In America si può friggere qualunque cosa—Anche l'acqua

Stufo delle cotolette e delle patatine? Siamo qui per questo.
26 maggio 2016, 1:03pm
via YouTube

Ahh, friggere. La tecnica culinaria che trasforma qualunque cosa con un moderato valore nutrizionale in una dorata e deliziosa prelibatezza occludi-arterie.

Se un cibo esiste, puoi scommettere che qualcuno ha provato a gettarlo in una vasca di olio bollente. Ma ora, grazie a dio, alcuni folli visionari hanno trovato un modo per friggere il più puro e indispensabile elemento della vita esistente: l'acqua.

GIF: YouTube

Come segnalato da Sploid, un vertical di Gizmodo, il trucco per poter friggere l'acqua è una cosa chiamato alginato di calcio. L'acido alginico è stato scoperto per la prima volta su un'alga britannica nel 1883, dal chimico scozzese E.C.C. Stanford, ed è stata usata ampiamente durante la Seconda Guerra Mondiale in ambito medico e nell'industria manifatturiera.

Questo derivato gelatinoso delle alghe è capace di incapsulare l'acqua all'interno di una sottile membrana commestibile—un po' come l'agar. L'alginato di calcio è comunemente usato per rivestire le salsicce, per addensare il cibo e per tamponare le ferite in sicurezza. I gastronomi molecolari fanno affidamento per la sua capacità di 'sferificare,' caratteristica che si spiega perfettamente da sé quindi non perderò tempo a spiegarla.

GIF: YouTube

Ma prima di trasformare la tua cucina in un laboratorio DIY, sappi che friggere l'acqua non è completamente sicuro. L'acqua e l'olio vivono una relazione notoriamente problematica, e un solo piccolo buco nella capsula di alginato di calcio potrebbe dare origine a una violenta esplosione di olio bollente, che rischia di finire sulla tua bella faccetta. Se vuoi proprio riprovare a casa, raccomandiamo di investire in una friggitrice munita di un coperchio di sicurezza, come quella usata nel video.

Jonathan Marcus ha svelato l'esperimento durante l'ultima edizione dell'hackathon Stupid Shit No One Needs and Terrible Ideas, a San Francisco. Potreste già conoscerlo per il noto 'Soylent Dick', che, di nuovo, è esattamente ciò che pensate, dunque non mi dilungherò.

Buona frittura, intrepidi esploratori culinari.