FYI.

This story is over 5 years old.

Touching Bass: Terror Danjah

Una lezione sul grime da chi il grime l'ha creato (e continua a farlo)
16.9.13

In pratica Terror Danjah è una specie di pontefice del grime. Non solo ha assistito il parto di due etichette fondamentali, Aftershock e Butterz, ma è anche uno dei pochi che non hanno veramente mai voltato le spalle a questo gioioso genere da 140BPM. Caspita, mi ricordo ancora quando ero uno studente liceale con un telefonino del cazzo che aveva spazio forse per un solo brano in mp3, e quel brano era "Zumpi Huntah". Ancora dopo l'apocalisse grime il signor Terror è vivo e lotta con noi, e anzi ha fondato una propria label, Hardrive, che ha celebrato da tre anni a questa parte la crema della crema del genere, fino a fare uscire, quest'anno, una compilation the best of. Cogliamo l'occasione per fargli un paio di domande.

Pubblicità

Un po' di tempo fa, Akkachar ti ha fatto i complimenti perché non hai mai rinnegato la "hood music". Che ne pensi degli artisti grime che invece si sono dati a cose più "mainstream"?

Non sono né pro né contro, a dire il vero. Dipende dalla capacità di ognuno di essere fedelle alla propria musica, che è una formula molto semplice ma efficace. Ovvio che è bellissimo sfondare con una megahit, ma a me piacerebbe farlo continuando a produrre quello che produco da una vita. So che forse ci vorrebbe una mente più aperta o un suono meno intricato, ma è anche questione di tempistiche; guarda quello che fanno Wileys, Tinies e Skeptas: far musica per il mercato e allo stesso tempo farne per se stessi. Sembra che, andando avanti, la gente accetti sempre più materiale proveniente dalla cultura underground, è diventato praticamente normale, mentre 10 o 15 anni fa c'era un dislivello enorme tra i due versanti della musica.

Da dove prendi ispirazione?

Non è che abbia nulla in particolare a cui mi ispiro, oddio, potrei dire che mi ispiro alla vita. Musicalmente, però, le mie influenze variano dalla drum&bass old school al buon vecchio hip-hop. Certo, anche ora ascolto moltissimo hip-hop, ma non è la stessa cosa. Forse è perché sto invecchiando…

Mi stai dicendo che ti sei disinnamorato dell'hip-hop di oggi?

No, beh, mi piace sempre, soltanto che, chiaramente, nella sua evoluzione, ora il sound dell'hip hop è più contaminato da altri generi: è più elettronico, tanti synth, mentre prima era East Coast o West Coast.

Pubblicità

2Pac o Biggie?

Dico Biggie. Sono entrambi dei colossi, ma non credo di essere mai riuscito a capire fino in fondo 2Pac. Biggie era più un cantastorie, mentre 2Pac raccontava la sua propria verità. E poi, Biggie è anche l'autore di alcuni classiconi che mi hanno accompagnato durante l'adolescenza.

Allora, parliamo di Hardrive compilation. Cosa ti ha portato a mettere insieme questa precisa tracklist?

Ho iniziato a pensarci nel 2011, quando avevo un po' di tracce e volevo metterle su di un vinile. Non è che non fossero tracce degne di uscire separatamente, ma la gente non le conosceva tanto bene, ai tempi, oppure si trattava di tracce che esulavano un po' dal mercato del vinile. Io, Champion o Swindle siamo sicuramente dei tipi da vinile, mentre Teddy e P Jam sono più da uscita in digitale. Questo tipo di ragionamento mi ha portato a prendere 18 delle tracce che ritenevo più interessanti e raccoglierle insieme. L'unica volta che c'era stata una compilation grime prima di allora era stata assemblata da un "esterno": io sono stato uno dei primi a fare questa operazione "dall'interno". Adesso c'è Big Dada che ne sta facendo un'altra e, cavoli, questo mi fa pensare che abbiamo preso l'onda giusta.

Quali sono le tue tracce preferite?

Ce ne sono due, sono in dubbio tra "Arizona Skyz VIP" e "Insomnia" di P Jam. "Arizona Skyz" l'ho suonata praticamente sempre, negli ultimi due anni, all'inizio praticamente nessuno la conosceva, ma dopo un po' che la mettevo sempre a martello in ogni mio set la gente ha iniziato ad amarla. Praticamente è un pezzo jungle rallentato con un bel tiro grime in aggiunta. Roba pazza.

