FYI.

This story is over 5 years old.

I sample di "Views" dalla A alla Z

Nel nuovo album di Drake c'è dentro un bel po' di roba, da Beenie Man a Timmy Thomas a Jay Z.
5.5.16

In un'intervista del 2015 con FADER, Drake descrive l'evoluzione del suo rapporto con il producer e co-fondatore di OVO Sound Noah "40" Shebib nel corso degli anni, dicendo: "Lui era quello che mi rintracciava negli hotel alle quattro del mattino. Ora non lo fa più—ho un'altra persona per queste cose. Se voglio fare l'album che voglio fare, devo andare da lui. Devo mettermi al lavoro con lui, e impegnarmi sul serio."

Pubblicità

I termini della loro collaborazione sono cambiati da quando l'hitmaker ha iniziato a lavorare con Aubrey Graham nel 2005, ma non c'è nessuno che conosca meglio di lui i bisogni del rapper di Toronto. Per questo attesissimo quarto album, Views—uscito la scorsa settimana dopo una lunga intervista con Zane Lowe su Beats 1 di Noisey—Drake ha mantenuto la produzione in casa per larga parte, con contributi di PartyNextDoor, Majid Jordan, Nineteen85 (del duo R&B dvsn) e altri.

Ciononostante la presenza di 40 rimane la più incisiva, accreditata sulla maggior parte delle 19 tracce. Mentre l'atmosfera emotiva e musicale dell'album è a tratti fredda e rarefatta, ci sono anche momenti di vero calore, specialmente su pezzi come "Controlla" e "One Dance", che attingono a una grande varietà di influenze internazionali, compresi dancehall reggae e funky UK. Da Beenie Man a The Winans, vi presentiamo la guida delle canzoni campionate su Views.

Ma prima, forse dovresti cliccare "Mi piace" sulla nuova (tra poco l'unica) pagina Facebook di Noisey Italia.

Noisey Italia

Beenie Man, "Tear Off Mi Garment"

Compare in: "Controlla"

Seguendo i passi del video di Rihanna "Work", che è stato girato al ristorante di Toronto The Real Jerk, il pezzo più catchy dell'album—e probabile futuro inno del Caribana—mette in evidenza il ricco sottostrato culturale giamaicano usando le parole del veterano della dancehall.

Brandy, "I Dedicate, Pt. 2"

Compare in: "Fire & Desire"

Ricordate quando Drake ha fatto uscire quella mezza cagata di canzone postuma di Aaliyah? Questo è un tributo agli anni Novanta molto migliore.

DJ Paleface feat. Kyla, "Do You Mind (Crazy Cousinz Remix)"

Compare in: "One Dance"

L'anglofilia di Drake è ben documentata, dalla sua collabo con Jamie xx alla sua amicizia con Skepta e la sua partecipazione alla crew BBK. La miglior influenza britannica, però, è il remix UK funky fatto dai Crazy Cousinz della hit piano house del 2008 "Do You Mind" di Kyla, che funziona da fondamento per la megahit "One Dance". La reazione della cantante? "Pensavo fosse un pesce d'aprile. Non succede tutti i giorni che ti chiami Drake", ha detto a Noisey in una recente intervista.

DMX feat. Faith Evans, "How's It Goin' Down"

Compare in: "U With Me?"

Nonostante le passate incomprensioni—tipo questa intervista del 2012 a Breakfast Club in cui DMX ha dichiarato "Non c'è niente che mi piaccia di Drake"—le cose sembrano un po' più pacifiche tra X e il rapper di Toronto negli ultimi tempi. Inserire un paio di classici della star dei Ruff Ryders può sembrare una scelta bizzarra per un artista solitamente non considerato esattamente come un duro, ma sembra calzare alla perfezione con le rime arroganti della traccia.

DMX feat. Sisqo, "What They Really Want"

Compare in: "U With Me?"

Che coincidenza, pare che DMX pubblicherà un nuovo album quest'anno, il primo dopo Disputed del 2012.

