Pubblicità
Identità

Chi manda dick pic non richieste è un insopportabile narciso, dice uno studio

Certi uomini etero non capiscono proprio perché le donne non vogliano vedere S E M P R E il loro pisello.

di Tiffy Thompson
23 agosto 2019, 10:23am

Immagine: Adobe Stock  .

La dick pic: una pratica tanto ampiamente diffusa quanto universalmente disprezzata. La inviano anche certi politici e ne sanno qualcosa tutte quelle ragazze che smettono di rispondere ogni volta che un ragazzo gli invia la foto non richiesta del suo pisello.

Queste immagini vengono inviate un po' ovunque (la metà delle donne tra i 18 e i 36 anni ha riferito di aver ricevuto almeno una dick pic), ma quelli che ammettono apertamente di farlo sono pochi e rari. E mentre molte donne la considerano giustamente una forma di molestia, non sembra che i mittenti di dick pic la vedano allo stesso modo. Sono disperati? Lo fanno per avere delle conferme? Per shockare? Eccitare? Per un intermezzo comico? O c'è qualcosa di più oscuro in gioco? Al di là di una grave incapacità di leggere la situazione, che gli prende? Perché gli uomini fanno così?

Un nuovo studio presentato lo scorso novembre alla Society for the Scientific Study of Sexuality a Montreal ha suggerito alcune risposte. Si ritiene sia la prima indagine empirica sul fenomeno della dick pic, che analizza i motivi per cui gli uomini eterosessuali inviano foto indesiderate dei loro piselli.

A partecipare sono stati più di mille uomini eterosessuali, di età compresa tra 16 e 75 anni, reclutati da vari social media. Quasi la metà (48%) degli intervistati ha ammesso di aver inviato in passato almeno una dick pic non richiesta. La maggior parte dei mittenti di dick pic erano bianchi, sposati o in una relazione seria, avevano un'istruzione universitaria, e un'età media di 31 anni.

“In poche parole,” ha spiegato il dottor Cory Pedersen, del Politecnico di Kwantlen, “gli uomini che hanno ammesso di aver inviato dick pic non richieste hanno mostrato livelli più alti di narcisismo rispetto agli uomini che non avevano mai inviato queste immagini. Hanno anche dimostrato livelli più elevati di sessismo ostile (apertamente negativo sulle donne) e benevolo (del tipo donna-su-un-piedistallo).”

Sono stati inoltre valutati per le loro opinioni sulla sessualità, sulla base dell’ipotesi secondo cui gli uomini che inviano dick pic devono essere fissati con il sesso. “Non c’è stata però alcuna differenza tra i due gruppi a livello di quanto guardavano porno, o si masturbavano o avevano fantasie,” dice Pedersen. “Chi spedisce dick-pic non era più ‘sessuale’ per natura.”

Inoltre, si è misurata la loro misoginia (Mandi queste immagini perché non ti piacciono le donne), l’esibizionismo in pubblico (Hai mai mostrato i tuoi genitali a qualcuno che conosci ma che non ti ha chiesto di farlo in un luogo pubblico?) e la soddisfazione sessuale (Mando queste foto e poi posso masturbarmi sapendo che una donna sta guardando una foto del mio cazzo). “C'è stato un certo riscontro a tutti questi quesiti,” dice Pedersen, “ma davvero molto basso.”

Pedersen si è, poi, concentrato sulle due ragioni principali per cui le persone sarebbero motivate a inviare dick pic. La prima riguarda la speranza di ottenere in cambio delle foto di nudo. La seconda, incrociando le dita, che portino a una vera scopata. “La seconda è quella che abbiamo soprannominato 'caccia al partner',” dice Pedersen. “Alcuni uomini credono che inviare dick pic sia una maniera adeguata di provarci, è così che fai sapere a qualcuna che sei interessato, che ne sei attratto. Che vuoi avere un contatto.”

Alla domanda su cosa sperassero di ottenere inviando queste immagini, un enorme 82 percento degli intervistati ha confessato di aver tentato di trasmettere “eccitazione sessuale” nella destinataria. “Questo è tutto il contrario dell’idea diffusa secondo cui gli uomini inviano queste foto sperando di shockare,” dice Pedersen. “Gli uomini speravano che la destinataria si sentisse apprezzata.” Dato il clima da #MeToo in cui ci troviamo, questa inconsapevolezza è sorprendente. Le persone che inviano queste foto indesiderate probabilmente mancano di empatia, e guardano il tutto solo dal loro punto di vista.

Pedersen concorda che probabilmente questi uomini proiettano delle aspettative personali su come si sentirebbero loro se ricevessero una foto di nudo da una donna. “Immagino che bastino solo uno o due commenti positivi tipo ‘Ehi! Hai un bel cazzo!’ perché si convincano che la strategia funzioni sempre,” ha detto Pedersen. “Gli umani sono inclini a prestare attenzione alle cose che già credono siano vere, e a ignorare quelle che le smentiscono. Se l'uomo riceve un feedback positivo pensa che la tattica sia efficace, se riceve un fai schifo in risposta tenderà a ignorarlo."

“Sebbene non mettiamo in discussione o neghiamo che il consenso sia una parte fondamentale di tutte le interazioni sessuali, i nostri dati suggeriscono che la stragrande maggioranza degli uomini non invia queste immagini perché odia le donne o per manie di potere o controllo,” dice Pedersen. “Ciò si scontra con molti discorsi femministi secondo cui gli uomini lo farebbero perché odiano le donne. Ma non è quello che abbiamo trovato.”

Questo, di per sé, è in qualche modo incoraggiante. "Tuttavia, indipendentemente da ciò che ognuno voglia farne di queste informazioni, il consenso è sexy. Se qualcuno vuole vedere il tuo pene, probabilmente te lo farà sapere.”

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter di VICE per avere accesso a contenuti esclusivi, anteprime e tante cose belle. Ogni sabato mattina nella tua inbox. CLICCA QUI.

Una versione di questo articolo è apparsa originariamente su VICE Canada.