Salute

Un po' di coppie spiegano se in isolamento stanno facendo più o meno sesso

"All'inizio del lockdown lo facevamo due volte al giorno."

di Laura Roscioli; traduzione di Giacomo Stefanini
15 aprile 2020, 8:36am

Tutte le foto per gentile concessione degli intervistati.

Per chi si trova in una relazione stabile, il lockdown da coronavirus significa passare più tempo insieme. Questa intimità coatta può portare a conseguenze di vario tipo—tra queste, il sesso: siccome siete sempre insieme e vi annoiate, ci l'attività sessuale è un passatempo valido.

Ma questa è solo un'ipotesi. Per confermarla o smentirla, abbiamo chiesto a un po' di coppie che cosa sta succedendo sotto le loro lenzuola durante la quarantena. La risposta, in generale, sembra essere: un sacco di cose.

1585628904374-letti-and-colby

LETTI (24 ANNI) E COLBY (22)

VICE: Ehi, voi siete più legati da quando c'è il COVID-19?
Colby: Sicuro, per affrontare lo stress di questa situazione stiamo contando molto di più l'uno sull'altra. È una bella fortuna vivere insieme durante questa storia. Pensa come sarebbe stare da soli in un momento così.
Letti: Siamo più sulla stessa lunghezza d'onda: non ci arrabbiamo quando l'altra persona ha bisogno di spazio e ci facciamo meno problemi a chiedere quello che ci serve.

Vi sembra di fare più sesso?
Letti: Non c'è dubbio. Penso che sia perché non siamo più stanchi come prima dal lavoro. Io ho la fortuna di stare ancora lavorando, ma da casa, quindi senza quel tran-tran ammazza-libido. Colby prepara un fantastico caffè a metà giornata, e quello fa salire sia l'energia sessuale che la forza per lavorare. Poi penso che con la totale mancanza di impegni sociali ci troviamo più spesso a letto solo per rilassarci, e da lì poi è facile finire a fare cose divertenti.
Colby: Quando l'isolamento è iniziato lo facevamo tipo due volte al giorno. Ora siamo più o meno a un giorno sì e uno no, che comunque è più del solito per noi.

Il fatto di avere più tempo vi spinge anche a sperimentare?
Letti: Inevitabilmente sì! Abbiamo ordinato un po' di nuovi sex toy da boutique indipendenti e io mi sono fatta un account OnlyFans e mi sono iscritta ai profili di alcune sex worker. Mi piacciono i video e le foto con l'approccio amatoriale. Non abbiamo ancora guardato niente assieme. È solo un mio bisogno, ma sono sicura che Colby sarebbe contento di partecipare!

Vi sembra che fare più sesso vi faccia bene?
Colby: Ha un effetto molto positivo sulla nostra intimità perché abbiamo risposto bene ai bisogni l'uno dell'altra in un momento di crisi.
Letti: È anche un tipo di rapporto più intimo e intenso, che è un bene per ogni relazione.

1585631744028-kate-and-dee-2

KATE (26 ANNI), DEE (24)

VICE: Come affrontate lo stress da COVID-19 insieme?
Kate: Non è tanto uno stress per noi, quanto per tutti: sappiamo che il mondo sta attraversando più o meno la stessa situazione. Semmai, gestiamo la situazione molto meglio passando l'isolamento insieme. Ci siamo trasferite in una casa nuova proprio due settimane fa, quindi questa cosa ci ha dato l'opportunità di organizzare la nostra vita insieme.

La vostra vita sessuale ne risente?
Kate: No, affatto. La nostra vita sessuale è sempre stata abbastanza selvaggia. La mia partner è una sex worker e al momento è disoccupata, quindi si è messa a vendere contenuti ai suoi clienti... con me dentro. Questo ha decisamente reso tutto più piccante, specialmente quando si tratta di esaudire le richieste altrui.

Che ruoli interpretate quando siete davanti all'obiettivo insieme?
Kate: Ci piace molto il BDSM, e la mia partner è una dominatrice professionista, quindi più che altro facciamo quello. Ma dipende da che richiesta c'è. Non c'è molto che non sono disposta a fare, a essere sincera.

Vi aiuta a restare a galla economicamente in questo momento?
Dee: Per ora sì, certo.

