Bento al salmone facile e veloce da preparare

È arrivato il momento di eccellere nell'arte dei pranzi e portare in ufficio/università una bento al salmone con i fiocchi.
Foto di Farideh Sadeghin

Porzioni: 4
Preparazione: 25 minuti
Totale: 1 ora e 20 minuti

Ingredienti Bento Box al salmone

Per le uova alla salsa di soia:

  • 4 uova grandi
  • 125 ml di salsa di soia
  • 240 ml d'acqua

Per le verdure sottaceto:

  • 2 cetrioli giapponesi tagliati a fettine sottili
  • 2-3 melanzane tagliate a fettine sottili
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • 3 cucchiaini di sale

Per la sharizu:

  • 250 ml di aceto di riso
  • 160 ml di aceto di riso nero
  • 3 cucchiai di mirin
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di sale

Pubblicità

Per il riso:

  • 200 g di riso corto giapponese
  • 2 cucchiai di aceto di riso giapponese
  • 3 funghi shiitake essiccati reidratati
  • 2 cucchiai di alghe Hijiki
  • 2 cucchiai di soia
  • Arima sansho
  • 4 inariage tofu

Per la bento box:

  • 4 pezzi di salmone (30 g circa l'uno)
  • 4 tagli di ventre di salmone (30 g l'uno)
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 12 peperoncini shishito
  • 12 pomodorini ciliegini, tagliati a metà
  • Foglie di shiso
  • Fiori commestibili (facoltativi)
  • 24 piselli dolci

Preparazione

1. Inizia dalle uova. Prendi una padella, versaci dentro dell'acqua salata e portala a ebollizione. Versaci dentro le uova e lasciale in cottura per 7 minuti e 1/2. Scolale e poi posizionale immediatamente in una ciotolina di acqua ghiacciata finché non si sono raffreddate. Sbucciale. Versa la salsa di soia in una ciotola con 240 ml d'acqua e aggiungi le uova. Copri e lascia in frigo per minimo 8 ore (se puoi lasciale una notte intera). Quando saranno pronte potrai tagliarle per il lungo. Si conserveranno per almeno 1 settimana (se le terrai in frigo dentro al condimento).

2. Passa alla sharizu: mescola tutti gli ingredienti insieme finché non sono ben amalgamati. Se tenuta in frigo, può conservarsi fino a 1 anno!

3. Prepara il riso. Sciacqualo nell'acqua fredda finché non risulta pulita, ci vorranno almeno 5 minuti. Scolalo bene. Cuocilo in 300 ml circa di acqua (se hai una pentola cuociriso, meglio!). Condisci il riso pronto con la sharizu. Se ce l'hai, usa una shamoji (uno speciale utensile giapponese per il riso). Conserva metà del riso per gli inari. Cuoci l'alga hijiki in 240 ml d'acqua condita con salsa di soia, per almeno 10 minuti (finché l'alga non risulta morbida). Scolala e taglia a cubetti i funghi shiitake. Mescola gli ingredienti nella metà di riso rimasta. Forma quindi delle polpettine di riso: inumidisci le mani, cospargi un po' di sale e forma poi dei piccoli triangoli. Metti da parte. Il riso riservato per gli inari lo puoi ora lavorare a forma di piccoli da posizionare proprio negli inari.

4. Passa alle verdure sottaceto. Prendi le melanzane e i cetrioli e versali in una ciotola grande. Condisci leggermente con sale e zucchero. Lascia riposare per 30 minuti e poi, lavorando a gruppi e utilizzando le tua mani, strizza bene il liquido della verdura in una ciotola pulita. Metti i cetrioli e melanzane strizzati in una nuova ciotola. Copri e riponi in frigo fino all'uso. Dureranno per 4 giorni.

5. Ora è arrivato il momento di cuocere il salmone. Condisci il pesce con sale e zucchero e lascia riposare per 30 minuti. Pulisci leggermente con acqua fredda e lascia asciugare su della carta assorbente. Griglia il salmone girandolo solo una volta. Lascia raffreddare.

6. Sistema gli ingredienti come meglio preferisci e dacci dentro con la creatività!