Pubblicità

In pratica ora il grime è molto strumentale, come mai non ci sono tanti MC che stanno dietro al genere?

Non so se sono d'accordo con questa piega, ma credo che forse non ci sia molto spazio per loro, ora come ora. Dieci anni fa c'era una specie di battaglia tutti contro tutti fra MC, facevano a gara ad essere i migliori durante i programmi radio, così ai rave la gente li riconosceva. Ora in pratica tutta la parte radiofonica è stata eliminata e si va diretti allo "hood video". È come se si saltasse una parte fondamentale del processo evolutivo. Ti spiego: si passa direttamente da registrare la traccia a girarne il video, sperando di ottenere abbastanza visualizzazioni in modo tale che il DJ sia costretto a mettere il tuo pezzo. Quando le cose stanno così, gli MC non si concentrano più sul fare belle canzoni o valorizzare l'aspetto dance della cosa, pensano soltanto a fare più punchline possibili. Quindi diventano quasi tutti talmente verbosi che si dimenticano il lato musicale, il lato divertente del mestiere. Ecco perché Wiley è ancora uno dei migliori. Lui capisce perfettamente dove sta il limite. Oggi gli MC sono tutti simili, si prodigano in virtuosismi inutili. Per me è un po' troppo così, cioè, è sterile, si perde l'anima.

Credi che questo sia un punto di non ritorno?

Ma no, c'è gente come JME che prova che invece si può tornare indietro. Lui sta facendo un grande successo nonostante si sia mantenuto sempre fedele a se stesso. Non sta provando ad essere commerciale o mainstream. Anche perché cercare a tutti i costi il successo non paga: una volta arrivati all'apice poi la porta, dopo un po', si richiude, e devi fare i conti con la strada che hai fatto. Noi abbiamo iniziato con lo scratch, lo abbiamo portato nella dance ed è da qui che dobbiamo sempre prendere le mosse. La strumentazione propria del grime è molto basica, quindi una volta che gli MC torneranno un po' più aderenti al sound sono sicuro che il resto verrà da sé.

Pubblicità

Credo comunque che ci sia un po' di confusione riguardo al grime. Questa confusione parte da quando si definisce grime gente come Jessie J e N Dubz. È come se si identificasse tutto il grime con il suo lato urban. Per uno come me, che è molto legato a loro, è una cosa buona, ma non credo ci sia una vera connessione tra quello che fanno loro e quello che facciamo noi. Se cerchi 'grime' su Google, troverai un botto di informazioni, ma alla fine non c'è una vera definizione di grime, a meno che tu non sia veramente un music nerd. Internet per molti versi è una benedizione, per molti altri una maledizione, bisogna sempre considerare che chi mette online certi contenuti magari lo fa per manipolare una certa fetta di mercato.

Insomma, cosa bolle in pentola per Hardrive?

Tireremo sicuramente fuori un'altra compilation e ci sono un paio di altre cosette di cui per ora non vorrei parlare. Per ora continueremo con digital releases, ma speriamo di poter tirare fuori anche qualche vinile.

TRACKLIST

Terror Danjah & Ruby Lee Ryder - Full Attention (Soundboy mix) Terror Danjah - Jacks Teller

PJam vs Terror Danjah - Anger Management vs Morph (Tempa T vocals)

Terror Danjah vs Buju Banton - Jekyll vs Champion

Terror Danjah - Morph 2 (D Double E special)

Zed Bias & Terror Danjah - Iceberg History

Ruby Lee Ryder & Terror Danjah - Let Me Be The One

Terror Danjah - Glide

D.O.K - Jumble Sale

Dr Jeep - Spinx (Champion Remix)

Pubblicità

TRC - Oo Aa Ee VIP

D.O.K. - Cardio

Champion - Bowser Castle

Terror Danjah - Breakdance

Terror Danjah - Fruit Punch

Terror Danjah & Champion - Explode

Roska - Without It (Terror Danjah Remix)

Terror Danjah & Champion - Stone Island

D.O.K - Sidedok VIP

Puoi ascoltare Terror Danjah qui e comprare i suoi lavori qui