MACE_Bin Laden_Ckrono

Come MACE e Ckrono sono finiti nelle favelas con MC Bin Laden

I due producer italiani hanno registrato una traccia con il re del baile funk e sono andati a San Paolo per girare il video. Ci siamo fatti raccontare com'è andata.
15.2.19

Ci sono delle ragazze che twerkano vicino a un cane che si rotola nella polvere, mentre dall’altra parte un ragazzo fa voguing in mezzo a un circo di moto truccate in impennata e dai tetti dei palazzi si calano writer su piattaforme rudimentali per ricoprire i muri di pichação (un tipo di graffiti assolutamente unico che si trova soltanto nelle metropoli brasiliane). Al centro di tutto questo caos stanno MACE, Ckrono e MC Bin Laden, e sorridono soddisfatti.

mace ckrono mc bin laden vroom vrau

La scena è puro realismo magico, il sogno latinoamericano del 2019, ed è anche il video girato da Martina Pastori e Anna Adamo per “Vroom Vrau”, il nuovo singolo dei due producer italiani MACE e Ckrono con la voce del re del baile funk paulista MC Bin Laden.

MACE è uno dei più prolifici beatmaker italiani, responsabile di hit come “Pamplona” di Fabri Fibra e “Chic” di Izi tra le altre, ma è anche fondatore di Rrriot e un DJ specializzato in funk, house e altra musica da club, e ultimamente ha passato molto tempo in tour in Asia, Australia ed Europa. Ckrono è un producer e DJ italo-giapponese che ha base a Milano (dove ha fondato la club night Balera Favela con Go Dugong e prp), ma anche lui gira il mondo con la sua valigia di dischi.

mace ckrono mc bin laden vroom vrau

Ckrono e MACE mi hanno raccontato la storia di “Vroom Vrau” davanti a un caffè nel bar di fronte alla nostra redazione. I due si sono incontrati in tour in Giappone e hanno legato parlando delle loro recenti fisse musicali, tra le quali condividono quella per la musica urbana delle metropoli brasiliane. Così, tornati a Milano, sono entrati subito in studio per registrare una traccia ispirata ed è venuto fuori questo ibrido da favela italiana, con le percussioni impazzite, le basse profondissime e una fisarmonica pazza. Tramite alcuni scambi e contatti è arrivato alle orecchie di MC Bin Laden, che si è preso benissimo, così appena il cantante brasiliano si è trovato in Italia per una data, ha colto l’occasione per andare in studio coi due e metterci la voce.

ckrono mace mc bin laden vroom vrau

Poi è stato il turno degli italiani di andare in Brasile per girare il video, ma soprattutto per suonare a due grandi feste funk: una era Resistencia, organizzata da OMULU, una selvaggia festa di strada; l'altra era il compleanno di MC Bin Laden, in pieno stile pop star latina, in una opulenta villa con piscina in compagnia di VIP della musica e della televisione, con tutti i cliché del caso.

“Siamo arrivati il giorno dell’elezione di Bolsonaro”, mi raccontano. “Appena scesi dall’aereo, tutti si sono attaccati ai cellulari per controllare l’esito delle votazioni”. Ovviamente, atterrare a San Paolo per girare un video rap nelle favelas proprio nel momento in cui si instaura un governo di estrema destra che si propone di risolvere i problemi di povertà del paese a colpi di polizia militare non era esattamente l’ideale.

mace ckrono mc bin laden vroom vrau

“Eravamo un po’ nervosi all’idea di entrare nella favela”, continua MACE. “Ma il fatto di essere con un musicista famoso e rispettato come MC Bin Laden ci ha garantito che tutto andasse nel migliore dei modi. Ci hanno aperto la strada, che era bloccata da macchine parcheggiate, e l’hanno richiusa dietro di noi”. “A quel punto dovevamo solo stare attenti a non suonare il funk del quartiere sbagliato”, aggiunge Ckrono ridendo.

ckrono mace mc bin laden vroom vrau

Il funk, mi raccontano, è la lingua musicale che unisce tutta la città. Alla festa di compleanno di MC Bin Laden, tra i super ricchi e le star (e molti sostenitori del nuovo Presidente, per la sorpresa dei due italiani) si balla il funk; tra gli abitanti delle favelas si balla il funk; alla radio passa il funk, in TV pure; anche nei localetti con i musicisti tradizionali si sentono quei ritmi, che le forme più moderne di musica hanno adottato da danze tradizionali come il forró.

Attorno al funk si raccolgono padroni cinici e giovani idealisti esponenti di una resistenza che passa anche per le feste clandestine, meticce ed estemporanee. E un grido di libertà può anche suonare come un motorino truccato che impenna: vroom vrau!

Tutte le foto sono di Anna Adamo.

Giacomo è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.