FYI.

This story is over 5 years old.

Gli His Electro Blue Voice hanno fatto un pezzo di 19 minuti

Sta dentro uno split con Havah ed è una roba incredibile
27.1.15

Ci sono sempre band che ti fanno rosicare per non esserteli filati fino a quel momento. Ti viene da dire "dove siete stati tutto questo tempo miei nuovi amori"? È quelo che stanno dicendo i nostri colleghi americani a proposito degli His Electro Blue Voice ma, grazie a Nyarlathotep, non è il nostro caso. Ci stiamo anzi in fissa da tempo immemore, da ben prima che finissero sulla blasonatissima Sub Pop per fare (va comunque detto) il loro migliore disco, Ruthless Sperm, del 2013. In tutti gli anni che li abbiamo seguiti li abbiamo sentiti affinare il loro depre-punk macchiato di sangue fino a diventare qualcosa che a ogni traccia ci colpisce sempre più duro.

Pubblicità

Ad ogni modo, se pure voi siete dei ritardatari come quelli di Noisey US, beccatevi “Tartlas,” una traccia di diciannove fottuti minuti—e dico DICIANNOVE FOTTUTI MINUTI—tratta dal loro possimo split con Havah, AKA Michele Camorani AKA il batterista di tipo tutti i gruppi screamo di Forlì tranne i Distanti. Il dischello esce il 17 febbraio come release inaugurale della nuova Maple Death Records di Jonathan Clancy. In realtà siamo sicuri che ve la godrete pure se siete veterani della band. Perché SPACCA. Non ci sono altre parole.

Dato che sicuramente ora avrete voglia di pre-ordinarvi lo split, fatelo qui.

HIS ELECTRO BLUE VOICE in TOUR
13/02 Geneva, CH - Kalvingrad Usine
14/02 Strasbourg, FR - October Tone secret show
15/02 Leipzig, DE - S9/(ex-)BlackHammer
16/02 Erfurt, DE - Cafe Tiko
17/02 Munich, DE - Kafe Kult
18/02 Berlin, DE - Urban Spree
19/02 Paris, FR - Espace B
20/02 Basel, CH - Hirscheneck
21/02 Bologna, IT - Atelier Sì