Highlights di 'Fermiamo la pirateria digitale'

Analisi di un video che riesce ad ottenere un risultato diametralmente opposto a quello per il quale venne creato: i "grandi autori" italiani contro la pirateria digitale.

|
apr 6 2012, 3:00pm

Poco fa è uscito un video sull'internets con dentro grandi maestri della musica italiana come Enrico Ruggeri e Ron. Il video include anche Gino Paoli, Roberto Vecchioni, un tizio che sostiene di chiamarsi Ludovico Einaudi, quello che sembrerebbe essere lo zio italiano di Lavezzi e una signora con tanti capelli e un'arancia in mano. Nel video, i simpatici signori attempati stanno seduti di tre quarti e, illuminati in modo drammatico, parlando sopra un giro di piano e violino molto commovente, cercano di convincerci a donare il possibile alla ricerca per il cancro fare di tutto per fermare la guerra in Sudan dare il nostro supporto ad Amnesty International smettere di scaricare roba aggratis. Il video è prodotto dalla FEM, la "Federazione Editori Musicali", con il supporto di altri gruppi parasovietici come la CCI, aka la "Confindustria Cultura Italia", che a quanto pare è una cosa vera, che esiste veramente.

Ecco gli Highlights di Fermiamo la Pirateria Digitale, esempio perfetto di un video che riesce ad ottenere un risultato diametralmente opposto a quello per il quale venne creato.

1. 0.04

La signora con i capelli e l'arancia in mano appare qui per la prima volta. È una combo acconciatura/frutto che poi tornerà nel video a 0.44, a 1.50 e a 2.24. Perché le arance significano cultura, impegno, solidarietà. L'arancia è un frutto impegnato politicamente, rispetto al qualunquismo democristiano della mela o alla strafottenza nouveau riche del, che ne so, kiwi. A 1.50 la signora capelluta con l'arancia guarda a sinistra, in lontananza, facendo il "Mickey Rourke lookaway". Solo che Rourke non l'ha mai fatto accoppiandolo al potere dell'arancia tenuta casualmente tra pollice e indice. È devastante.

2. 1.28

Il sorriso da attore compiaciuto di Ron mentre dice "evasione fiscale." Ron appare già al 0.06 con un bracciale etnico molto particolare, guarda nel nulla con fare concentrato, quasi triste. È quasi un altro Mickey Rourke Lookaway, ma Ron è un ATTORE SERIO, e con questa performance si stabilisce di netto nella top 3 di Men who look like old lesbians. Ron, in generale, è una meraviglia. A un certo punto dice che la rete spacca ma, dopo che Vecchioni ci ricorda che "la rete è uno straordinario strumento di conoscenza," chiede che non siano "derubati gli artisti." Nessuno vuole derubare "gli artisti," Ron. Vogliamo derubare te! Waheeey!

3. 0.38

Gino Paoli entra lentamente a fuoco senza muovere la bocca mentre dice "i grandi social network." La frase ventriloqua fa parte di "Di fronte a proposte di legge che potrebbero fermare la pirateria, i grandi social network e i motori di ricerca si oppongono. Perché?" La risposta è "PERCHÉ NON È VERO GINO CAZZO DICI."

4. 1.02

Anton LaVey dice che "L'intera industria culturale è destinata all'estinzione se non si fermano i siti pirata," causandomi un conato di vomito alle parole "industria culturale" e un forte "yeeeeeeh" alle parole "destinata all'estinzione." In generale vorrei che la mia Siri parlasse con la voce di Anton LaVey, soprattutto quando dice "internet" a 0.18.

5. 3.00

Qui appare la parola SIAE, che fa molto ridere, all'interno di un video che dovrebbe parlare di salvaguardare la libertà culturale. La SIAE è già stata condannata dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea in quanto organizzazione para- mafiosa, e il governo Monti sta cercando di far passare una legge per abolirne il monopolio all'interno del decreto liberalizzazioni. Speriamo.

6. Tutti i momenti con Franco Battiato

Come sei caduto in basso, Franco.

Segui Tim su twitter: @yestimsmall

Altro da VICE
Vice Channels