FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

I culi perfetti del Dr. Mendieta

Direttamente da Miami, una chiacchierata con colui che si auto-definisce "l'artista della gluteoplastica."
25.1.12

Questo sedere non è di una paziente del Dottor Mendieta. Ma diamine, non è lo stesso molto carino?

Quando è uscita la notizia che alcune ragazze con evidenti problemi mentali avevano permesso a un transessuale di Miami dal culo ridicolo e le tette gigantesche di iniettare nei loro deretani cemento e sigillante per pneumatici nella speranza di ritrovarsi con forme alla J. Lo, ci siamo resi conto che tutta questa storia del bootylicious stava diventando incontrollabile. Sorprendentemente, il caso citato è solo uno dei tanti—lo scorso febbraio, a Filadelfia, un'iniezione sottocutanea nei glutei è costata la vita a una studentessa di vent'anni.

Pubblicità

Lo squallore di queste cliniche clandestine svela una tendenza sempre più in crescita, che vede migliaia di donne disposte a adottare misure estreme pur di migliorare la forma e la circonferenza dei rispettivi fondoschiena. In realtà, un modo corretto per fare tutto ciò esiste, ed è la gluteoplastica. Nello specifico, la chirurgia prevede due tipologie di interventi: impianti e iniezioni di grasso. Per i primi, la procedura è simile all’inserimento di protesi al seno, mentre nel secondo caso si esegue una liposuzione, prelevando grassi direttamente dal paziente e infiltrandoli nella zona desiderata. È proprio quest'ultima tecnica, nota anche come Brazilian Butt Lift, ad andare per la maggiore, seppure ottenere statistiche specifiche sulle operazioni non sia facilissimo, dato che quasi tutte le cliniche registrano tali procedure sotto la categoria liposuzione.

Il Dottor Constantino Mendieta è il più grande sostenitore mondiale della causa del lipofilling del sedere. Come prevedibile, pratica a Miami ed è perennemente seguito da uno stuolo di infermiere sexy dai sederi chirurgicamente scolpiti. Le pazienti vengono da tutto il mondo per sottoporre i loro fondoschiena alla sua mano ferma, e con una buona ragione: Mendieta ha scritto la Bibbia della gluteoplastica, The Art of Gluteal Sculpting. L’idea iniziale era quella di intervistare un altro chirurgo di talento, ma quando Constantino ha sentito dire in giro che VICE stava scrivendo un articolo sull'argomento ci ha chiamato per una testimonianza.

VICE: Dottore, si ritiene un artista?
Dott. Constantino Mendieta: Senza dubbio. Quello che faccio è scultura tridimensionale. Non si tratta solo di spostare il grasso—chiunque potrebbe farlo. I miei prezzi partono circa da 14.000 dollari, ma ci sono chirurghi plastici che chiedono anche 4.000. La differenza sta lì, tra l’andare da un macellaio o scegliere un Picasso.

Cosa pensa della gente povera che vorrebbe il Picasso, ma si accontenta del maniaco più conveniente con in mano una siringa colma di sigillante per pneumatici?
Il problema è che queste vittime guardano i sederi di altre persone che hanno già subito un intervento. Inizialmente, un sedere a cui è stato iniettato del silicone può apparire fantastico—i problemi sorgono col tempo. Il silicone può, per esempio, corrodere la carne. Trovo incredibile come, con l’avvento di Internet, le persone abbiano iniziato ad affidarsi a procedure losche credendole innocue.

Ci parli del suo sistema di valutazione dei sederi.
Esistono essenzialmente quattro diverse forme di sedere, non importa da che parte del mondo tu provenga. Si prendono due punti, la parte superiore esterna del sedere e quella inferiore, e da questi si ottengono delle forme—A, V, cerchio, quadrato.

Quali sono le differenze?
La forma più bella è la A, ed è quella a cui tutti mirano. La meno attraente è la V, seguita dal cerchio.

