trippa, Viviana Varese di Viva, Luigi Taglienti di Lume e Carlo Cracco; sul Lago di Garda Riccardo Camanini di Lido84; a Barbarano Vicentino Giuliano Baldessarri di Aqua Crua; a Modena Massimo Bottura dell'Osteria Francescana; a Roma Fulvio Pierangelini di Mosaico e Anthony Genovese de Il Pagliaccio; a San Pietro in Bagno Gianluca Gorini; a Castel di Sangro Niko Romito di Reale, e molti altri ancora.

In giro per il mondo, invece: Yoji Tokuyoshi nel suo ristorante Alter Ego a Tokyo; Bledar Kola al Mullixhiu di Tirana; Alexandre Silva al LOCO di Lisbona; Santiago Lastra, la slovena Ana Roš.

Casa loro è casa vostra.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram