Guarda un maschio alfa che cerca di fare brutto a un ragazzino in palestra

"Maschio alfa".

|
ago 8 2018, 3:18pm

Tutti gli screenshot via YouTube.

C'è una regola non scritta in tutte le palestre del mondo, che dice più o meno: a meno che tu non debba avvisare qualcuno che sta per farsi malissimo, per l'amor di dio non interagire con gli altri. Non vogliono parlarti, e tu non vuoi parlare a loro.

Questa regola sacra è proprio quella che un uomo di Montreal ha infranto quando ha deciso di difendere il proprio onore ginnico urlando contro un 19enne che faceva deadlifting.

Charles-Antoine Lalonde, un adolescente di Montreal allenato da un trainer online, stava riprendendo il proprio workout per poi sottoporlo a critica. Anche se aveva posizionato dei materassini sotto il bilanciere, pare che comunque nella sua presenza ci fosse qualcosa che non andava giù a un altro uomo che sollevava pesi al cielo.

Infastidito probabilmente dal rumore dei pesi (ripeto, siamo in una palestra), quest'uomo arriva come una furia e calcia letteralmente il bilanciere via dalle mani di Lalonde. Lalonde indietreggia sorpreso, togliendosi gli auricolari e con uno sguardo confuso in volto, e l'uomo comincia a inveire. Anche se non è un membro dello staff della palestra, l'uomo continua a urlare "Fuori!" al ragazzo, sempre più forte. Quest'unica frase, come fosse l'unica che sa pronunciare.

“Fuori, hai capito cos'ho detto?" urla l'uomo. Il ragazzo a un certo punto gli risponde, e questo pare farlo solo incazzare ancora di più. Urla "Fuori!" fortissimo, poi gli afferra la spalla e lo spinge. I due continuano a spintonarsi un po' fin quando l'uomo, a due mani, gli dà uno spintone con forza. Lalonde prende la sua telecamera e se ne va.

In quanto uomo che ultimamente [fa scrocchiare le nocche, tira in dentro la pancia] va spesso in palestra, capisco che il rumore possa dare fastidio. Ma non in questo caso. Lalonde nemmeno sta gemendo come fanno alcuni, e ha pure messo i materassini sotto i pesi—no, non è la fine del mondo. E il rumore dei pesi non è mai, mai, fastidioso quanto quelli che grugniscono come pornostar al momento dell'orgasmo. Comunque, se stiamo tenendo il punteggio, il tizio che ha deciso che il modo migliore di rendere più silenziosa la palestra era urlare e fare una scenata a un 19enne ha perso.

Lalonde ha inviato il video dell'accaduto a Peter Rubish, il suo trainer, che l'ha postato sulla sua pagina YouTube. Dal momento in cui è stata caricato, il video ha totalizzato più di tre milioni di visualizzazioni. Rubish ha parlato dell’accaduto con il quotidiano locale Montreal Gazette, descrivendo l’uomo come “un bullo” e il suo comportamento come “pericoloso.”

“Alla fine, è un uomo che se la prende con un ragazzino, un bersaglio facile ai suoi occhi,” dice. “Penso che sia proprio questo ad aver fatto più scandalo. È il classico caso in cui qualcuno di grande e grosso non se la prende con un suo pari ma con uno più debole.” Facile così.

Il proprietario della palestra dove è accaduto l’incidente ha detto allo stesso quotidiano di aver interdetto all’uomo l'accesso alla struttura e di aver sospeso un suo dipendente che non è intervenuto. A Lalonde è stato offerto un anno di iscrizione gratuita come compensazione, che però non ha accettato, visto che la direzione non gli ha mai chiesto scusa ma si è limitata a fargli quest'offerta non appena il video è diventato virale. Lalonde avrebbe detto a Rubish che intende denunciare l’uomo alla polizia.

Alla fine, comunque, c'è da dire che Lalonde ha ricevuto il sostegno e l'incoraggiamento da tutta la comunità di powerlifting e un anno di iscrizione gratuita in una delle palestre più fighe di Montreal. E qui, gli hanno assicurato, potrà fare tutto il casino che vuole.

Segui Mack Lamoureux su Twitter.

Altro da VICE
Vice Channels