FYI.

This story is over 5 years old.

La nuova app che invia aromi cambierà per sempre le foto dei vostri manicaretti

L'app oSnap può inviare fino a 300.000 aromi. I vostri #foodporn non saranno mai più gli stessi.
26.6.14

Ogni weekend puntualmente apro Instagram e vengo travolto da una valanga di foto di cibo dei miei contatti (alcune piatti fanno venire l'acquolina, ma la maggior parte sono tristi e banali); e mi chiedo: come posso fare per avere più like di loro con una foto delle mie bellissime uova strapazzate? Lunedì scorso su IndieGogo è stata lanciata una campagna per un aggeggio futuristico che potrebbe veramente pimpare tutti i nostri scatti alimentari condivisi. L'aggeggio si chiama oPhone, e insieme alla sua relativa app, oSnap, permetterà ai suoi utenti di inviare profumi e aromi insieme alle immagini.

Creata dal professore di Harvard David Edwards e dalla studentessa Rachel Fields, oSnap permette di selezionare una combinazione di aromi scelti dagli utenti che vengono creati e annusati con l'oPhone. In un messaggio possono essere usati otto aromi di base (creati chimicamente), e l'app ha a disposizione un totale di 32 profumi di base—si potranno creare 300.000 profumi in totale. Gli aromi di base includono l'odore affumicato, la cipolla, il bergamotto, gli ortaggi verdi e il caffè. In un articolo sul NewScientist, Edwards ha parlato delle varie opzioni dicendo che è "come usare la ruota dei sapori".

Quando un'utente riceve un messaggio su oSnap, deve toccare l'app e può vedere l'immagine. Per annusare i relativi profumi deve riuscire a connettersi via Bluetooth con un oPhone, che è pieno di chip che rilasciano gli aromi chimici quando sono a contatto con l'aria. I chip funzionano come dei toner d'inchiostro, e il team sta partendo da famiglie oChip, o "famiglie aromatiche" che si concentrano su "esperienze specifiche con il cibo gourmet e il caffè", ha detto Edwards.

L'oPhone, che sembra un misto tra un controller per videogiochi e un microscopio di plastica, costerà tra i 150 e i 200 dollari, e se la campagna IndieGogo avrà successo, potrebbe arrivare nei negozi già dall'anno prossimo. In soli due giorni il team ha ottenuto 8.000 dollari sui 150.000 dell'obiettivo.

"Consideratelo una specie di telefono per gli aromi," hanno scritto i suoi creatori su indieGogo. "Con oPhone potrete portare nei vostri messaggi anche profumi strutturati, e potrete condividere la vostra esperienza olfattiva con chiunque e ovunque." Hanno anche descritto la tecnologia come se fosse "usare una palette aromatica con tanto di pennello e tela. Sicuramente vorrete dipingere, o, come diciamo noi, scarabocchiare aromi."

Io probabilmente non mi metterò a "scarabocchiare aromi" almeno per un bel po'—anche perché ho in mente solo modi molto immaturi di usare l'app—ma la possibilità di mandare foto profumate del mio prossimo manicaretto sicuramente mi stuzzica.

Puoi avere più informazioni sull'oPhone visitando la sua pagina IndieGogo.

h/t NewScientist

Segui @zachsokol su Twitter.