FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Ho inventato un guanto per aiutare le donne a raggiungere l'orgasmo più potente della loro vita

Se c'è una cosa su cui siamo tutti d'accordo è che non esistono capi di abbigliamento pensati apposta per la masturbazione. Steve Crase ha cercato di porre rimedio a questa situazione.
Hannah Ewens
London, GB
19.9.14

Steve Scrase

Se c'è una cosa su cui siamo tutti d'accordo è che non esistono capi di abbigliamento pensati apposta per la masturbazione. Certo, esistono cose che si possono attaccare o altre che si possono infilare, ma—stando alla ricerca su Google che ho appena fatto—non esiste nulla che possa essere indossato come un vestito da tutti i giorni, che so, per un colloquio di lavoro, e che al tempo stesso possa tornare utile in ambito sessuale.

Pubblicità

Per fortuna un uomo di nome Steve Crase ha cercato di porre rimedio a questa situazione. La sua invenzione, The Glov, è—pensate un po'—un guanto. Questo particolare tipo di guanto permette di attaccare al palmo della mano un dildo e così facendo aiuta a raggiungere una facilità di movimento “dentro-fuori” decisamente maggiore rispetto a tutti gli altri sistemi di "auto-penetrazione in commercio, che costringono chi li usa a impugnarli e adoperarli in modo innaturale."

Se ve ne volete procurare uno potete farlo su indiegogo.com per un centinaio di euro. Prima di decidere se acquistarlo ho pensato di farmi una chiacchierata con Steve per avere più informazioni.

Una dimostrazione del funzionamento di The Glov

VICE: Ciao Steve, sei sempre stato interessato ai sex toy per donna? 
Steve Scrase: Diciamo che sono sempre stato interessato alla sessualità umana e ai diversi modi in cui ognuno raggiunge il piacere. Ho avuto relazioni con donne che usavano sex toy. Non faccio parte di quella categoria di uomini che pensano "la mia donna non ha bisogno di quei cosi perché ha già me." Ragazzi, svegliatevi!

Raccontami come ti è venuta questa idea. 
Sono un grande osservatore e ho deciso di guardare la mia ragazza mentre si masturbava [con un vibratore tradizionale]. Praticamente per riuscire a impugnare uno di questi giochini devi essere un contorsionista. Una volta raggiunta la fase di eccitazione, per poterlo controllare come voleva la mia ragazza doveva fermarsi o comunque rallentare. Il corpo diventa una specie di gelatina e tu non hai più alcuna possibilità di controllarlo.

Pubblicità

Ho capito, quindi il problema principale è la difficoltà nell'utilizzo dei sex toy tradizionali? 
Esattamente. Prova a pensare a tutti i modi e i posti in cui si possono usare vibratori e sex toy tradizionali. Se sei sotto la doccia, a pecorina, sulla schiena o su un fianco è scomodo! E così abbiamo pensato: "e se usassimo il palmo della mano come una specie di treppiede e sfruttassimo le dita per manovrare il dildo?" La seconda cosa di cui mi sono accorto è che i comandi dei vibratori sono sempre lontani da chi li usa e devi star lì a cercarli ogni volta, quindi abbiamo deciso di mettere i comandi sul dorso del guanto.

E un guanto è l'unico tipo di indumento che consente di ovviare a questi problemi? 
Be', è l'unico che abbia un senso logico: può darti una mano—scusa il gioco di parole.

Credi che questo guanto possa rappresentare davvero una svolta nel mondo dei sex toy? 
Per migliaia di anni è esistita solo la ruota di legno e la gente la usava senza problemi. Poi è arrivata la plastica ed ecco che improvvisamente la ruota di legno è diventata vecchia come i dinosauri. Non sto dicendo che è finita un'era; dico solo che se le cose possono essere più veloci e più facili da gestire…

Quindi è pensato per donne pigre? 
Dici che stiamo cercando di aiutare le donne pigre ad avere un orgasmo? Be' è possibile, ma mi sembra comunque una buona cosa, no?

Assolutamente sì. E credo potrebbe essere d'aiuto anche per chi ha problemi di salute o handicap fisici. 
Certamente. Il nostro dottore ha detto che spesso si trova davanti persone con disabilità mentali o fisiche che hanno un normale desiderio sessuale ma non hanno la possibilità di soddisfarlo. Sostiene che questo nuovo strumento potrebbe aiutare tutte quelle persone che non riescono materialmente a tenere in mano un sex toy o a raggiungere proprio quelle zone. È una problematica importante, ed è sicuramente qualcosa su cui vogliamo lavorare.

Pubblicità

Sono felice di sentirtelo dire. Il guanto però, visto così, non sembra molto sexy. 
C'è stata una sola persona che mi ha detto "non potete farlo un po' più sexy?" E noi le abbiamo risposto "come lo vorresti? Aggiungiamo qualche fiorellino?" Abbiamo delle idee per migliorarlo in questo senso. Ma in fin dei conti credo che alla gente interessi che funzioni bene piuttosto che la questione estetica.

Sembra piuttosto ingombrante. Sto cercando di immaginarmi come potrebbe essere masturbarsi con uno di quei guanti. 
In realtà è la foto che inganna. Il guanto è molto sottile, tipo una seconda pelle, e aderisce perfettamente alla mano. Il dispositivo poi lo facciamo di diverse dimensioni perché ad alcune donne piace più largo, ad altre più lungo, ad altre ancora più stretto. Dopo il lancio inizieremo a produrre nuovi accessori ogni due mesi e saranno tutti molto facili da usare.

Mi dici qualcosa di più di questi accessori? 
Allora, ci sarà il Clitty-Cat per massaggiare il clitoride o i capezzoli o qualsiasi altra zona. Stimola la circolazione del sangue, insomma. E poi ce ne sarà un altro, a cui stiamo lavorando. Se il guanto non è ancora perfetto, presto lo sarà. È un dispositivo studiato appositamente per permettere alle donne di raggiungere l'orgasmo con squirting. Dobbiamo ancora rifinire alcune cose, ma direi che ci siamo quasi. Più del 90 percento delle donne può avere un orgasmo con squiring, ed è uno dei più intensi che si possano provare. L'ho già detto un sacco di volte e lo ripeto: vorrei avere una vagina. Cambierei volentieri il mio pene con una vagina solo per poter avere quel tipo di orgasmo.

Addirittura. Senti, come sta andando il guanto? Avete avuto un buon riscontro?
Diciamo che la prima reazione non è delle più convinte. Probabilmente dal video potrebbe sembrare un oggetto banale, ma la risposta che abbiamo ottenuto all'atto pratico è stata positiva. C'è stata una grande accoglienza soprattutto dalla comunità gay. Prova a pensare come funziona per un uomo gay: con una mano devi toccare il pene, con l'altra tieni il dildo e cerchi di utilizzarlo per una masturbazione anale. È complicato. Adesso prova a immaginare di avere un dildo attaccato alla mano: con una mano fai quello che devi fare con il pene mentre con l'altra puoi procedere "dietro" con molta più comodità.

Tutto ciò mi fa pensare che tu sia un tipo molto altruista. È per questo che hai inventato il guanto? 
Da un certo punto di vista credo di sì. È perché c'è bisogno di una svolta. Stiamo usando il nostro successo per far capire alle persone che i loro desideri sessuali possono essere soddisfatti.

Segui Hannah su Twitter: @hannahrosewens