Earl Sweatshirt si trasforma in un cartone animato fluorescente nel video di Samiyam "Mirror"

Merito dell'estetica allucinata dell'artista inglese Ruff Mercy.
23.6.16

Ci sono poche persone che saprebbero animare "Mirror feat. Earl Sweatshirt" di Samiyam meglio di Ruff Mercy. È una traccia attraente e straziante, anche più cupa di quanto lasci intendere quel sample di chitarra, che risalta all'interno dell'ottimo Animals Have Feelings—un'opera di per sé oscura e particolare. Earl comincia con una voce chiara e decisa, articolando ogni parola, per poi mollare verso la fine e dedicarsi all'autoanalisi sopra un rullante semiaddormentato lo tiene su sullo sfondo.

E l'estetica aliena tra nero e colori fosforescenti dell'artista inglese Ruff Mercy amplifica tutto. Il video è l'allucinazione perfetta, flash di colore e immagini disorientanti. La faccia di Earl, la vernice che si inspessisce e si restringe a lampi, cambiando forma e trasformandosi in animali che fumano sigarette, scheletri che bevono birra e vecchi cartoni animati di cani mentre lui rimane circondato dall'oscurità.

Guardalo qua sotto:

Noisey Italia