FYI.

This story is over 5 years old.

I Backstreet Boys pensionati brasiliani: TONY GARCIA e REINALD-O

Una delle esibizioni più utili della televisione mondiale è quella di questo due nella trasmissione Balanco Greal.

Durante la trasmissione Balanço Geral—che è un po’ tipo il nostro TG3 Lombardia condotta da un ex breaker brasiliano che ha appeso il cartone su cui brekkava al muro per coprire quella brutta macchia di umidità—compaiono due persone destinate a cambiare la vostra esistenza o almeno i vostri successivi 13 minuti: TONY GARCIA E REINALD-O.

Non riesco a non scrivere i loro nomi in maiuscolo, anche se ho paura che se pronuncio tre volte REINALD-O possa trovarmi senza un rene sulla spiaggia. Parlando di nomi, casualmente ho un’amica che si chiama Garcia di cognome e prima ancora di desiderare che TONY GARCIA e REINALD-O fossero parenti, ho sperato che almeno lo fosse Sonia quindi ho deciso di chiederglielo, ma non mi ha risposto.

Pubblicità

I tristi pensieri genealogici vengono spazzati via dalla vista di, in ordine, i baffi di TONY GARCIA in primo piano, i suoi tatuaggi, i suoi anelli, il modo in cui sta suonando la pianola per finta. Mi sorge il dubbio che i tasti della sua pianola siano dotati di una fortissima sensibilità perché, nonostante li sfiori appena, riesce ad emettere suoni fortemente anni Ottanta, provocando in me un intenso desiderio di cotonatura. Le delicate note create con il movimento della mano aperta su un’intera ottava vengono accompagnate da alcuni sporadici movimenti di bacino e da uno sguardo fisso degli occhi vacui di un salmone che non vuole risalire la corrente. Perché non vuoi risalire la corrente, TONY? Meanwhile sul lato destro della situazione REINALD-O balla come un indemoniato, fa il serpente con il braccio, fa la giravolta, sta per partire a fare freestyle e poi, dopo averci illuso, decide di cantare. Sotto di lui una scritta in sovraimpressione ricorda a tutti quelli che parlano portoghese e agli iscritti del gruppo freestyler anonimi che ci si incontra al mercato come al solito. REINALD-O nonostante sia amatissimo dal grande pubblico, mi annoia perché si muove sempre uguale. Finalmente al minuto 3.26 ritorna il conduttore che, impazzito (come noi) per la hit, decide di mettersi a ballare con il cappellino parruccone di REINALD-O.

Con sommo stupore di tutti si scopre in quel momento che non si trattava di un cappellino con parrucca, bensì un semplice cappellino, e che quelli sono davvero i capelli di REINALD-O. La scena che segue è sicuramente uno dei momenti più alti della mia vita, ma non so se sia così anche per quello di TONY DR EDIT GARCIA che anni fa aveva regalato a tutti alcune hit incredibili tra cui questa, scelta inizialmente per la colonna di Drive anche se poi la cosa non è andata in porto. Ho cercato di approfondire la questione TONY GARCIA e REINALD-O, ma ho come l’impressione che questo duo stia fregando il grande pubblico da anni riciclando sempre la stessa base su cui cambiano le parole.

Lupita Palomera, nonostante la vicinanza geografica, si discosta dalle scelte stilistiche di Tony Garcia e Reinald-O. Puoi comunque seguirla su Twitter: @Lupita_Palomera