FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Vice Interviews - Deerhunter

i
di it
25.6.07

I Deerhunter vengono da Atlanta e sono parte della stessa cricca che annovera i Black Lips e la Die Slaughterhaus. Fanno garage rock un po' drogato e molto intelligente, cosa che quantomeno li distingue da quei 267,689 gruppi del cazzo che copiano i White Stripes. Ci credete che la gente ascolta ancora quella roba? Noi no. Ad ogni modo abbiamo ascoltato il loro disco, Cryptograms, tipo 90 volte negli ultimi due mesi (se il nostro iTunes non mente) e ancora oggi non ci ha annoiato. Siamo talmente dei fan che li abbiamo chiamati solo per sentirci vicino a loro, anche se abbiamo dovuto far finta che volevamo "fare una intervista". Chissene. Ci hanno creduto.

Vice: Raccontami la storia dei Deerhunter.
Colin: Praticamente passavamo la nostra vita a skatare, ad andare all'accademia militare, a consegare cibo cinese, a giocare al Commodore 64, a non andare all'università e a cazzeggiare e un giorno sono arrivati degli angeli e ci hanno detto che facevamo schifo, come individui, e che dovevamo unirci ad altri individui schifosi e scrivere canzoni.

Pubblicità

OK. Ma perché Deerhunter?
Moses: Perchè era l'unico film che nessuno di noi aveva visto. (ndr: Deerhunter è il titolo originale de Il Cacciatore.)

Ora l'avete visto? P.S. Vi amo.
Moses: L'ho visto a Natale. Era fantastico, storto e triste. La mia parte preferita è la scena di roulette russa con De Niro che ritorna per prendere Christopher Walken. Penso di essermi messo a piangere vedendo quella scena.

Ci sono un sacco di ottime band ad Atlanta ora, vi conoscete tutti?
Moses: Beh, sappiamo dell'esistenza delle altre band. Ma ce ne sono tante, la città è grande ed è dura restare in contatto. Ma Colin viveva con i Black Lips. Sono andati a scuola insieme.
Colin: Si, vivevamo in questa grossa casa che abbiamo completamente distrutto. Si chiamava "Die Slaughterhaus." Non facevamo altro che bere sciroppo per la tosse a base di codeina e scrivere canzoni country e roba alla Amon Duul.

Davvero? Suonavate krautrock con i Black Lips?
Si.

…Amon Duul, davvero? Non sono tipo la band più odiata del kraut?
Moses: Dipende da che Amon Duul hai sentito. Hanno fatto un sacco di roba. Alcune cose fanno un po' schifo, ma la maggior parte spacca.

Perché avete messo tutte quelle critiche negative sul vostro profilo di MySpace?
Abbiamo ricevuto un sacco di email minatorie mentre facevamo il tour con gli Yeah Yeah Yeahs. Ci fanno ridere.

Raccontatemi una storia buffa dal vostro tour.
Moses: Eravamo al Vice Party a SXSW e il balcone è crollato e hanno evacuato il locale. Mentre ce ne andavamo sul nostro furgone vedevamo tutta sta gente triste che tornava verso il centro e il nostro amico Lou ha colto l'umore depresso e ha urlato: "Chi è morto?" ai pedoni. Il giorno dopo abbiamo sentito dire in giro che qualcuno era morto al Vice Party!
Colin: Una volta a St.Louis abbiamo suonato in uno squat pieno di teenager "artisti" e un vecchietto e un sacco di pessima arte alla Raymond Pettibon sui muri. Non c'era tè! Niente nel backstage, niente kombucha, niente oolong, niente tè bianco, niente roiboos e neanche del tè verde!

Wow, vi piace molto il tè?
Moses: Dovresti provare il Kombucha. Ti fa un effetto strano. E' pieno di fermenti attivi, tipo roba vivente! Colin lo beve tutti i giorni. E' davvero buono, sa di birra fruttata. MILÈNE LARSSON