FYI.

This story is over 5 years old.

Guarda Tupac che discute di socialismo e Donald Trump in un'intervista inedita del 1992

Sembrano le parole di Bernie Sanders, invece sono quelle del rapper di Harlem e fanno paura per quanto sono attuali.
21.4.16

Screenshot via MTV News

Diseguaglianze sociali. Dare a tutti un salario minimo. Donald Trump.

Non sono i temi affrontati da qualche candidato alle presidenziali del 2016, ma le parole di Tupac in un'intervista del 1992. In questo clip inedito pubblicato ieri da MTV News, Tupac si impegna a discutere di alcuni sentori di marcio che vedeva espandersi nel suo Paese: individualismo e avidità in primis—e come esempio negativo portava colui che oggi è in corsa per diventare Presidente degli Stati Uniti: Donald Trump.

Pubblicità

"You're taught that from school, big business, everywhere: You want to be successful? You want to be like Trump?" dice. Questo, secondo Tupac, porterà soltanto a "gimme gimme gimme, push push push, step step step, crush crush crush. That's how it all is."

La diseguaglianza sta anche nella disparità dei trattamenti sanitari, continua Tupac, e nel fatto che ci sono persone con risorse infinite che se ne fregano di quelli che non hanno nemmeno i beni di prima necessità. "Perché questa gente deve avere un aeroplano, mentre c'è gente che non ha nemmeno una casa?" Si chiede. Poi aggiunge: "Quella gente si prende anche premi per gli aiuti umanitari. Quei milionari. Come possono dare aiuti umanitari se—se sono milionari e ci sono così tante persone povere che dimostrano quanto in realtà quella gente sia disumana?"

Alla fine Tupac dice che bisognerebbe imparare a vivere più modestamente. È un video molto bello che mostra quanto fosse lucido e visionario, al contempo, il giovane Tupac (aveva appena 21 anni quando questo video è stato girato).

Guardate tutto qui sotto, via MTV News:

Seguici su Facebook:

Noisey Italia