Cosa rende la forma ad A così speciale?
Nei soggetti con sedere ad A la vita è più piccola dei fianchi con un rapporto di 0.7. La psicologa Devendra Singh ha condotto una ricerca in cui ha scoperto che qualsiasi uomo, giovane, anziano, americano, afghano ecc, desidera una donna che possieda un rapporto perfetto. Probabilmente si tratta di qualcosa di istintivo, perché le donne con forma A tendono a essere più fertili e ad avere uno stile di vita più sano.

Bene… Allora perché i ragazzi bianchi e quelli neri sembrano preferire diversi tipi di sederi? Da dove arriva questa differenza culturale?
Il discrimine sta nella larghezza dei fianchi. I latini tendono a preferire il sedere alla Jennifer Lopez, un po’ più pieno in basso e coi fianchi più larghi. Gli asiatici prediligono i fianchi stretti perché vogliono sembrare più snelli e alti. Gli afro-americani vogliono un fondoschiena enorme, bello pieno e tondeggiante, mentre i caucasici apprezzano una vasta gamma di forme.

Un paziente maschio del Dott. Mendieta sottopostosi a un'iniezione di grasso.

Sono molti i gay che ricorrono alla gluteoplastica? Che tipo di sedere preferiscono?
Su tutti i miei pazienti, il dieci percento è composto da uomini. Non tutti sono gay—molti di loro sono etero con un sedere secco. La prima cosa che gli uomini perdono con l’età è il grasso nei glutei. Gli interventi sono in aumento. Quanto riesce a ingrandire un sedere?
Così come un cassetto ha una determinata capienza oltre la quale è impossibile richiuderlo, anche la pelle del sedere limita l’elasticità e la quantità. Dipende totalmente dall’anatomia. Se vuoi renderlo più grande di quanto la tua anatomia consenta, devi farlo in due sedute. Dopo il primo intervento la pelle si fa leggermente più blanda, permettendo di aggiungere ulteriore grasso in un secondo momento.

Pubblicità

Un sedere con iniezioni di grasso può sgonfiarsi?
In media rimane circa l'80 percento del grasso che inietto. Il restante 20 percento si perde, ma la riduzione è identica per entrambe le natiche. Ci vogliono tre o sei mesi perché si arrivi al risultato finale. Le complicazioni sono davvero rare, cosa che non vale per gli impianti: le ferite si possono aprire, il materiale alloplastico può compromettersi…

Uno dei sederi targato Mendieta.

Quali sono i sederi più famosi che le donne vogliono emulare?
Al primo posto abbiamo J. Lo e Kim Kardashian, è un testa a testa. Subito dopo Serena Williams e Beyoncé. Dopo le nozze reali abbiamo sentito parlare molto della sorella di Kate Middleton, Pippa—ha un sedere piccolo e carino. Serena Williams ha davvero un culo enorme. Non riesco a credere che ci sia chi riesce a raggiungere quel livello, persino con la chirurgia plastica.
Sono principalmente le afro-americane a richiederlo, e nella maggior parte dei casi si tratta già di taglie forti. È in linea con il loro tipo di corpo, anche se a volte proprio a causa della loro anatomia sono costretto a intervenire più volte.

Un altro esempio del lavoro del Dottor Mendieta.

Le è mai capitato di mandare via una paziente? Tipo donne che avevano già un bel sedere?
Non ho mai visto un fondoschiena che io non possa migliorare. Se le rimando indietro è per questioni mediche o psicologiche, oppure per mancanza di grasso da asportare—è in questi casi che si passa al booty camp [gioco di parole tra boot camp, campo di addestramento, e booty, fondoschiena.]

Aspetti, cos’è un booty camp? Ha un che di paradisiaco…
Ci sono persone che hanno poco grasso. Devono prendere peso e grasso perché io possa trasferirlo nelle loro natiche, è per questo che esiste il booty camp. Do loro il permesso di mangiare qualsiasi cosa vogliano—McDonald's, Burger King… Una volta ingrassate posso rimuovere il loro grasso per spostarlo nelle natiche. Il booty camp è la migliore prescrizione che possano ricevere.

Segui Wilbert su Twitter: @WilbertLCooper