Adrián Portugal ha fotografato la spiaggia più popolare di Lima

FYI.

This story is over 5 years old.

Foto

Adrián Portugal ha fotografato la spiaggia più popolare di Lima

Adrián Portugal ha fotografato la spiaggia più popolare di Lima, dove la gente fa finta di essere da tutt'altra parte. Gli abbiamo chiesto di raccontarci della sua serie, "Recuerdo de Aguadulce".
17.6.14

A VICE parliamo sempre volentieri del Perù. E se c'è qualcuno che sa raccontare storie che vanno oltre Machu Picchu e gli chef stellati che hanno reso il ceviche di moda, è il collettivo Supay Fotos. Adrián Portugal è uno di loro, e in passato ha collaborato con la redazione di VICE Messico. Tra i suoi lavori il primo che abbiamo visto era Recuerdo de Aguadulce, perciò lo abbiamo contattato per parlare un po' di più di Supay Fotos e dei suoi scatti di questa piaggia di Lima.

Pubblicità

VICE: Da quanto ti dedichi a questa professione e come sei arrivato a fare questo lavoro?
Adrián Portugal: Ho studiato comunicazione audiovisiva, ma facevo foto dal liceo. Dopo l'università alcuni amici che lavoravano per la carta stampata parlavano sempre di quello che avevano visto durante il giorno, un grande incendio, il Palazzo del Governo, un concerto di cumbia… Questo mondo mi interessava. Poco dopo mi sono messo a cercare lavoro come reporter, e per i sette anni successivi sono rimasto in quel campo.

Mi puoi parlare del collettivo Supay Fotos? I vostri sono i reportage che preferisco, tra quelli sul Perù.
Ci siamo incontrati lavorando per la stampa, quasi tutti per lo stesso giornale, o meglio una catena di diversi quotidiani. Abbiamo capito che avevamo gusti e interessi comuni rispetto alla fotografia. Questo, oltre al fatto che i giornali per cui lavoravamo non avevano alcun interesse né abbastanza spazio per pubblicare le nostre storie, ci ha spinto a formare il gruppo per diffondere il nostro lavoro.

Cosa vi unisce? Che temi vi interessano?
Principalmente ci unisce l'amicizia, è quello che ci ha tenuti insieme, perché non è facile prendere decisioni di gruppo. Ci piace fare reportage su persone e luoghi della nostra cultura che vogliamo conoscere meglio, capire o evidenziare perché pensiamo siano interessanti. E cerchiamo di far valere il nostro punto di vista sul tema, offrire uno sguardo personale da trasmettere attraverso il linguaggio visivo.

Pubblicità

Di cosa tratta Recuerdo de Aguadulce? Cosa volevi catturare?
All'inizio mi attraevano il colore, il caos e la sensazione di festa. Mi piaceva anche l’atteggiamento della gente, erano tutti orgogliosi di essere se stessi. Così ho capito che il tema fondamentale era la libertà, un aspetto che in questa spiaggia la gente non ha paura di manifestare, e con molta più tranquillità che in qualsiasi altro posto nel resto della città.

Le scene che hai ritratto sono comuni a molte spiagge peruviane?
È la spiaggia più popolare di Lima, dove va più gente. Ci sono spiagge più esclusive, ma mi piace questa perché ci si ritrovano molti aspetti della cultura popolare. In molte spiagge tutti si preoccupano di apparire in una certa maniera, di vestirsi in certo modo, in questa no: ognuno è come è, ha quello che ha… l'importante è godersi la spiaggia e celebrare la vita.

Parlami dei fotografi che lavorano sulla spiaggia.
Tutto nasce dalla necessità di catturare l'attenzione. I fotografi montano scenari mobili per attirare clienti e convincerli a fare ritratti. I più diffusi sono le spiagge in stile caraibico, la foresta amazzonica piena di animali selvatici, e i cartoni animati del momento. Per me questi fotografi sono artisti, perché hanno creato uno stile unico: i loro ritratti hanno una propria estetica.

Perché credi che le persone vogliano farsi fotografare con un'enorme sfondo delle Bahamas, quando in realtà sono già al mare?
Be’, per tanti motivi. Magari perché preferiscono fantasticare e pensare di essere stati in un luogo sognato ma talvolta inaccessibile, o semplicemente perché attira l'attenzione: l'esperienza e la foto sono divertenti.

Pubblicità

Questo tipo di ritratti mi hanno permesso di completare il tema della serie: questa spiaggia è uno spazio di libertà, e questa libertà non ha limiti e si trasforma in fantasia.

Quanto tempo ha richiesto questo progetto? Sei andato molte volte alla spiaggia?
Ci sono andato molte domeniche d'estate, per circa tre anni.

Vai qui per vedere altre foto del collettivo.