Pubblicità
Tech by VICE

Come il cospirazionismo di una cam girl ha rivoluzionato la masturbazione online

Per una volta una teoria cospirazionista è servita a qualcosa.

di Lux Alptraum
19 aprile 2016, 9:20am

Lo scorso autunno, ho scritto di una strana paranoia che aveva coinvolto la comunità delle cam girl: molti fan arrabbiati hanno accusato le performer di simulare le loro reazioni ai movimenti di un vibratore sensibile ai suoni generati dagli spettatori. Trovo che la polemica fosse sterile già in partenza—le cam girl che fingono di provare piacere non sono certo una sorpresa nell'industria del sesso—ma almeno ha il pregio di aver ispirato una cam girl a tentare una strada alternativa.

Prima di iniziare a fare la cam girl, Somnia Mia ha scoperto OhMiBod Club Vibe. Se non passate tutto il giorno connessi su Chaturbate, vi spiego brevemente di cosa si tratta: OhMiBod è un vibratore che modifica i suoi pattern di movimento in risposta ai suoni. Quando le cam girl lo connettono al proprio computer, questo genera dei suoni preimpostati in relazione alle somme versate dagli spettatori. Più gli spettatori spendono, maggiore piacere riceverà la cam girl dal vibratore—un ottimo incentivo per chiunque desideri vedere le ragazze gemere di piacere.

Tuttavia, dopo due settimane di lavoro, Somnia ha deciso di provare qualcosa di leggermente diverso. Le risposte dei vibratori OhMiBod dipendono dai suoni generati automaticamente in relazione alle donazioni degli spettatori, ma il problema è che la loro durata è molto breve e, sopratutto, il rapporto è impari: 1000 token generano solo 3 secondi di suono per il vibratore (secondo un blog di Chaturbate, questo si traduce in un costo di circa 70 euro per gli spettatori, di cui circa 44 vanno nelle tasche delle performer.)

Un demo filmato da Somnia per la sua modifica.

Per molte cam girl, questo aspetto non è un problema: se il pubblico si affanna a spendere, il flusso costante di input mantiene in funzione il vibratore. Ma cosa dovrebbe fare una performer in cerca di un'esperienza basata più sulle qualità che sulla quantità? 1000 token comportano un grande guadagno, ma se generano solo due secondi extra di piacere per le performer, in fondo non costituiscono poi un grande incentivo a donare per gli spettatori.

Così, nella speranza di ampliare il suo pubblico e di assicurare agli spettatori che spendono così tanti soldi che le sue reazioni siano autentiche, Somnia si è rivolta al suo amico programmatore, Rufus Toyoda, per trovare una soluzione. I due se ne sono usciti con un'idea estremamente semplice ma anche potenzialmente rivoluzionaria (beh, almeno per le cam girl che utilizzano il Club Vibe...).

Dopo aver studiato il codice della chat di Chaturbate, Toyoda ha creato un'estensione per browser che consente di personalizzare i classici suoni prodotti automaticamente da Chaturbate. Ora, quando Somnia ottiene 1000 token, il browser le offre fino a ben cinquanta secondi di martellante musica dance per il suo vibratore. Qui potete ascoltare i suoni personalizzati di Somina e gli effetti sonori originali di Chaturbate, (attenti che la pagina è potenzialmente NSFW).

Somnia ha adottato questa versione personalizzata da poco più di una settimana, quindi è un po' troppo presto per dire se rivoluzionerà completamente l'industria oppure se si diffonderà solo tra un numero limitatissimo di performer. Lei dice che al momento conosce solo un'altra performer che fa qualcosa di simile.

Anche se nessun altro dovesse scegliere di adottare il metodo di Somnia, questa vicenda è un ottimo esempio di come concedere agli utenti la libertà di modificare una piattaforma aiuti a produrre innovazioni.

Dopo tutto, è stato l'ingegno di una cam girl a far passare l'OhMiBod Club Vibe dall'essere un semplice vibratore che reagisce alla musica a diventare uno strumento di guadagno per molte persone impiegate nell'industria del sesso; allo stesso modo, l'ingegno di un'altra cam girl ha provato a migliorare l'esperienza di OhMiBod e a renderla ancora più interessante.

Tutto questo conta non poco, perché se è vero che il porno continua a essere una facile risorsa economica, molti stanno investendo in webcam e sex toy, o in una combinazione tra le due. Quest'anno il competitor di Chaturbate, Cams.com, e quello di OhMiBod, Lovense, hanno annunciato una partnership che sperano possa aprire le porte a una vera esperienza di teledildonica. Ma finché si rivolgeranno allo stesso genere di innovazioni che hanno aiutato i pionieri di Chaturbate, potrebbero scoprire che la loro tecnologia sta gradualmente diventando superata.

Toyoda, dal canto suo, pensa che "i maker del piacere in rete dovrebbero collaborare con i leader fornitori dei servizi via webcam per sviluppare un'interfaccia API standard, open source ed estensibile"—vista la mancanza di proposte e di coesione nell'industria dei sex toy, però, è piuttosto improbabile che qualcuno lo farà presto.

Non importa quanto siano avanzate le capacità tecniche di un'azienda nel fornire il servizio, l'esperienza riguarda sempre solo la relazione tra ragazze e clienti. E se questi non sono liberi di migliorare la connessione, potrebbero perdere facilmente l'interesse per una piattaforma. (Questo è un mondo crudele, amici, e le cam girl devono essere creative per sopravvivere—lasciamo da parte il successo.)

Comunque, di una cosa dobbiamo essere contenti: per una volta una teoria cospirazionista è servita a qualcosa.

Tagged:
Tech
Porno
Motherboard
Internet
motherboard show
cutura