FYI.

This story is over 5 years old.

i-D

Scatti inediti degli skater che hanno ispirato kids

Al liceo, Mel Stones e High fotografavano adolescenti sugli skate e punk tra le strade di New York—lo stesso gruppo su cui Larry Clark ha basato il film Kids.

L'instancabile voglia di rinnovamento che si respira per le strade di New York obbliga da molto tempo i suoi abitanti a fotografare non solo gli edifici del loro quartiere, ma anche le vite di chi ci abita. Questo per dire: questo è chi sono, questo è quello che ho fatto, queste sono le persone che amo e spesso, queste sono le persone e i luoghi che ho perso. Penso a Nan Goldin, le cui lettere d'amore scritte alla fine degli anni '80 alla sua tribù queer si rivelano tanto personali quanto politicamente impegnate. O ad Ash Thayer, che ha passato otto anni occupando case nell'Lower East Side all'inizio degli anni '90 e ha documentato l'evolversi della sua comunità negli spazi che si erano ritagliati. E poi c'è Jamel Shabazz, che ha creato gioiosi ritratti di giovani ragazzi di colore nell'East Flatbush, dov'è nato e cresciuto, fieri delle loro origini e della loro etnia. Penso anche a Mel Stones e High, due migliori amici che hanno catturato il loro gruppo di skater e le strade del centro tra cui sfrecciavano negli anni '90—il tramonto della vecchia Grande Mela. Dopo quasi 25 anni, gli inediti scatti in bianco e nero della coppia sono stati finalmente pubblicati in un nuovo libro fotografico, That's a Crazy One.

Pubblicità

Continua a leggere su i-D: Scatti inediti degli skater che hanno ispirato kids