Identità

Alcuni uomini spiegano perché sono diventati sugar daddy

Come funzionano i rapporti tra sugar daddy e sugar baby, e cosa spinge le persone a pagare per avere questo tipo di relazioni?
SJ
Mumbai, IN
Giacomo Stefanini
traduzione di Giacomo Stefanini
IT
27.1.21
Fare lo sugar daddy
Illustrazione di Owi Liunic.

Se pensi all’espressione “sugar daddy”, ci sono buone probabilità che la prima immagine che ti viene in mente sia di un uomo di mezza età ben vestito, dall’aria elegante e sicura, e con un conto in banca illimitato da cui attingere per viziare ventenni in cambio del loro tempo, della loro compagnia e/o di sesso.

Pubblicità

Gli sugar daddy esistono da secoli. Lo storico Kyle Livie indica l’esistenza di un fenomeno assimilabile già nel diciannovesimo secolo, quando lo stile di vita di una donna non sposata e con un lavoro che pagava poco veniva sostenuto da uno o più uomini in cambio di compagnia.

In uno studio pubblicato nel 2019 su Sociological Perspectives, la sociologa Maren Scull ha classificato sette tipi di “sugar relationship”, che vanno dalla “sugar prostitution”—un rapporto del tutto privo di sentimenti, che si basa esclusivamente sullo scambio di regali o soldi per la presenza—alla “compensated companionship”—in cui è essenziale costruire un’intimità platonica tramite interazioni personali.

Nonostante gli sforzi degli esperti per categorizzare i vari tipi di rapporti tra sugar daddy e sugar baby (spesso ignorando le sugar mommy, tra l’altro), resta lo stigma sociale su questi rapporti.

Per capire come ‘nasca’ uno sugar daddy e perché lo attragga l’idea di pagare le spese e i lussi di qualcun altro, VICE ne ha intervistati alcuni.

Sugar dating e complesso del salvatore 

“Si prova la reale sensazione di aiutare una persona a costruirsi un futuro,” ha raccontato a VICE Richard Doe*, un consulente manageriale australiano di 42 anni, che fa lo sugar daddy da quattro. “Molte delle ragazze che ho frequentato sono state cresciute da madri single e avevano bisogno di un supporto finanziario. Noi sugar daddy ci sentiamo di provvedere al loro benessere, non sono soldi sprecati perché c’è una persona che li usa e allo stesso tempo vuole davvero passare del tempo con me.”

Doe ha iniziato con lo sugar dating nel 2016, alla ricerca di un modello di relazione che non interferisse con la sua vita frenetica da padre single di due bambini.

Pubblicità

“Probabilmente mentirei se dicessi che lo faccio per altruismo, ma per come la vedo io, preferisco di gran lunga che i miei soldi vadano a una persona che mi apprezza piuttosto che buttarli in uno strip club, dove le donne solitamente cercano di spillartene il più possibile invece di costruire un legame.”

E non è l’unico: per il 52enne Sanjay Desai*, un investitore che lavora tra India, Singapore e Hong Kong, la soddisfazione che deriva dall’aiutare chi ha meno esperienza od opportunità è la principale attrattiva del ruolo di sugar daddy.

“La mia sugar baby aveva dei problemi sul lavoro,” ha detto a VICE. “Dopo la laurea era entrata in un’azienda del settore tecnologico, ma non le piaceva. Aveva bisogno di essere guidata, cosa che ho potuto fare io grazie alla mia esperienza nel campo.”

Desai, che si è iscritto al sito di sugar dating Seeking Arrangement tre anni fa, ha raccontato come la sua posizione economica e i suoi contatti non solo abbiano aiutato a far procedere più rapidamente la carriera della giovane, ma siano anche stati un’ancora di salvezza nel periodo più duro del lockdown in India nel 2020. “Suo padre è morto improvvisamente durante il lockdown. Per lei è stato un momento drammatico. Io ho potuto aiutarla fornendole supporto economico ed emotivo.”  

Pubblicità

Queste esperienze sono riassumibili col “complesso del salvatore”—il bisogno di aiutare gli altri per stare bene con se stessi.

