Lo studio di John Frusciante è il paradiso degli smanettoni

Un viaggio nei macchinari che il chitarrista dei RHCP ha utilizzato per il suo prossimo lavoro solista "Foregrow".
06 aprile 2016, 8:00am

L'ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante sta per pubblicare un EP di musica elettronica scritto con un arsenale di macchinari vintage. Sono già alcuni anni che John fa elettronica anti-commerciale e, in caso qualcuno potesse mai dubitare che l'uomo dietro al riff di "Californication" possedesse l'atterezzatura necessaria per produrre musica sintetica degna di questo nome, JF ha postato alcune foto del suo studio su Facebook che metteranno a tacere ogni sospetto.

Le foto qua sotto faranno impostare un Google Alert per le parole "John Frusciante" e "Garage Sale" a ogni smanettone sulla faccia della terra. Ci sono sintetizzatori in ogni angolo, tra cui sei MC-202 e praticamente ogni Roland modello TR mai prodotto, si vede anche una TR-808 in condizioni pari al nuovo. Il suo synth modulare, costruito dal socio Chris McDonald, è già da solo uno spettacolo, assemblato come un altare devoto agli dei della musica elettronica, tipo Keith Emerson che trasformò il modulare da una curiosità da studio a un'arma di distruzione live. Queste foto, come spiega Frusciante, hanno già un paio di anni, per cui lo studio ora è ancora più evoluto.

undefined

Come racconta Frusciante nel post, l'EP di prossima uscita Foregrow è stato registrato nel 2009 quando, sostiene, stava cominciando a esplorare seriamente la sua attrezzatura. "Questo è stato il periodo in cui ho cominciato a registrare le mie macchine e i miei synth su un computer, usando il programma Renoise", scrive. "Questa musica non rientra in alcun genere stilistico. Stavo solo cercando di spingere al massimo le mie macchine e di provare cose che non avessi mai fatto prima. La descriverei semplicemente come musica elettronica avventurosa."

Poi cita una lunga lista di influenze che comprende Venetian Snares, AFX, Squarepusher, Gescom, DMX Crew, The Railway Raver, Ceephax Acid Crew, Luke Vibert e Autechre, tra le altre.

undefined

Fra i commenti al post, Frusciante fornisce una spiegazione da settecento parole sul processo creativo di Foregrow, quali macchine ha usato e un contesto per i suoni a cui era interessato. Per esempio: "L'EP si apre con una traccia di nome 'Foregrow', ed è l'unica canzone in cui canto. Il testo parla di un vivido ricordo prenatale, in cui percepisco me stesso come una sezione dell'universo. Ho usato una chitarra mini per suonare un sintetizzatore DX7, in modo da ottenere questi suoni precipitevoli e roboanti tramite un tiraggio delle corde impossibile da replicare con una mod wheel on un pitch bender. Il suono della chitarra stessa non è mai stato registrato ed è di conseguenza inascoltabile".

undefined

Parlando di un'altra traccia, Frusciante ha spiegato perché possieda sei MC-202: "Ci sono un casino di 202 in questa traccia, specialmente in un punto che suona come uno che suona un piano elettrico Wurlitzer mentre in realtà sono sei 202 programmati per suonare come una persona che suoni una tastiera".

Da quando ha lasciato i RHCP, la produzione di Frusciante è stata principalmente di tipo elettronico sperimentale. Posta regolarmente sul proprio profilo Soundcloud, e la data di uscita ufficiale del suo EP Foregrow è quella del Record Store Day (16 aprile) per Acid Test / Absurd Recordings. Nel frattempo ascolta il suo precedente EP Renoise qua sotto.

undefined

Segui Noisey su Twitter e Facebook.