FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

PuffPuffChat è il Chatroulette dei fan dell'erba

Ho deciso di passare un pomeriggio intero su questa chat per cercare di intrattenere discussioni filosofico-spirituali con perfetti sconosciuti in stati di coscienza più o meno alterati.
5.12.14

Screengrab del sito PuffPuffchat.

Dopo Chatroulette e il suo effimero successo (dovuto per lo più al rischio di incappare esclusivamente in persone intente a masturbarsi), cherry_garcia ha pensato di creare un sito più tranquillo che fungesse da punto di incontro tra individui con una passione in comune, ovvero l'amore viscerale per l'erba. PuffPuffChat è diventato un mini portale in cui i fumatori di tutto il mondo possono discutere liberamente e scambiarsi opinioni sul THC. Su questo sito le loro opinioni si fanno sfuocate, il loro ego si fa più piccolo e le loro parole acquisiscono una sorta di potenza astratta.

Pubblicità

Appena entrate nel sito vi viene chiesto se preferite chattare o parlare attraverso il video. Poi, su una scala da uno a dieci, dovete selezionare il vostro livello di fattanza. E alla fine venite messi in contatto con un altro fumatore scelto a caso da qualche parte nel mondo.

Ho deciso di passare un pomeriggio intero su questa chat per cercare di intrattenere discussioni filosofico-spirituali con perfetti sconosciuti in stati di coscienza più o meno alterati.

VICE: Ehi, come va? ​​
​Rod, Sydney - Australia (7 sulla scala della fattanza
)
Ciao! Sono fatto in entrambi i sensi: mi sono mangiato due brownies alla marijuana e ho bevuto un paio di bicchieri. Siamo al 77esimo piano e il mio amico tra un quarto d'ora inizia il suo DJ set. C'è una spogliarellista che mi aspetta. Si chiama Crystal. Sarà una grande serata!

In generale cosa pensi del mondo in cui vivi?
​Il mondo è fatto dalle persone che incontri, dalle culture che impari a conoscere, dai viaggi, dalle serate, dalle ragazze, dalle esperienze che fai, dalla musica. Bisogna avere una mente aperta e soprattutto essere sempre connessi.

Connessi?
​Sì, connessi con se stessi, con gli altri, con la natura, con Dio e con ogni altra cosa. Se non ci connettiamo a un'altra fonte di energia non siamo nulla, solo persone tristi e sole.

Quindi credi in Dio?
​Sì, ma non voglio dargli un nome, né un volto. Per me Dio è il Creatore, il Cosmo. L'Universo. Tutte le religioni parlano essenzialmente della stessa cosa, ed è proprio questo che ci ha reso, dagli animali selvaggi che eravamo, animali dotati di una morale. Io sono a favore della religione e contro le chiese.

Pubblicità

Ottimo. Buona serata.

VICE: Ciao, che mi racconti? Di dove sei?
​Mary, USA (3 sulla scala della fattanza): Sono a casa, tranquilla, e non sono particolarmente fatta. Di dove sono? Sono una cittadina di questo pianeta: è inutile mettere barriere e frontiere tra persone che abitano sulla stessa terra, è tutto già abbastanza triste così com'è.

E che mi dici del pianeta? Da dove vieni, comunque?
​Dagli Stati Uniti. Per rispondere alla prima domanda, penso che questo pianeta sia fatto da persone che sfruttano gli altri in base alla convinzione che tutto ha un prezzo. Sarà sempre così e questo fa molta paura. È un film che non vorrei vedere: mi fa paura. Mi viene la pelle d'oca solo a pensarci.

Quindi questo film non ti piace. Quale altro film vorresti vedere, allora?
​In realtà non guardo molti film, specialmente quelli americani, perché le nuove produzioni hollywoodiane servono solo per fare soldi. Ma se sei un tipo spirituale ti do un consiglio. In realtà non è un film, ma un video. Si chiama "Anodea Judith -The Illuminated Cha​kras." A te che roba piace?

Ho appena rivisto La rabbia giovanedi Terrence Malick, molto bello. Mi piace l'iperrealismo.
Io preferisco i documentari. Per informarmi guardo National Geographic e ascolto i podcast di Joe Rogan.

VICE: Ehi, come va?
Henry, Svezia (6 sulla scala della fattanza): Devo fare un compito di filosofia.

