FYI.

This story is over 5 years old.

Michael Niederman E La Maratona Del Sonno

5.4.07


In questa nuova rubrica, Michael Niederman, uno scrittore che ha bisogno di soldi, intraprenderà sfide incredibili e ce ne renderà conto. Tutto ciò durerà fino a quando non troverà lavoro, quindi, a occhio e croce, possiamo contare su di lui per almeno un annetto o giù di lì.

Il primo aiutino per il sonno è stata una tazza di camomilla, poi sono andato a dormire come tutte le sere. Mi sono svegliato verso le dieci, ho fatto colazione e ho preso un po' di pastiglie di sonnifero (più della dose consigliata) e sono tornato a letto.

Ho dormito un po' di ore, ma non è stato un sonno riposante. Lo paragonerei all'effetto dell'anestesia del dentista, tanto per capirci. Era un sonno leggero e ogni minimo rumore dalla strada, mi svegliava. Tutto ciò è durato fino alle sei del pomeriggio quando mi sono svegliato e ho preso tre Tylenol con codeina e tre Valium. Ko.

Intorno alle due di notte, mi sono svegliato col rumore di qualcuno che cercava di aprire la mia porta di casa. Ero così stordito, che mi ero dimenticato che avevo chiesto alla mia vicina di venire a farmi delle foto mentre dormivo. Sotto l'effetto dei sonniferi, sono balzato fuori dal letto urlando, sono corso verso di lei e sono scivolato sul linoleum cadendo. Mi ha fatto del latte caldo, ha aspettato che mi riaddormentarsi e mi ha scattato delle foto.

Mi sono svegliato domenica pomeriggio. Mi facevano male le ginocchia per la caduta, i miei muscoli erano come atrofizzati e avevo una piaga nel sedere. Mi puzzava l'alito, anche dopo essermi lavato i denti due volte, e avevo una diarrea esplosiva. Mi tremavano le mani e facevo fatica a parlare. Adesso, mentre scrivo, mi sento paranoico, depresso e ho davvero voglia di uscire, ma non riesco a muovermi.  La verità? Sento di aver bisogno di un riposino.

MICHAEL NIEDERMAN