Che musica usano gli italiani per rimorchiare su Tinder?

A quanto ci ha detto Tinder, un sacco di gente pensa che Gemitaiz e il Machete Mixtape siano DAVVERO sexy.
Giacomo Stefanini
Milan, IT
tinder musica
Fotografie promozionali degli artisti

Io sono uno di quei paleomillennial che vedono complotti dappertutto e, vi dirò, a me ‘sta cosa delle app per incontri sa tanto di controllo sociale. Non è solo paranoia, andatevi a vedere il report di fine anno di Tinder, sanno tutto di noi! Sanno che principalmente la voglia di scopare ce l’abbiamo mentre frequentiamo l’università. Sanno che per apparire profondi parliamo di cambiamento climatico. Sanno che per trasmettere un’aria di disimpegno proponiamo sempre una pizza e una birra per il primo appuntamento, cosa che ha anche il bonus di farci apparire body positive—ma i vostri colleghi vi vedono il giorno dopo in pausa pranzo con una carota e uno Jocca.

Pubblicità

Le app hanno cambiato più o meno tutto. Il pensiero di uno sconosciuto o una sconosciuta che ti si avvicinano al bancone di un bar chiedendoti che cosa stai bevendo, sei sei solo/a o se ti sei fatto/a male quando sei caduto/a dal paradiso oggi più che farci ingrifare ci spaventa. Ma una cosa è rimasta sempre la stessa: non si rimorchia senza musica. Per questo i profili Tinder hanno la possibilità di inserire nella bio una canzone (che a me piace immaginare parta in autoplay come in un vecchio profilo MySpace) insieme alle tue foto e alla tua descrizione: niente funziona meglio della musica per allentare i jeans altrui.

Nel report 2019 di Tinder è inclusa anche la classifica degli artisti più citati nelle bio degli italiani e delle italiane. Al primo posto c’è Post Malone, ma compaiono anche artisti italiani come Gemitaiz e la crew di Machete. Che cosa possiamo scoprire dell’italiano allupato osservando la musica che sceglie come richiamo? Abbiamo provato a rispondere a questa domanda.

10. J Balvin

È bello vedere un artista reggaeton nelle prime dieci posizioni perché significa che su Tinder c’è una nutrita popolazione di persone che sanno scopare. È infatti un dato di fatto che chiunque abbia la passione dei ritmi caraibici trasformerà il tuo letto in Disney World. Se ti imbatti in un profilo che cita J Balvin, il mio consiglio è di ridurre al minimo le chiacchiere e assicurarsi di fare un giro su quei genitali. Purtroppo è l’unico artista latino della classifica, ma del resto se Tinder fosse così pieno di gente che scopa da dio in questo momento io non starei scrivendo l’articolo e voi non stareste leggendo.

Pubblicità

9. Queen

I Queen sono una cosa bellissima. Hanno tutto: la musica semplicemente bella, al di fuori di mode e stili; la contagiosa sfacciataggine; il senso dell’umorismo; l’apertura verso la diversità e la sperimentazione. Chi ama i Queen non può non rappresentare queste cose. Se è gay.

Se è etero, invece, ti farà sicuramente due palle così con la musica classica, i grandi artisti di una volta che loro sì che avevano qualcosa da dire, e i prodotti per la cura della barba: da evitare.

8. Gemitaiz

Di una cosa possiamo stare certi: se cita Gemitaiz nella sua bio, fuma le canne. Probabilmente è una persona easy, buona se cercate compagnia per giocare alla PlayStation col bong appoggiato di fianco al divano, poi dopo un po’ si sa che si finisce a scopare, ma così, in tranquillità, senza stare troppo a impegnarsi. Se si mette a dire cose “profonde”, skippate senza pietà.

7. MACHETE

Ascoltando il Machete Mixtape 4 il sesso è davvero l’ultima cosa che mi viene in mente. A meno non si tratti di un maschietto che ha perfezionato “la Massimo Pericolo”, la tecnica per levarsi il preservativo, direi che con questa colonna sonora swipo a sinistra di brutto.

6. Arctic Monkeys

Hey ciao, anche tu sei qui come esperimento sociale? No, no, certo, anch’io, non sto cercando nessuno, sto bene così, single, coi miei dischi… Anche tu collezioni dischi? Hai Whatever People Say I Am in vinile grigio trasparente con gli inserti neri?! Ci sei al concerto dei Canova sabato prossimo?

5. Drake

Drake non fa una canzone un minimo sexy o che perlomeno esprima sentimenti umani da “Hotline Bling”. Se usate Drake per rimorchiare siete androidi e volete rubarmi il DNA per sostituirmi. Non solo swipo a sinistra ma disinstallo del tutto la app e chiamo i servizi segreti.

Pubblicità

4. Billie Eilish

Si sa che Billie Eilish può comparire solo nella bio di una ragazzina emo di 13 anni, ma lei non è su Tinder. Chi sono quindi tutte queste persone che usano Billie per comunicare? Ascoltate me: sono le loro mamme single in cerca di un’avventura. Swipissimo a destrissima.

Se invece è un uomo a citare Billie Eilish le opzioni sono due: o è un pervertito che vuole attirare le giovanissime in una trappola, o è un gran buongustaio perché Billie Eilish è effettivamente una degli artisti pop migliori degli ultimi anni.

3. Pink Floyd

OK BOO—aspetta un secondo. Di quali Pink Floyd stiamo parlando? Costruiamo una agevole tabella:

  • Pink Floyd con Syd Barrett (primo album): è una persona sensibile, con un animo naïf, propensa al consumo di sostanze psichedeliche e quindi che stai aspettando swipa a destra subito;
  • Pink Floyd di Dark Side of the Moon: ok, è un album meraviglioso, ma davvero non potevi trovare qualcosa di più specifico di semplicemente “uno degli album più belli della storia”?—dai, impegnati un po’. Swipe left.
  • Pink Floyd di The Wall: OK BOOMER

2. Travis Scott

Comunque adesso che siamo arrivati al secondo gradino del podio possiamo dire che la reputazione degli italiani come persone calde e sensuali è davvero in pericolo? Dopo J Balvin non c’è più niente di sexy in questa classifica. Travis Scott è bravo, ma l’unica cosa sexy della sua vita era Kylie Jenner, e ora non ha più nemmeno lei. Se voglio passare una serata con uno che salta sui tavoli, mi fa perdere le scarpe e ha il disturbo dell’attenzione, esco a cena con un labrador.

1. Post Malone

Una canzone di Post Malone nel mio profilo Tinder dice due cose: che sono vivo nel 2019 e che appartengo alla razza umana. Tentare di esprimere la propria personalità tramite Posty è come farlo attraverso un mobile IKEA, impossibile. Ti swipo a destra solo per aprire la chat e dirti di farti degli interessi veri e una vita vera prima di trasformarti in un rotolo di carta da parati. Giacomo è fidanzato e non è su Tinder, ma puoi seguirlo su Instagram. Se sei uno degli artisti italiani citati in questo articolo e per caso finisci a leggerlo, sappi che si fa per scherzare. Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.