Foto

Auto da 2.000 euro, modifiche da 20.000

MY Special Car è la fiera italiana del tuning. Siamo andati a fotografare ricordi di Paul Walker, abusi di colori e quel tanto di gnocca che non può mancare.

di Manfredi Cirlinci
28 luglio 2015, 6:26am

MY Special Car è la fiera italiana del tuning, che il 18 aprile 2015 ha compiuto 13 anni. Il Tuning è quello che a causa di MTV viene chiamato "pimpaggio" dai non esperti: si prende un'auto e la si modifica rispetto agli standard di serie (come recita il claim della fiera, "Dove niente è di serie") finché non diventa l'auto dei sogni—il più delle volte sogni rumorosissimi da attacco epilettico.

La fiera si tiene a Rimini, in Romagna, e riunisce tutti gli appassionati d'Italia e nazioni limitrofe. Non è la classica fiera di marchi che espongono la propria merce, per lo più sono privati o piccoli club che affittano lo spazio per mostrare le loro opere e per promuovere eventi locali—delle specie di sagre con esposizione di auto elaborate.

Il concetto del tuning sembra essere prendere un'auto da 2.000 euro e farci modifiche da 20.000, principalmente di tre tipi: meccaniche, in cui si modifica l'assetto e il motore; estetiche, in cui cambia carrozzeria e interni; e audio, in cui l'impianto viene modificato per produrre il suono più pulito possibile oppure (e soprattutto) il wattaggio più alto—una Y10 con circa 1000w di impianto audio era in mostra con il suo proprietario che ha lasciato musica accesa e porte e finestrini chiusi per far apprezzare al pubblico la vibrazione di vetri e lamiera.

Il MY Special Car è una celebrazione del tuning con il giusto tocco tamarro che si può immaginare abbia un evento simile: ricordi di Paul Walker, l'attore di Fast & Furious morto nel 2013, abusi di colori e quel tanto di gnocca che non può mancare.