Pubblicità
Tech by VICE

‘Laurel’ o ‘Yanny’? Questa voce digitale sta facendo impazzire internet

È un po' la versione audio di ”questo vestito è blu e nero o bianco e oro?”

di Kaleigh Rogers
16 maggio 2018, 9:15am

Questa settimana è partita con una serie di brutte notizie, così naturalmente internet ha trovato un modo di distrarsi con un dibattito del tutto inutile, ovvero, un video in cui una voce generata al computer dice... be', insomma, dice qualcosa che manda in palla chiunque lo ascolti: c'è chi pensa di sentire il nome "Yanny" e chi pensa di sentire il nome "Laurel".

Il video ha attirato l'attenzione degli utenti di Reddit qualche giorno fa e martedì ha iniziato a girare su altri social scatenando l'inferno online. Anche se alcune persone dicono che il suono cambia più lo si ascolta (a dire il vero, io riesco a sentire entrambe le parole), molte persone dicono di sentire solo la parola ”Yanny” o ”Laurel” e si stupiscono di come gli altri possano sentire qualcosa di diverso da loro. È un po' la versione audio di ”questo vestito è bianco o blu” del 2018.

Un utente di Reddit ha proposto una teoria che sembra spiegare il fenomeno: volumi diversi enfatizzerebbero frequenze basse diverse, note anche come curve isofoniche. Questo porta gli ascoltatori a sentire "Laurel" con volumi più alti o "Yanny" con volumi più bassi. Il video potrebbe effettivamente contenere entrambi i nomi, ma il cervello di ogni ascoltatore si concentra su uno dei due perché sono così simili dal punto di vista fonetico. Un utente di Twitter ha provato a verificare la teoria, anche se molte persone continuano non a sentire la differenza.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MOTHERBOARD e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.

È importante comunque sottolineare come i nostri cervelli non sono così bravi a interpretare i suoni come saremmo portati a credere. Prendiamo in considerazione, ad esempio, l'effetto McGurk: il nostro cervello formula delle ipotesi basate su ciò che vediamo, che possono farci letteralmente ”sentire” la cosa sbagliata:

Ma in fondo non importa quale spiegazione scientifica del fenomeno possiamo trovare, resta comunque uno svarione incredibile sentire qualcosa di diverso da quella che sentono i vostri colleghi o compagni mentre guardate lo stesso video.

Questo articolo è comparso originariamente su Motherboard US.