Di che si tratta?
"Quali sono i confini dell'arte?" Tu che dici? Sto cercando un po' di spunti qua e là.

Pubblicità

Non sono un grande esperto del soggetto ma ti direi che l'arteè una protesta solitaria. E tu, che dici?
Tutto ciò che ha una dimensione poetica è artistico. Tante delle cose che chiamiamo arte sono tutta una questione di soldi. L'arte contemporanea, prendi Tracey Emin, mi fa cagare. Secondo me, è allo stesso livello della speculazione. Non ti compri delle azioni, ma delle opere. E ci guadagni sopra.

Cosa significa per te il mondo?
Eh, che domande difficili. Il mondo è una macchina che si regola da sé, una macchina ben oliata, una sfera feconda che ci ha strappato dalle stelle. Gli uomini sono stelle: ci siamo da quando ci sono le stelle. Solo il nostro corpo è nato sulla terra. Lo spirito è molto più antico. E il mondo ci dà tutto quello di cui abbiamo bisogno, ma ci fa dimenticare i nostri ricordi precedenti per permetterci di vivere più semplicemente.

Parli della reincarnazione?
No, non credo nella reincarnazione. Più che altro, siamo l'incarnazione di varie anime che sono l'energia dell'universo. E infatti dopo la morte secondo me l'anima si dissolve nell'universo sotto forma di molecole. Poi le molecole si mescolano, e si uniscono ad altre. Quando diventano abbastanza potenti da generare energia danno origine a un corpo in relazione con l'ambiente circostante. Per esempio, se sei nello spazio diventi un corpo celeste, e se sei sulla terra diventi, che so, una pianta. Dipende dall'energia.

VICE: Ciao, come va? Come te la vivi con un 9?
*Vincent, Israele * (9 sulla scala della fattanza
): Sono super in botta, è come se da un momento all'altro dovesse succedere qualcosa di strano. Ho la bocca secchissima, morirò disidratato… Conosci Highdeas? Devi dargli un'occhiata, è una figata!

Non mancherò. Sei un tipo spirituale?
Sono dudeista. "The Dude" non è proprio un dio, per me; è più un modello. Faccio una vita tranquilla come la sua. A volte esco di casa in vestaglia e mi bevo dei White Russian alla sua salute.

Pubblicità

E cosa significa per te il mondo?****
Il mondo è un aspirapolvere. Aspira l'energia e la ridistribuisce sotto forma di soldi ed ego. Il mondo è un posto magnifico, è per quello che ci piace tanto. Ma per sopravvivere e durare su questa terra bisogna prendersela con calma, essere prudenti: è la mia visione delle cose.

E di cinema, che mi dici? Fratelli Coen a parte, ovviamente.
Niente. In casa ho un solo DVD, Il grande Lebowski. Te lo giuro, l'avrò visto 200 volte.

VICE: Ciao, che combini?****
*​Alexandra, Spagna (0 sulla scala della fattanza):* Ciao, mi sto facendo la prima bomba della giornata. È l'una e mezza e sono in ritardo. Sto ascoltando un po' di musica.

Capito. Che musica ascolti quando fumi?
Rock, indie, Alt-J e Crystal Fighters. Anzi, dovevo andarli a vedere ma poi il batterista è morto e hanno annullato il concerto. Comunque quando sono fatta preferisco guardare i film.

Dimmi la tua top ten.
​Blow, Donnie Darko, The Beach, Into the Wild, Pulp Fiction, City of God, Il padrino e This Is England… e Quasi amici, anche quello lo metto nella lista. Mi piace il cinema francese. Questa è la mia lista da sobria però. La mia lista da fatta si limita a Clerks e Dazed and Confused.

Dei classici. E della vita in generale, che mi dici?****
È bella, ma dura troppo poco. A dirti la verità ho paura della morte, e a volte penso a Dio. Cerco di convincermi che ci credo, ma non ci riesco mai del tutto. Così, dato che penso che dopo la morte non ci sia più niente, mi impongo di essere il più ottimista possibile. Il cinismo è da deficienti. Meno ti incazzi, meglio ti va.

Però con tutte queste pippe mi è passata la voglia di fumare.

Hai ragione, ti saluto.

Per sapere di più su Félix visita il suo ​sito.