FYI.

This story is over 5 years old.

Cultura

Dagli archivi di Kern - Kaori

La modella della settimana è Kaori, una giapponese esibizionista che si è fatta immortalare mentre si masturbava.

Ogni settimana Richard Kern ci invita nel suo appartamento nel L.E.S. per dare un'occhiata al suo immenso archivio fotografico, frutto di una lunga e altalenante carriera. La modella della settimana è Kaori, una giapponese esibizionista che si è fatta immortalare mentre si masturbava.

VICE: Bel tipo…
Richard: Già. Si chiama Kaori, è giapponese. Mi ha contattato all'improvviso dicendomi che stava venendo a New York. Questa foto l'ho scattata in uno di quei momenti in cui non avevo la più pallida idea di quello che volevo fotografare o del perché fotografassi. Scattavo e basta. Quando è arrivata le ho detto: "Voglio fotografarti sul letto," dopodiché ho tirato fuori la macchina. Non sapevo fosse la ragazza di Roy Stuart.

Pubblicità

È un tuo amico?
No. È un fotografo che ha pubblicato un sacco di libri per Taschen.

Un tuo concorrente?
No, in realtà no. È un bravo fotografo ma dicono che sia un po' viscido [ride]. Comunque, quando Kaori è arrivata ci siamo messi subito a scattare. E a un certo punto ha iniziato a masturbarsi, dandoci dentro per circa nove minuti, durante i quali io me ne stavo seduto a pensare, "Wow, una sconosciuta di 18 anni si sta masturbando qua davanti a me." È arrivata fino alla fine, fino a venire. Lei non emetteva un suono, ed io lo stesso. Me ne stavo seduto là con la bocca completamente asciutta, cercando di tenere ferma la macchina fotografica. La ragazza con cui vivevo all'epoca non sapeva assolutamente che facessi cose del genere.

Cosa le avevi detto?
Niente. Sapeva delle fotografie, ma niente di specifico. Se avesse scoperto quello che era successo avrebbe dato di matto. In ogni caso, la trovi nel mio DVD Extra action and extra hardcore. È molto divertente.

Questa foto l'hai fatta prima o dopo che è venuta?
Poco prima. È strano, a volte ti ritrovi in situazioni in cui non puoi fare a meno di pensare "Dovrei fare qualcosa? Dovrei provarci?" Questo prima di sapere che stava con Roy Stuart. Grazie a Dio non ho fatto niente, perché con tipi del genere non si sa mai. Immagino ti starai chiedendo a cosa pensino queste ragazze. Lei era a—

A casa di uno sconosciuto?
Be', è giapponese. Quindi c'è una barriera culturale e linguistica di base. La guardi negli occhi e non hai la più pallida idea di quello che le stia passando per la testa. Finito di masturbarsi, si è alzata e se n'è andata lasciandomi lì a pensare: "Era tutto pianificato oppure le è semplicemente venuta l'ispirazione?" Non è una cosa che viene in automatico quando pensi a ragazze asiatiche carine. Ma non so, ho sempre creduto fossero tipe particolari.