FYI.

This story is over 5 years old.

Edisonnoside - Spikes EP

Vi facciamo ascoltare il nuovo EP di Edisonnoside, nato dalle ceneri del suo lavoro precedente.
26.11.14

Grafiche a cura del collettivo S.B.A.M.

Davide Cairo aka Edisonnoside è palesemente stimato dalla redazione di Noisey: abbiamo parlato del suo LP multimediale Sadly By Your Side e dell'esperienza dei ragazzi di Fabrica al Sónar di quest'anno. Oggi presentiamo con orgoglio il suo nuovo EP Spikes, che contiene due tracce, "C_d_G" e "Pitch Dark", anticipate dalla bonus track "Lost" (più che una bonus track, un collage tra suoni passati e futuri dei progetti di Davide), uscita qualche giorno fa su Bad Panda Records—un punto di riferimento sempre più importante per la musica più interessante in circolazione.

Pubblicità

Anche se nascono dagli scampoli del lavoro precedente, le due tracce di Spikes hanno un'ambientazione completamente diversa, meno accogliente e più dura, come si può intuire anche dal fatto che se avessimo una rappresentazione grafica anche di questo EP (tu guarda, ce l'abbiamo lì in alto) sarebbero pietre appuntite, o la freddezza del culmine di una forma d'onda—per dirla con le parole di Davide / della scienza: "una rapida variazione di tensione, più precisamente un picco di breve durata spesso dettato da una serie di casualità e per questo non prevedibile ma in ogni caso controllabile".

Che questo EP sia un tentativo di aggrapparsi al suo passato pur riconoscendo la propria evoluzione, o un volontario salto fuori dalla propria confort zone è evidente soprattutto dalla dedizione e dal tempo impiegati da Edisonnoside per elaborarlo: nulla è lasciato al caso, nulla è lasciato indietro. Hegel lo avrebbe chiamato Aufhebung (tesi-antitesi-sintesi, la terza parte è appropriata per questo genere di musica).

Prima di farvi ascoltare Spikes, che è in download sul bandcamp di Edisonnoside sotto forma di PWYW (sia mai che vi sentiate generosi e vogliate investire in lui il vostro ottantello di Renzi), lascio la parola a Davide che sicuramente sa raccontare il suo lavoro meglio di quanto possa fare io:

Mi ero perso "artisticamente" dopo Sadly By Your Side e non sapevo bene dove andare e cosa fare, e così con gli scampoli non usati di Sadly ho costruito un pezzo "zombie" che è "Lost", mi son divertito molto e ho capito che stavo trovando una strada, poi quasi per errore grazie a una serie di circostanze ho chiuso "C_d_G" (come l'aeroporto di Parigi) e "Pitch Dark". Non ci avevo pensato, ma ho capito che anche questi "residui dell'epoca di sadly" erano le ultime cose che mi tenevano attaccato ad un bimbo che mi aveva dato molte soddisfazioni e da cui facevo fatica a separarmi. Ora penso che il libro sia chiuso definitivamente, infatti ho chiuso un nuovo disco che non so quando avrà luce di preciso, ma di sicuro nel 2015, ho già un paio di tracce che non appena avrò l'occasione farò senitre dal vivo e son certo che piaceranno perché son una bella bombetta.