Kate, questa relazione ti ha aperto la mente in fatto di sesso?
Kate: Al 100 percento. Sono sempre stata di vedute aperte, ma ora sono dieci volte più sex positive e body positive di quanto sia mai stata.

1585631918968-michelle-and-laz-2

MICHELLE (29 ANNI), LAZLO (46)

VICE: Ciao. Com'è questo periodo di isolamento di coppia forzato per voi? Difficile?
Michelle: Non ci sentiamo colpiti dal COVID-19 tanto quanto altri. Questo ci ha permesso di passare più tempo tra noi e fare più cose assieme, che era difficile con gli impegni che avevamo prima. Cuciniamo insieme, facciamo giri in bici, ci prendiamo cura della nostra vigna e ci concentriamo sull'ambiente casalingo e sul prenderci cura l'uno dell'altro.

Avete trovato più tempo per fare l'amore?
Lazlo: Sì! Finalmente abbiamo avuto tempo di fare quelle tanto desiderate "colazioni a letto" e "siestas" pomeridiane. È bello anche che i momenti di intimità siano arrivati in modo più naturale e spontaneo, quando ci va in qualunque momento della giornata. È molto più gratificante.

Il sesso è una parte importante della vostra relazione?
Michelle: Siamo sempre stati bravi a trovare il tempo per l'amore. Non so se lo stiamo facendo di più sinceramente, è difficile tenere traccia del tempo, e visto che avviene in modo così naturale non sembra di farlo di più di prima—ma forse è così. In ogni caso, direi che facciamo sesso migliore, con più libertà ed energia naturale.

Che effetto ha avuto su di voi questa pandemia?
Lazlo: Sinceramente sono meno preoccupata della mia salute e più preoccupata di riuscire a mantenermi economicamente.
Michelle: Mi agita il fatto di non poter sapere chiaramente che cosa ci aspetta nel futuro. Questa esperienza ci costringe a comunicare di più e a farci carico dello stress dell'altra persona. Ora siamo più consapevoli delle esigenze emotive dell'altra persona, che penso sia sempre stato il nostro forte. Oggi lo è ancora di più.
Laz: Michelle sa sempre quando mi serve una spalla, una coccola o un bicchiere di vino. O un po' di amore.

1585631664374-couples_during_lockdown

SARAH (37 ANNI), SIMON (39)

VICE: Ciao. Questo lockdown è uno stress per voi, come coppia?
Sarah: Guarda, non ti voglio raccontare balle, per ora per noi è una grande luna di miele.
Simon: Già, uguale per me. Ieri sera ho dovuto dirle di tacere un attimo perché era ubriaca e mi diceva che mi amava ogni 42 secondi mentre stavamo guardando un film di Sam Peckinpah. Sembra di stare fuori dalla realtà e mi piace un casino.

Aspetta, ma da quanto tempo state insieme?
Sarah: Stiamo insieme da sette settimane! Ma ci conosciamo da molto tempo. Io sono un genio della musica e lui aveva un negozio di dischi. Sai, tipica storia d'amore.
Simon: Stava cercando di farmi mettere con una sua amica e invece sono finito con lei.

Wow. Quindi immagino che facciate un sacco di sesso.
Sarah: Sì, guarda, succede in continuazione. Farlo di giorno è sempre speciale, e in questo momento cosa ci può fermare?
Simon: Stiamo insieme da poco, quindi saremmo comunque nella fase in cui si fa un sacco di sesso. Ma essere chiusi in casa insieme vuol dire che lo facciamo ancora di più. Praticamente ogni cosa che vediamo in TV ci fa venire voglia di fare cose. O di mangiare.

Sperimentate anche?
Sarah: Magari non sperimentiamo più del solito, ma solo farlo così tanto lo rende più perverso.
Simon: Il collare da cane è entrato in scena un po' di volte. A dir la verità è saltato fuori proprio la prima sera, questo può darti un indizio. Le piace anche che le racconti storie stupide mentre lo facciamo—è una cosa nuova per me, ma mi diverto un sacco.

Le interviste sono state accorciate per ragioni di spazio.Segui Laura su Instagram

Tagged:
amore
Coronavirus
isolamento
sesso e relazioni
quarantena