Sugar dating e volontà di controllo

“Gli sugar daddy si sentono bene quando aiutano una persona a ottenere qualcosa che la famiglia non avrebbe potuto farle raggiungere. Può trattarsi di complesso del salvatore, ma può anche essere dettato dal fascino del potere economico esercitato,” ha detto a VICE Seema Hingorrany, una psicologa che ha avuto in terapia diversi sugar daddy.

Mentre in una relazione convenzionale l’equilibrio di potere è pericolosamente sbilanciato se c’è un uomo più anziano che non fa altro che dare, in una relazione tra sugar daddy e baby questo dislivello ne è il concordato presupposto.

“Mi sento di avere il controllo della situazione senza la sensazione di aver ‘noleggiato’ una prostituta o una escort,” ha detto a VICE Jack Manning*, uno sugar daddy 60enne di Singapore, per cui la componente economica dello sugar dating lo aiuta a sentirsi più sicuro.

Per alcuni, inoltre, il fattore denaro permette di stabilire più chiaramente i confini di questo tipo di relazione. “Quando usi una app per incontri normale, l’altra persona spesso si aspetta che il rapporto si evolva. Ma facendo lo sugar daddy, puoi mettere un limite alle aspettative fin dal primo momento,” ha detto Michael Swan*, un ingegnere che vive tra Londra e Parigi.

Sugar dating e transfert emotivo

Mentre alcuni sugar daddy preferiscono le donne più giovani per la sensazione di potere, altri potrebbero preferirle per via di traumi o complessi non processati correttamente.

“Facevo terapia con uno sugar daddy che non aveva un buon rapporto con la figlia, e poi l’ha persa a causa di un tumore,” ha raccontato Hingorrany. “Mi ha detto che nonostante non identificasse la sua sugar baby come una figlia, visto che era sessualmente attratto da lei, c’era un certo transfert di emozioni nell’occuparsene.”

Pubblicità

Il transfert è un fenomeno psicologico per cui alcune emozioni represse in una relazione interpersonale passata vengono trasferite e applicate a una relazione attuale.

“Ho sempre voluto una figlia, ma mia moglie e io siamo riusciti soltanto ad avere un maschio. Penso che uno dei motivi per cui mi piace mantenere una sugar baby è perché non ho mai avuto una figlia,” ha ammesso Desai.

Fare lo sugar daddy per recuperare il tempo perduto

“Non avevo frequentato molte donne prima di sposarmi, e il matrimonio non ha funzionato,” ha spiegato Desai. “Avere una sugar baby più giovane mi ha fatto sentire come se avessi una seconda possiblità.” In molte situazioni, gli sugar daddy spiegano di avere la sensazione di recuperare il tempo perduto o rivivere il proprio passato in compagnia di una donna più giovane che li rispetta.

“Il desiderio di diventare uno sugar daddy può venire da complessi profondi o traumi latenti che spingono questi uomini a cercare di consolidare la propria autostima sentendosi desiderati da donne più giovani,” ha sottolineato Hingorrany.

La psicologa ha aggiunto anche che in molti casi frequentare qualcuno più giovane diventa un surrogato della psicoterapia o un modo per vivere una seconda giovinezza. “Uno dei miei clienti che era uno sugar daddy mi ha detto che non solo si sentiva più desiderabile, ma che questo sistema gli ha allungato la vita.”

Sugar dating e dominazione finanziaria

Alcuni dicono che fare lo sugar daddy sia un fetish sessuale, ma per altri il piacere fisico che deriva dallo scambio di denaro diventa la ragione principale per entrare nel mondo dello sugar dating.

“È come una versione esagerata e più eccitante del role-playing,” ha detto Manning, che ha ammesso che pagare una persona per farsi dominare gli procura intenso piacere sessuale.

Anche se la dominazione emerge come tratto comune tra gli elementi che motivano gli sugar daddy con cui abbiamo parlato, alcuni hanno detto che il ruolo di sottomessa può anche rendere le cose più sensuali per la sugar baby.

“Ho avuto sugar baby che venivano da famiglie ricche ma che avevano il kink dello scambio di denaro,” ha ammesso Doe. “In fondo si tratta di una situazione più sicura e più consensuale, che porta benefici a entrambe le parti.”

*Nomi cambiati per richiesta degli intervistati.