News

Rabbia, razzismo e confusione: la manifestazione del Ku Klux Klan a favore della bandiera confederata

Questo sabato, centinaia di manifestanti si sono ritrovati di fronte al Palazzo del Governo della Carolina del Sud per protestare contro la rimozione della bandiera confederata dai luoghi istituzionali.
20 luglio 2015, 2:55pm
Due militanti delle opposte fazioni vengono a contatto durante la manifestazione del KKK

Questo sabato, centinaia di manifestanti appartenenti a due diversi gruppi si sono riuniti a Columbia, sui gradoni del Palazzo del Governo della Carolina del Sud.

Da una parte c'era Pelham, un'organizzazione della Carolina del Nord affiliata al KKK e che si considera la costola del Klan più grande degli Stati Uniti. Dall'altra parte c'era un'organizzazione di Jacksonville, in Florida, chiamata Black Educators for Justice e guidata dall'ex leader del New Black Panthers Party. Le due associazioni sono state raggiunte sul posto dai membri della Nation of Islam.

Manifestanti con bandiere confederate alla manifestazione del KKK. Tutte le foto di Lewis Rapkin

Agenti di polizia controllano la manifestazione

Un cordone della polizia durante la manifestazione

I manifestanti vengono separati dalla polizia

Le due opposte manifestazioni si sono svolte circa una settimana dopo che la Carolina del Sud ha votato per rimuovere la bandiera confederata dal Palazzo del Governo, trasferendola nella stanza dei cimeli confederati presso il Military Museum poco distante. La controversa decisione è arrivata qualche settimana dopo la sparatoria nella chiesa di Charleston in cui nove persone hanno perso la vita. Il presunto autore della strage, Dylann Roof, ha detto alla polizia che lo scopo della sua azione era quello di dar vita a una guerra razziale.

M

anifestanti del KKK stracciano una bandiera israeliana

Un membro del KKK

incita la folla

Il corteo del KKK lascia il Palazzo del Governo scortato dalla polizia

Sempre questo sabato, i Loyal White Knights, che manifestavano in favore della bandiera confederata, hanno fatto saluti nazisti mentre sventolavano la bandiera sudista insieme a bandiere del KKK e striscioni con la svastica. Mentre i manifestanti intonavano cori suprematisti, altre persone tra la folla urlavano di rimando, "Siete la vergogna dei bianchi!"

Il corrispondente di VICE News Muhammad Lila ha parlato con il gran dragone e portavoce dei Loyal White Knights che gli ha detto, "Siamo stati accolti molto bene." Ha detto a VICE News che la bandiera confederata è un simbolo di orgoglio per la tradizione, non di odio.

Manifestanti danno fuoco a una bandiera confederata

La manifestazione di

Black Educators for Justice

Hashim Nzinga, presidente del

New Black Panther Party, alla manifestazione di sabato

La polizia scorta i manifestanti del KKK

La polizia ha cercato di dividere i due gruppi, e a un certo punto ha circondato i manifestanti che sventolavano bandiere confederate. Più tardi, alcuni membri dei Loyal White Knights sono riusciti a portare una bandiera confederata di fronte alla manifestazione dei Black Educators.

Secondo James Evans Muhammad, leader di Black Educators for Justice, l'organizzazione da lui guidata era presente per attirare l'attenzione sulle discriminazioni razziali che continuano a esistere nonostante la rimozione della bandiera.

"La rimozione della bandiera non è un passo avanti, è solo l'illusione di un passo avanti," ha dinhairato a State questa settimana.

Manifestanti con striscioni e bandiere del

New Black Panther Party

Manifestanti anti-KKK

Alcuni manifestanti discutono del significato della bandiera confederata

Due ragazze si fanno una foto davanti a un manifestante in favore della bandiera confederata

Pubblicità