Ha-Sizzle, "She Rode That Dick Like A Soulja"

Compare in: "Child's Play"

Come "Formation" di Beyoncé, "Child's Play" attinge alla cultura bounce di New Orleans, questa volta campionando una delle canzoni più famose di Ha-Sizzle. A differenza della hit di Lemonade, che comunica urgenza e carica politica, qui è usato come trampolino per le storie personali di Drake.

Ideal, "Get Gone"

Compare in: "Faithful"

Dall'album omonimo del quartetto R&B di Houston, uscito nel 1999.

Jay Z feat. Pimp C, "Tom Ford (Remix)"

Compare in: "Faithful"

Al di là del suo beat alla Timbaland tutto metallico e incazzato, "Tom Ford" di Jay Z—tratto dal suo album flop del 2013 Magna Carta… Holy Grail—non è certamente una buona canzone, pur se leggermente migliorata da un remix che include una strofa inedita del fu rapper texano di UGK. Ripresa come intro di "Faithful", l'effetto complessivo è piuttosto irritante, ma sottolinea quanto la carriera di Drake sia influenzata dall'hip-hop del Sud e di Houston in particolare.

Malcolm McLaren, "World's Famous"

Compare in: "Feel No Ways"

Mentre quest'anno si è occupato principalmente di The Life Of Pablo, Kanye West ha prestato i suoi talenti dietro al mixer per "U With Me?" e "Feel No Ways", e per quest'ultima ha preso in prestito la abusatissima batteria di questa traccia di McLaren risalente al 1983. La coincidenza è che Pharrell ha usato lo stesso sample per il suo singolo del 2006 "Number One", anche quello feat. 'Ye.

Mary J. Blige, "Mary's Joint"

Compare in: "Weston Road Flows"

Anche se contiene alcuni dei riferimenti più Toronto-centrici dell'album—tra cui il giocatore dell'NBA Vince Carter, il rapper Jelleestone e il sistema di trasporti pubblici della città—non c'è nulla di più universale di 40 che mette un pezzo da My Life, la bomba di MJB del 1994, con un'assist determinante dal producer francese emergente Stwo.

Mavado feat. Serani, "Dying"

Compare in: "9"

Deve ancora giocarsi tutto e fare un album totalmente dancehall, ma Drake non ha certo paura di pescare da questo genere, questa volta usando un ritornello disperato preso dal debutto di Mavado del 2007, Gangsta for Life: The Symphony of David Brooks. Dal punto di vista tematico, prosegue il discorso di If You're Reading This It's Too Late, in cui il rapper riflette sulle implicazioni personali del successo. "9" è stata co-prodotta da Brian Alexander Morgan, meglio conosciuto per il suo lavoro con il trio newyorkese SVW, che sembra perfetto vista la predilezione del rapper per l'R&B anni Novanta.

Popcaan, "Love Yuh Bad"

Compare in: "Too Good"

Una strofa di Popcaan in una versione precedentemente leakata di "Controlla" è inspiegabilmente assente dalla versione definitiva, per la delusione di molti fan giamaicani. La speranza è che la traccia vocale originale veda prima o poi la luce, ma, nel frattempo, abbiamo "Too Good", in cui canta anche Rihanna e usa la hit "Love Yuh Bad" firmata da Mixpak nel 2014.

Ray J, "One Wish"

Compare in: "Redemption"

"I bet me and Ray J would be friends."

Timmy Thomas, "Why Can't We Live Together"

Compare in: "Hotline Bling"

Ve la ricordate? La canzone dell'estate scorsa è stata inclusa in Views come bonus track in quella che sembra una mossa furbetta per garantire il disco di platino all'album grazie alla revisione del sistema di certificazione della Recording Industry Association of America. Nonostante il tempo passato, il sample della hit soul del 1972 "Why Can't We Live Together" di Timmy Thomas—che è stata rivisitata in modo fantastico da DJ Dodger Stadium di LA—è ancora la parte migliore di "Hotline Bling".

The Winans, "The Question Is"

Compare in: "Views"

Il meditabondo outro di Views—che ricorda il lavoro solista di Drake "30 For 30 Freestyle", tratto dal suo mixtape insieme a Future del 2015—prende in prestito il ritornello di questa canzone gospel del 1981. È stato usato anche in "Summer Sixteen", che poi non è arrivata a essere inclusa nell'album.